Superbike Losail Prove Libere 1: Neukirchner e Spies comandano

Superbike Losail Prove Libere 1: Neukirchner e Spies comandano

Partito il secondo round del World Superbike 2009 a Losail

Gioventù al potere. Presto per dirlo, non troppo tardi per pensarci. Max Neukirchner, in compagnia di Ben Spies, ha ottenuto il miglior tempo nell’inaugurale sessione di prove libere della Superbike sul tracciato di Doha. Temperature calde (anche se non eccessivamente, 26° l’atmosferica, 41° l’asfalto), pista sporca (ci si può migliorare anche di due secondi), giovani prospetti del motociclismo internazionale che partono a spron battuto in un turno di prove vissuto di continue evoluzioni. Allo scadere è stato Neukirchner, con la Suzuki GSX-R 1000 K9 del team Alstare, a spiccare il miglior tempo in 2’00″486, precedendo/beffando di soli 28 millesimi Ben Spies al debutto assoluto (!) su questa pista. All’apparenza un turno insignificante, con molti big indietro nella classifica dei tempi (vedi Haga, nono, o Biaggi, sedicesimo), nella realtà un’oretta di prove che ha proiettato due attesi protagonisti subito al vertice. Neukirchner sa di poter giocare in un tracciato favorevole alla Suzuki, che dal 2005 ad oggi ha vinto almeno una manche a stagione in programma per un computo complessivo di cinque vittorie firmate da Corser, Kagayama, Biaggi e Nieto. Manca solo lui, insomma, mentre non manca di certo dalle posizioni che contano Ben Spies, che al di là del numero 19 assomiglia molto al suo idolo dell’infanzia Freddie Spencer per via della facilità nell’apprendere la pista.

Nell’era iper-tecnologica i videogiochi aiutano, chiaro, ma per “Elbowz” è una caratteristica che lo rende forte, quanto basta per precedere le Honda Fireblade di Jonathan Rea e Ryuichi Kiyonari, alfieri del team Ten Kate subito a vertice. “Johnny”, tre giri al comando in Gara 1 a Phillip Island, si dimostra sempre velocissimo e pronto a rivelarsi quale “sorpresa” del campionato, mentre è significativo il crono di Kiyonari, in ombra a Phillip Island, tornato nelle posizioni che contano in un tracciato dove lo scorso anno naufragò in 20° posizione o giù di lì, all’epoca all’esordio assoluto nel Mondiale. “Kiyo” tiene testa in questa sessione a Jakub Smrz, capace di precedere Yukio Kagayama (vittoria in Gara 2 nel 2005) e Shinya Nakano, buon settimo con l’Aprilia RSV4. Inizio convincente anche per la BMW, ottava grazie ad un Troy Corser sensazionale ed una S1000RR che sarà sì un oggetto misterioso nei concessionari (arriverà solo in autunno…), ma nel mondiale si sta facendo conoscere e non poco.

Prima di chiudere rimandando l’appuntamento al pomeriggio per le prime qualifiche (e sarà l’ultimo round con un programma così intenso al venerdì) diamo uno sguardo agli italiani a Losail. Roberto Rolfo, a sorpresa, con il dodicesimo tempo è il migliore dei nostri, mentre Max Biaggi è sedicesimo (ma con tanto lavoro per Aprilia) e Michel Fabrizio addirittura 19°. Indietro tutti gli altri, in pista c’è Ayrton Badovini (penultimo) nonostante l’infortunio sofferto a Phillip Island.

HANNspree Superbike World Championship 2009
Losail, Free Practice 1st Session

01- Max Neukirchner – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – 2’00.486
02- Ben Spies – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.028
03- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.190
04- Ryuichi Kiyonari – Ten Kate Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 0.258
05- Jakub Smrz – Guandalini Racing – Ducati 1098 RS – + 0.284
06- Yukio Kagayama – Suzuki Alstare BRUX – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 0.459
07- Shinya Nakano – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 – + 0.676
08- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 0.748
09- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 0.775
10- Tom Sykes – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 0.794
11- Shane Byrne – Team Sterilgarda – Ducati 1098 RS – + 0.971
12- Roberto Rolfo – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.978
13- Leon Haslam – Stiggy Racing Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.172
14- Carlos Checa – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 1.212
15- Broc Parkes – Kawasaki Superbike Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.269
16- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 – + 1.297
17- Makoto Tamada – Kawasaki Superbike Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.718
18- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 F09 – + 1.831
19- Tommy Hill – HANNspree Honda Althea – Honda CBR 1000RR – + 2.043
20- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 2.101
21- Regis Laconi – DFX Corse – Ducati 1098 RS – + 2.156
22- David Salom – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 2.589
23- Karl Muggeridge – Celani Race – Suzuki GSX-R 1000 K9 – + 2.877
24- Vittorio Iannuzzo – Squadra Corse Italia – Honda CBR 1000RR – + 3.094
25- Brendan Roberts – Guandalini Racing – Ducati 1098 RS – + 3.271
26- Luca Scassa – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – + 3.287
27- Ayrton Badovini – PSG-1 Corse – Kawasaki ZX 10R – + 3.455
28- Matteo Baiocco – PSG-1 Corse – Kawasaki ZX 10R – + 5.650

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy