Michelin Power Cup: le gare di Magione

Michelin Power Cup: le gare di Magione

Commenta per primo!

Due giovani piloti, entrambi provenienti dalla “scuola” dell’Italia centrale, sono stati gli assoluti protagonisti della 2.a prova della Michelin Power Cup 2011, disputata in una splendida giornata di sole all’Autodromo dell’Umbria. Nella 600 si è infatti imposto il ventiseienne toscano Matteo Antoni (Yamaha) mentre nella 1000 la vittoria è andata al ventenne umbro Andrea Conti (Honda). Dopo aver ottenuto la pole position con l’eccellente tempo di 1’11”878, il ternano Conti ha confermato in gara la sua nettissima superiorità, dominandola dal primo all’ultimo metro. Decisamente più sofferta l’affermazione di Antoni che ha dovuto risfoderare la grinta che aveva già messo in mostra nella Michelin Power Cup 2010 per aver ragione di un gruppo di avversari particolarmente agguerrito. L’edizione 2011 del trofeo monogomma, approvato FMI, ha confermato anche a Magione i notevoli progressi già dimostrati nel primo appuntamento del Mugello, grazie all’affidabilità del nuovo pneumatico anteriore Power One serie V, che insieme alle nuove mescole per il retrotreno, offre un pacchetto altamente performante. La cronaca della 600 prende le mosse dal buon avvio del poleman Andrea Zappa (Honda), vincitore della prima al Mugello, insieme al romano Marco Troiani (Yamaha). In testa si forma subito un quartetto con l’esperto lombardo Zappa al comando incalzato da Francesco Di Simone (Yamaha), Troiani e Antoni. Appena più distanziato Luca Mazza (Yamaha) che pagherà con la penalizzazione di 30” la partenza anticipata. Durante il 4° giro il romano Di Simone forza il ritmo, segna il giro più veloce, e passa Zappa che accusa qualche problema di ciclistica. Il leader della classifica perde subito un paio di posizioni ed è Troiani ad insidiare la leadership di Di Simone che, durante l’8° giro, scivola e riparte dalla 17.a piazza. In questa fase il più deciso è Antoni che con uno splendido sorpasso al curvone Merzario salta Troiani e si installa al comando. Il toscano incrementa subito l’andatura, guadagnando un live margine sul romano mentre Zappa sembra aver trovato un ritmo migliore e si unisce al terzetto di testa. Alle spalle dei primi si mettono in evidenza Altomonte (Honda), Pusceddu (Yamaha), il pilota di casa Lorenzo Cipiciani (Yamaha) e Abati che concluderanno poi nell’ordine. Antoni fa gara a sé e riesce a mettere tra sé e Troiani un margine costante di circa 2 secondi che deve sempre guardarsi dalle insidie portate da Zappa. E infatti mentre Antoni conclude solitario, è la fotocellula ad assegnare la seconda posizione a Troiani su Zappa, piombati insieme sul traguardo. Con il terzo gradino del podio il trentacinquenne comasco Andrea Zappa rimane al comando della Michelin Power Cup. Decisamente più lineare il racconto della 1000. Andrea Conti, grande favorito della vigilia, non vuole sorprese, è prontissimo al semaforo verde e prende subito il largo. Il ventenne ternano incanta col suo stile spettacolare ed efficace (che lo rende un beniamino non solo del pubblico ma perfino degli ufficiali di percorso) e, perfettamente assecondato dalla Honda – Moto X Racing, incrementa nettamente, giro dopo giro, il suo vantaggio sugli inseguitori. Alle spalle del battistrada c’è prima il marchigiano Alessandro Rossi (Honda) poi è Alessandro Mereu (Yamaha) a guidare gli inseguitori ma Conti appare obiettivamente irraggiungibile. In terza posizione viaggia Luca Pavanini (Aprilia) che tenta più volte di rubare la posizione a Mereu; poi il pilota della RSV4 si deve guardare dal ritorno di Cristiano Franchi (Ducati). Nonostante le numerose schermaglie le prime posizioni però non cambiano e dunque Conti vince davanti a Mereu, Pavanini e Franchi. Seguono Fontanelli, Pasqualato e Rossi. “E’ stato un allenamento molto utile – dichiara il ventenne ternano Conti – e sono soddisfatto perché, nonostante la mancanza di bagarre, sono riuscito a far segnare buoni tempi (sua la tornata record in 1’11”697, n.d.r.)”. Assente per motivi familiari il vincitore della prima prova Jonni Cusumano, che nella notte è diventato papà, la classifica si accorcia con il pesarese Rossi al comando. Prossimo appuntamento con la Michelin Power Cup il 19 giugno a Franciacorta. Ufficio Stampa Michelin Power Cup

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy