Macau Grand Prix Bis di Peter Hickman, ma che gara!

Macau Grand Prix Bis di Peter Hickman, ma che gara!

Spettacolo al Circuito da Guia: Peter Hickman trionfa nella 50° edizione del Macau Motorcycle Grand Prix bissando il trionfo del 2015, sul podio Rutter e Jessopp al culmine di una corsa combattutissima.

Non poteva esserci modo migliore di celebrare il 50° anniversario di un evento unico nel suo genere. L’edizione 2016 del Macau Motorcycle Grand Prix premia per il secondo anno di fila Peter Hickman al culmine di una fantastica rimonta, ma non è stato l’unico elemento d’interesse di 12, tiratissimi giri di una gara risoltasi di fatto soltanto in volata con 3 (a tratti 4) legittimi pretendenti per la vittoria, racchiusi all’esposizione della bandiera a scacchi in soli 655 millesimi. La sfida a sostanzialmente 300 km/h tra i grattacieli dell’ex colonia portoghese ha prodotto il ‘bis‘ del newcomer più veloce di sempre nella storia del Tourist Trophy, al suo secondo centro di fila dopo l’affermazione del 2015 ed il forfait per un incidente in prova due anni or sono. Un successo costruito sulla distanza con grinta, determinazione e combattività a scapito del ‘Re‘ di Macau Michael Rutter (2°) e Martin Jessopp, terzo a completare il podio ribadendo suo malgrado il personalissimo “tabù” con il Circuito da Guia (5 podi in 8 presenze).

FANTASTICO HICKY – Se nelle qualifiche non è andato oltre il settimo tempo, in gara prevedibilmente Peter Hickman ha tirato fuori tutto ciò che aveva nel taschino. Detentore del trofeo e reduce da una brillante stagione nel British Superbike (due vittorie e l’affermazione nella Riders’ Cup con GBmoto Kawasaki), in sella alla BMW S1000RR preparata dal team Bathams SMT Racing si è reso protagonista di un brillante avvio ritrovandosi prontamente in quarta posizione, aspettando da lì in avanti il momento più opportuno per sferrare l’attacco. Dapprima, al terzo giro, a scapito del fenomenale Rookie Glenn Irwin (rientrato ai box al penultimo giro dopo esser rimasto costantemente nel gruppo di testa), una volta superato il giro di boa della contesa sui due capoclassifica Rutter e Jessopp. Quest’ultimo, in compagnia dello stesso ‘The Blade‘, nel corso del nono giro, rilevando nella tornata seguente in piena Mandarin Oriental Bend la leadership dal compagno di squadra per l’occasione Rutter. Così ‘Hicky‘, assecondato da performanti specifiche Dunlop (in controtendenza rispetto a tutti gli altri big equipaggiati con pneumatici Metzeler), ha fatto la differenza, centrando la seconda vittoria di fatto su due presenze in gara a Macau.

Michael Rutter battuto soltanto nel finale da Peter Hickman
Michael Rutter battuto soltanto nel finale da Peter Hickman

RUTTER E JESSOPP COMPLETANO UN PODIO TUTTO BMW – Come lo scorso anno, anche in questa edizione il podio è 100 % BMW con Hickman a precedere di una manciata di millesimi Michael Rutter (Bathams SMT Racing) e Martin Jessopp (Riders Motorcycles). Il ‘Re’ del Circuito da Guia ha condotto a lungo la contesa con il chiaro intento di aggiudicarsi la nona affermazione dell’evento, nulla ha potuto Jessopp, terzo complice anche un imprevisto al nono giro, passando in quella circostanza in un sol colpo dalla prima alla quarta posizione in piena Curva do Hotel Lisboa per una problematica in fase di cambio marcia. Per il #40 si tratta del quinto podio in otto partecipazioni a Macau, rimandando di fatto all’anno venturo i propositi di vittoria…

CHE GARA! – Oltre al bis di Peter Hickman, la 50esima edizione del Macau Motorcycle Grand Prix verrà ricordata per uno spettacolo quasi senza precedenti. Una serie di sorpassi e contro-sorpassi, quattro piloti in lizza per la vittoria con il verdetto risoltosi soltanto al photofinish. Una bella ‘cartolina’ da Macau dove si è messo in luce, all’esordio assoluto, la rivelazione delle road races e del BSB 2016 Glenn Irwin, a lungo parte integrante del poker di testa con l’unica Ducati Panigale R del Paul Bird Motorsport, salvo inaspettatamente rallentare e rientrare ai box nel corso del penultimo giro di gara. Un errore dopo essersi ritrovato 5° ha invece relegato Ian Hutchinson (Tyco BMW by TAS) in ottava posizione preceduto da Conor Cummins (Honda Racing, 4°), Horst Saiger (5° dopo il volo di ieri nelle qualifiche) e due ex-vincitori del Macau GP come Stuart Easton (Bathams SMT BMW) ed il leggendario John McGuinness (Honda Racing), rispettivamente settimo e ottavo sul traguardo. Con Derek Sheils e Dan Cooper a completare la top-10, l’ex pilota del Motomondiale Danny Webb (Penz13 BMW) ha concluso tredicesimo all’esordio, quindicesima la EBR 1190RS condotta dal veterano Mark Miller, sul traguardo anche le due Bimota BB3 della filiale britannica affidate ad Andre Pires (19°) e Ben Wylie (22°). Fuori gioco al penultimo passaggio Gary Johnson, tra gli attesi protagonisti di una gara memorabile.

Il celebre tornantino Melco del Circuito da Guia
Il celebre tornantino Melco del Circuito da Guia

50th Macau Motorcycle Grand Prix
Circuito da Guia
Classifica Gara

01- Peter Hickman – Bathams SMT Racing – BMW S1000RR – 12 giri
02- Michael Rutter – Bathams SMT Racing – BMW S1000RR – + 0.533
03- Martin Jessopp – Riders Motorcycles BMW – BMW S1000RR – + 0.655
04- Conor Cummins – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 20.856
05- Horst Saiger – Saiger Racing – Kawasaki ZX-10R – + 23.201
06- Stuart Easton – Bathams SMT Racing – BMW S1000RR – + 35.547
07- John McGuinness – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – + 35.644
08- Ian Hutchinson – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 39.519
09- Derek Sheils – Cookstown B.E. Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 46.389
10- Dan Cooper – Dan Cooper Racing CMS – BMW S1000RR – + 50.503
11- Dan Kneen – Mar-Train Racing – Yamaha YZF R1 – + 1’00.197
12- Didier Grams – Heidger Motorsport – BMW S1000RR – + 1’15.621
13- Danny Webb – Penz13.com BMW by MGM – BMW S1000RR – + 1’25.213
14- Sam West – Ice Valley/Four Anjels – BMW S1000RR – + 1’27.225
15- Mark Miller – Splitlath EBR – EBR 1190RS – + 1’29.359
16- Daniel Hegarty – Special Olympics Project – Kawasaki ZX-10R – + 1’37.296
17- Marek Cerveny – Heidger Motorsport – BMW S1000RR – + 1’46.362
18- Allan Jon Venter – CF Racing Team 32 – Yamaha YZF R1 – + 1’50.436
19- Andre Pires – Bimota UK – Bimota BB3 – + 1’50.740
20- Michael Sweeney – Martin Jones Racing – BMW S1000RR – + 1’58.501
21- Brian McCormack – TAG Racing – Honda CBR 1000RR – + 2’09.971
22- Ben Wylie – Bimota UK – Bimota BB3 – + 2’11.930

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy