Superbike Test Jerez 2: Jonathan Rea, sarà dura prenderlo

Superbike Test Jerez 2: Jonathan Rea, sarà dura prenderlo

Il campionissimo Kawasaki vola nei test spagnoli: la concorrenza cresce ma ancora non basta.

di Redazione Corsedimoto
Jonathan Rea

La concorrenza cresce, la Ducati Panigale V4 R promette bene ma sarà comunque un’impresa impedire a Jonathan Rea e alla Kawasaki di conquistare il quinto Mondiale consecutivo. E’ questo il verdetto della seconda uscita dei test invernali Superbike a Jerez, in Spagna. Il 31enne nordirlandese ha chiuso le due giornate con un formidabile 1’38″713 ottenuto al 18° dei 71 giri percorsi in una giornata praticamente perfetta dal punto di vista meteo.

Jonathan Rea ha rifilato quasi sette decimi di distacco alla Yamaha del britannico Alex Lowes e oltre un secondo alle Ducati di Alvaro Bautista e del confermato Chaz Davies. Le due rosse hanno chiuso con il quarto e quinto tempo, con lo spagnolo ex MotoGP per la seconda volta di fila davanti al gallese. Davanti alle rosse proprio allo scadere è salita l’altra Kawasaki di Leon Haslam, al rientro nel Mondiale dopo la conquista del campionato britannico. Dimostrazione del grande livello già raggiunto dalla Kawasaki Zx-10R versione 2019, dotata di un motore ancora più potente rispetto all’imbattibile unità che ha dominato la passata stagione.

Jerez ha salutato anche il ritorno in Yamaha di Marco Melandri, sette anni dopo l’avventura 2011 conclusa al secondo posto Mondiale. Impegnato nella definizione della posizione di guida, il 36enne ravennate non ha spinto al limite, chiudendo con il settimo tempo a 1″522 dall’imprendibile Rea. Adesso gran parte delle squadre andrà in vacanza, a parte le novità 2019 BMW e Honda Moriwaki che gireranno a metà dicembre, prima della sosta regolamentare. Lo schieramento al gran completo tornerà in pista a fine gennaio, sempre a Jerez. Il Mondiale Superbike parte il 23-24 febbraio a Phillip Island, in Australia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy