Superstock 1000: la corsa alla FIM Cup riparte da Misano

Superstock 1000: la corsa alla FIM Cup riparte da Misano

18 italiani su 36 al via per la tappa al Misano World Circuit

Dopo un mese di sosta i giovani protagonisti under-26 della Superstock 1000 FIM Cup si ripresenteranno questo fine settimana al Misano World Circuit per il terzo appuntamento stagionale, con una classifica di campionato che sorride ai nostri colori: otto piloti nella top-10, monopolizzate le prime cinque posizioni con Giugliano, Zanetti, Petrucci, Antonelli e Magnoni. La Stock 1000, secondo tradizione, parla italiano, a maggior ragione in riviera romagnola dove dei 36 piloti iscritti 18 sono italiani, la maggior parte con legittime e giustificatissime ambizioni da podio. Chi andrà a caccia della vittoria è sicuramente Davide Giugliano, leader della classifica grazie alla vittoria di Assen ed il secondo posto di Monza conseguito con la Ducati dell’Althea Racing. Il pilota romano, da anni protagonista della FIM Cup, è alla prima stagione dove può giocarsi credibili chance di successo finale, confrontandosi con Lorenzo Zanetti vincitore in quel di Monza e determinatissimo a far sua la vittoria anche a Misano con la S1000RR di BMW Motorrad Italia, sfruttando oltretutto i riferimenti acquisiti nella gara del CIV disputata lo scorso mese di aprile come “wild card”. Una gara, va ricordato, vinta (dominata) da Danilo Petrucci, secondo in graduatoria nella FIM Cup con la Ducati 1098R del Barni Racing Team da portacolori del Team Italia FMI, delle Fiamme Oro, ma anche della stessa casa di Borgo Panigale, che nelle scorse settimane gli ha consentito di provare la nuova Superbike 2012 al Mugello. Per il momento il pilota di Terni resta concentrato al presente con l’obiettivo di lottare per la vittoria finale di campionato, ritrovandosi al 2° posto con 12 punti da recuperare su Giugliano, 1 di vantaggio su Lorenzo Zanetti. Più staccati sono gli altri piloti dalle dichiarata ambizioni di campionato: Andrea Antonelli, 3° nel 2010, insegue a 18 punti mantenendo sempre un’ottima costanza di rendimento, confermandosi miglior pilota Honda in gara con la Fireblade preparata dal Team Lorini. A due punticini figura Michele Magnoni, atteso come wild card anche a Misano con la BMW Baru Racing, ma anche Sylvain Barrier primo “straniero” in classifica con la seconda BMW Motorrad Italia. A lunghezze da questa coppia troviamo Lorenzo Baroni (Althea Racing), il campione 2007 Niccolò Canepa (Kawasaki GoEleven), fermo a quota 11 punti il campione italiano Stock 600 in carica Fabio Massei (BMW Piellemoto) ed il vincitore dell’Australian Superbike 2011 Bryan Staring, positivo in questo primo scorcio di stagione 2011 con la Kawasaki del Team Pedercini. Nel lotto dei piloti italiani attesi protagonisti Eddi La Marra e Daniele Beretta (Honda Lorini), Luca Verdini (per lui una gara-test al Nurburgring nell’IDM Superbike con la Honda Ten Kate Junior Team), senza scordarci di Nico Vivarelli (Kawasaki GoEleven), Andrea Boscoscuro (Ducati Lazio Motorsport), Marco Bussolotti (Kawasaki Pedercini) e Lorenzo Savadori protagonista a Misano nel CIV all’esordio nella Stock 1000 con la Ninja del Lorenzini by Leoni. Passando alle wild card, ben sei per questo evento: in casa Italia Michele Magnoni punta a confermare il podio di Monza ed il 3° posto in classifica del 2010 Michele Magnoni, affiancato da Riccardo Fusco (BMW Tecno Team), l’esordiente Roberto Anastasia (Honda Orange Rules) e Pietro Maglioni più lo svizzero Gabriel Berclaz (Honda Berclaz Racing Team) ed il portoghese Sergio Batista (Kawasaki Jar Racing). La gara della Superstock 1000 FIM Cup è in programma nella giornata di domenica con la partenza alle 10:30 da disputarsi sulla distanza di 14 giri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy