Supersport: Anthony West è chiaro “Sono venuto per vincere”

Supersport: Anthony West è chiaro “Sono venuto per vincere”

Categorico l’australiano dopo la brutta prova di Losail

Commenta per primo!

Un pò ci pensava, Anthony West. Credeva di tornare nella Supersport è di fare, come nelle 3 gare disputate nel 2007 con la Yamaha ufficiale, il bello ed il cattivo tempo. A Phillip Island, nonostante un più che positivo terzo posto finale, era comunque rabbuiato: le due Honda Ten Kate erano di un altro livello e lui voleva vincere, specie dopo essersi ritrovato in testa all’ultimo giro. Due settimane più tardi a Losail, era scuro in volto: nono sul traguardo, ad un’eternità dalla vetta. “Ant” era naturalmente arrabbiato per il risultato, ma anche per la consapevolezza che non c’era alcuna chance per lottare con i primi della categoria. Un ridimensionamento delle proprie ambizioni che non gli è proprio piaciuto…

Sono venuto in Supersport per vincere, e dopo una gara del genere sono naturalmente deluso“, ha dichiarato l’ex pilota della Kawasaki MotoGP. “Non c’era niente che potessi fare: sono partito bene, ma dopo pochi giri gli altri piloti erano già una vita davanti. Se non miglioriamo la nostra moto ci sarà poco da fare“.

Oggettivamente la sua Honda CBR 600RR è parsa un pò indietro rispetto alla concorrenza, anche quella interna in Honda dei team Ten Kate, Parkalgar e Althea. I tecnici del Stiggy Racing dovranno lavorare alacremente in queste settimane per dare all’australiano (e al nostro Gianluca Vizziello) una moto vincente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy