Coppa Italia: ad Imola vittorie nella SP per Chessa (125) e Mincione (250)

Coppa Italia: ad Imola vittorie nella SP per Chessa (125) e Mincione (250)

di Redazione Corsedimoto

Si sono corse oggi pomeriggio sul circuito “Enzo e Dino Ferrari” di Imola le gare valide per il quarto round stagionale della Coppa Italia Velocità. In pista, oltre alle formule monogomma, monomarca e al Trofeo Interclub FMI sono scesi in pista anche i protagonisti del Campionato Italiano SP nelle categorie 125 e 250. Campionato Italiano SP 125 Alla vigilia della gara aveva dichiarato che l’importante sarebbe stato non perdere il treno dei migliori. Il 18enne toscano Alessio Chessa, poleman della 125 Sp in sella all’Aprilia, è riuscito nell’intento e dopo una partenza sottotono ha sfruttato al meglio l’ottima messa a punto trovata durante le prove e soprattutto il grande feeling con il circuito imolese. Archiviati i primi passaggi “prudenti”, Alessio ha iniziato a rimontare posizioni, arrivando a giocarsi la vittoria di classe a tre giri dalla fine con Elia Veronesi, in testa fino a quel momento. Un sorpasso pulito, condito dal giro veloce (2’16”090), ha permesso ad Alessio di prendere un discreto vantaggio nella parte finale di gara e di chiudere poi sotto la bandiera a scacchi con sette secondi di margine. Il romano Veronesi, in corsa anche per la leadership della classifica generale, ha dovuto subire l’attacco vincente di Chessa ma con questa seconda piazza si è regalato il primo posto in campionato. La conquista della tabella tricolore, per Elia, è stata resa possibile anche grazie alla bella prova del 19enne pugliese Marco De Luca, al terzo podio consecutivo, e alla gara opaca dell’ex-leader ligure Federico Drago, solo quarto al traguardo dopo aver lottato fino in fondo per una terza piazza (mancata per due decimi di secondo) che gli avrebbe consentito di mantenersi in testa e che invece ora, con la medaglia di “legno”, lo costringe alla rincorsa. Quinto di giornata un altro pugliese, l’ottimo Vincenzo Lombardo che sotto la bandiera a scacchi ha regolato Fiorenzo Palli e Giovanni Luc. Chiudono la top ten, nell’ordine, Frediani, Milioli e Facchetti. Campionato Italiano SP 250 Come da pronostico, grande protagonista di questa categoria è stato il giovane abruzzese Fausto Mincione. Scattato forte al via dalla pole position conquistata ieri, il pilota Kawasaki ha da subito tenuto un ritmo insostenibile per tutti i suoi avversari. Dopo aver fatto segnare il miglior giro di gara (2’15”272 al terzo passaggio) è riuscito a prendere un buon vantaggio che gli ha consentito di gestire i 10 giri con relativa tranquillità. Sul difficile tracciato di Imola, Mincione ha dimostrato una netta superiorità sia in prova che in gara e alla fine è andato a conquistare la prima vittoria del 2012 dopo quattro pole position consecutive. Grazie a questo risultato e al secondo posto conquistato a Vallelunga, Mincione torna in lotta per il titolo italiano. In vetta alla classifica generale c’è il 16enne potentino Nicodemo Matturro, che con il secondo posto centrato oggi (ma a nove secondi dal vincitore) è riuscito ad allungare in classifica ai danni di Guido Lamberti, battuto sul traguardo per soli sei decimi. Il campano, dal canto suo, non è riuscito nell’intento di finire davanti a Matturro nonostante un bel sorpasso al penultimo giro proprio sul rivale, bravo poi a restituirgli il “favore” nel corso dell’ultimo e decisivo passaggio. Fotofinish anche per il quarto posto, che ha visto prevalere per soli otto centesimi il lombardo Edoardo Mazzuoli davanti a Luca Mancarella e Loris De Vincentis. Da segnalare il settimo posto dell’unica ragazza iscritta alla categoria, Cecilia Masoni, seguita da Luca Seren Rosso, Michael Sottura e Simone Esposto, decimo al traguardo. Il prossimo appuntamento con la Coppa Italia Velocità è fissato per il 2 settembre, quando sul circuito di Franciacorta si correrà la penultima tappa della stagione. Federazione Motociclistica Italiana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy