Superbike: Flammini “Fiduciosi per il futuro con Bridgepoint”

Superbike: Flammini “Fiduciosi per il futuro con Bridgepoint”

Il futuro della Superbike dopo l’acquisizione di Bridgepoint

Commenta per primo!

Nel corso di una conferenza stampa tenutasi poco fa presso l’Autodromo del Nurburgring, Paolo Flammini ha voluto esporre la sua valutazione riguardante l’acquisizione di Infront Sports & Media, e quindi di Infront MotorSports, da parte di Bridgepoint (ufficializzata nella giornata di ieri).

Il CEO di Infront MotorSports si è dichiarato estremamente soddisfatto dell’avvenuto passaggio e che l’avvento del nuovo shareholder porterà diversi benefici. Flammini ha dichiarato che tutti nell’organizzazione sono motivati ed emozionati rispetto al futuro. L’organigramma di Infront MotorSports, ha inoltre aggiunto, rimarrà il medesimo.

Dopo aver ripetuto, punto già presente all’interno del comunicato ufficiale pubblicato ieri sul sito ufficiale di Infront Sports & Media AG, che la Superbike e la MotoGP resteranno due organizzazioni separate, Flammini ha inoltre puntualizzato che il fondo con la quale è stata acquisita Infront è differente da quello che detiene Dorna.

Il fatto che, quindi, il due mondiali saranno sotto lo stesso tetto è visto da Flammini, secondo le sue parole, soltanto come un punto a favore per un’ulteriore crescita e sviluppo di entrambi i campionati, che resteranno due mondi completamente separati ma collaboreranno attivamente nel futuro; infine ha tenuto a precisare che il calendario 2012 che circola in queste ore attraverso la rete non è veritiero, in quanto le trattative sono ancora in corso e lo stesso è ben lontano dall’essere delineato.

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy