Superbike Imola Warm Up Jonathan Rea avvicina Chaz Davies

Superbike Imola Warm Up Jonathan Rea avvicina Chaz Davies

Superbike Imola Warm Up Jonathan Rea avvicina Chaz Davies Miglioramenti di assetto ed elettronica per Kawasaki, duello in vista? Gara 2 ore 13

Commenta per primo!

Nel warm up della Superbike cominciato in ritardo per olio in pista lasciato dalle Supersport Jonathan Rea si avvicina a Chaz Davies. La Ducati è scesa a 1’46″140, il miglior passaggio del week end (escluso la Superpole), ma il Cannibale è piombato ad appena 155 millesimi, con miglior tempo stampato proprio all’ultimo passaggio. Per gara 2 (ore 13) c’è odore di confronto diretto.

DAVIES MARTELLA – Chaz, galvanizzato dal successo per distaccon in gara 1, ormai è il Re di Imola, nessuno come lui riesce ad intepretare le varianti e i punti più impegnativi, come il discesone dela Rivazza, il punto dove i piloti dal cuore forte fanno la differenza. Ma Jonathan Rea non molla. “Partiremo in terza fila, sarà un affare molto diverso” confida il leader del Mondiale, +79 punti su Davies. L’idea del Cannibale è non mollare la presa e giocarsela con Davies fino alla fine: un’impresa, visto lo sviluppo della prima sfida che la Ducati ha avuto in mano fin dalla prima curva. “L’obiettivo è essere più scorrevoli nelle Varianti perchè qui la Ducati ha un’accelerazione portentosa” spiega Rea. Vedremo se le piccole modifiche di assetto ed elettronica saranno sufficienti a riaprire il pronostico.

MELANDRI INDIETRO – Marco ha chiuso il warm up in sesta posizione con 1’47″756 ancora alle prese con vari problemi di assetto che ancora non gli danno la necessaria confidenza. Davanti al ravennate ci sono anche Tom Sykes, Leon Camier e Xavi Fores.  Partirà regolarmente anche Eugene Laverty protagonista in gara 1 di un tremendo incidente alla Rivazza con moto a muro e avvolta da una gran fiammata.

Superbike La sequenza dell’incidente di Laverty

Superbike Imola Gara 1 Il dominio di Davies

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy