Supercross Glendale: vince a sorpresa Baggett paura per Stewart

Supercross Glendale: vince a sorpresa Baggett paura per Stewart

Prima vittoria nella classe 450 per il privato della KTM davanti a Anderson e Roczen nuovo leader del campionato paura per le condizioni di Stewart dopo una caduta

di Andrea Ettori, @andreaettori

E’ successo di tutto a Glendale nella seconda prova del campionato del Supercross USA (qui il video).La vittoria è andata a sorpresa al “privato” della KTM Blake Baggett alla prima vittoria nella 450 davanti al campione in carica Jason Anderson e al nuovo leader del campionato Ken Roczen. E’ il primo trionfo di una moto “privata” dalla gara di Daytona dello scorso anno dove a vincere fu Justin Brayton. Qui le immagini del terribile incidente di Malcolm Stewart.

TOMAC LCQ – Le sorprese sono iniziate già dalle due heat di qualifica dove entrambe le Kawasaki ufficiali sono rimaste fuori dalla lotta per l’accesso diretto al Main Event Finale. Eli Tomac è stato costretto a partecipare alla LCQ (last chance qualifying), poi vinta tranquillamente, dopo un problema tecnico alla sua 450 che non gli ha permesso di centrare la qualificazione diretta. Peggior sorte è capitata al suo compagno di squadra Joe Savatgy fermo a circa metà della prima manche di qualifica dopo una caduta che gli ha procurato un forte trauma cranico. I medici hanno così consigliato al numero 17 di non prendere parte alla LCQ e quindi la sua serata è terminata in infermeria.

PAURA PER STEWART L’holeshot lo conquista Ken Roczen con una splendida partenza davanti a Marvin Musquin e Jason Anderson. Più staccati dietro Eli Tomac e il vincitore di Anaheim 1 Justin Barcia. Quando mancano circa 14 minuti al termine della gara, Malcom Stewart perde su un tratto delle terribili “whoops” il posteriore della sua Honda cadendo rovinosamente a terra. Subito soccorso il numero 27 viene immobilizzato e trasportato in ospedale con possibili problemi alle gambe e soprattutto alla schiena colpita dalla moto durante la caduta. La direzione gara decide di esporre subito la bandiera rossa.

CONTATTO ROCZEN ANDERSON – Alla ripartenza in “linea” con le posizioni della classifica prima della bandiera rossa Ken Roczen comanda davanti a Jason Anderson. I due piloti danno vita ad una splendido duello che si conclude con un contatto dopo il classico “block pass” del numero 1 ai danni del 94. Ken Roczen riparte così dalla quarta posizione lanciandosi alla caccia di Marvin Musquin salito al terzo posto. Nel frattempo Jason Anderson viene pressato da uno splendido Blake Baggett.

SORPASSO BAGGETT Ken Roczen raggiunge Marvin Musquin dopo qualche giro passandolo di forza e portandosi dietro un Eli Tomac piuttosto deludente che qualche passaggio dopo supera anche lui il francese della KTM Factory evidentemente non ancora al top fisicamente. Davanti si accende il duello tra Jason Anderson e Blake Baggett con il numero 4 del team “Rocky Mountain“che inizia un pressing fortissimo sul campione in carica che culmina con uno splendido sorpasso all’esterno nella zona veloce del tracciato di Glendale.

ROCZEN LEADER DEL CAMPIONATO  Blake Baggett allunga su  Jason Anderson andando a tagliare il traguardo con oltre 5″ di vantaggio sulla Husqvarna ufficiale numero 1. Alle loro spalle Ken Roczen chiude sul podio davanti a Eli Tomac e Marvin Musquin che chiude la top5. Justin Barcia non va oltre la sesta posizione finale precedendo nell’ordine Justin Brayton, Dean Wilson, Cole Seely, e Cooper Webb. Il tedesco della Honda HRC sale in testa alla classifica del campionato riprendendosi quella tabella rossa che mancava sulla sua moto da 2 anni esatti.

TRIPLE CROWN – La prossima settimana il Supercross torna ad Anaheim per la terza gara della stagione, la prima con il format della “Triple Crown” che sicuramente regalerà spettacolo in un campionato iniziato in maniera sorprendente.

VIDEO: La sintesi TV del Supercross round 2 a Glendale

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy