CIV Vallelunga: nelle gare del sabato vittorie di La Marra, Valtulini, Cruciani e Tucci

CIV Vallelunga: nelle gare del sabato vittorie di La Marra, Valtulini, Cruciani e Tucci

Commenta per primo!

All’Autodromo “Piero Taruffi” di Vallelunga si sono svolte oggi le prime gare in programma del secondo “doppio round” del Campionato Italiano Velocità 2013. Ad aggiudicarsi le vittorie sono stati Eddi La Marra (Superbike), Stefano Valtulini (Moto3), Stefano Cruciani (Supersport) e, a seguito della squalifica di Luca Salvadori, Andrea Tucci (Superstock 600). Superbike: primo centro stagionale di Eddi La Marra In una gara conclusasi anzitempo per l’avvento della pioggia Eddi La Marra, vice-Campione Superstock 1000 FIM Cup in carica ed in trionfo lo scorso mese di aprile ad Assen, si è aggiudicato la sua prima vittoria stagionale nel CIV Superbike in sella alla Ducati 1199 Panigale R gommata Pirelli del Barni Racing Team. Scattato dalla pole grazie al riferimento cronometrico di 1’38″313, il pilota di Ferentino ha dominato la scena viaggiando su tempi insostenibili per chiunque tanto da concretizzare una fuga in solitaria sin dai primi passaggi della contesa. Due volte sul podio al Mugello, con questo trionfo (e con una concreta chance di ripetersi domani in Gara 2), La Marra ora ha ridotto a sole 6 lunghezze lo svantaggio in campionato dal capoclassifica Leandro Mercado, quarto sul traguardo e battuto nel confronto diretto dall’altro alfiere Ducati BRT nonchè Campione Italiano Superstock 1000 in carica Ivan Goi, terzo e preceduto da Michele Magnoni (BMW HP4 del G.M. Racing by Tutapista), secondo e a tratti l’unico in grado di reggere l’insostenibile ritmo di La Marra. Con il vincitore dello scorso anno Christoffer Bergman volato a terra nelle prime fasi di gara dopo un promettente 2° crono nelle qualifiche ufficiali, ha concluso in 5° piazza un positivo Gianluca Vizziello (Moto X Racing) seguito da altre due BMW condotte da Luca Conforti (DMR Racing) e Fabio Massei (Asia Competition), settimo sul tracciato di casa. In piena top-10 le altre due Kawasaki Pedercini condotte dall’ex Campione CIV Moto2 Alessandro Andreozzi e Fabrizio Lai (due settimane or sono a punti a Monza nel Mondiale Superbike) più Alessio Corradi, decimo con la Aprilia RSV4 di Nuova M2 Racing. Costretti al ritiro due attesi protagonisti e pluri-titolati a livello nazionale ed internazionale quali Manuel Poggiali (in evidenza nelle prove con la Ducati Panigale del Team Grandi Corse) e Alex Polita (fuori gioco con la Suzuki GSX-R 1000 del Supersonic Racing Team), nel dopo-gara sono stati squalificati per irregolarità tecnica Davide Fanelli e Andrea Di Vora rispettivamente 11° e 16° sul traguardo. Guadagnano così una posizione Remo Castellarin, il bi-Campione CIV Superbike Norino Brignola, primi due punticini per l’esordiente e Campione italiano Moto3 in carica Kevin Calia, 14esimo con la terza Panigale del Barni Racing Team. Domani alle 14:30 il via di Gara 2. Campionato Italiano Superbike 2013 Autodromo “Piero Taruffi” Vallelunga, Classifica Gara 1 01- Eddi La Marra – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 16 giri in 26’38.618 02- Michele Magnoni – G.M. Racing by Tutapista – BMW S1000RR – + 6.159 03- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 13.380 04- Leandro Mercado – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 14.566 05- Gianluca Vizziello – Moto X Racing – BMW S1000RR – + 26.582 06- Luca Conforti – DMR Racing – BMW S1000RR – + 29.159 07- Fabio Massei – Asia Competition – BMW S1000RR – + 29.938 08- Alessandro Andreozzi – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 30.322 09- Fabrizio Lai – Team Pedercini – Kawasaki ZX-10R – + 30.643 10- Alessio Corradi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 30.840 11- Remo Castellarin – As Cast 16 Corse – BMW S1000RR – + 32.249 12- Norino Brignola – FM Moto by Gladio Corse – BMW S1000RR – + 33.689 13- Riccardo Della Ceca – F&C Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 37.468 14- Kevin Calia – Barni Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – + 37.863 15- Matteo Gabrielli – Team Gabrielli – Aprilia RSV4 – + 41.098 16- Danilo Dell’Omo – X MAS Racing Team – MV Agusta F4 – + 45.738 17- Alessio Velini – Scuderie Orbassano – Kawasaki ZX-10R – + 46.008 18- Marco Muzio – DMR Racing – BMW S1000RR – + 49.647 19- Giovanni Baggi – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 – + 53.738 20- Alex Sassaro – Team L.R. Corse – Ducati 1199 Panigale S – + 53.771 21- Lorenzo Alfonsi – Superbike – BMW S1000RR – + 57.765 22- Francesco Ciacci – Furious Bull Sibarys – BMW S1000RR – + 1’01.586 23- Alessandro Filippini – Tecno Team – BMW S1000RR – + 1’01.846 24- Pietro Maglioni – G.M. Racing by Tutapista – BMW S1000RR – + 1’02.395 25- Matteo Di Donato – Asia Competition – BMW S1000RR – + 1’03.065 26- Enrico Pasini – Braghi Corse – BMW S1000RR – + 1’05.331 27- Luca Pini – LP Action – Kawasaki ZX-10R – + 1’13.665 Stefano Valtulini (43) regola Luca Marini (97)Moto3: prima vittoria di Stefano Valtulini, 2° Luca Marini Come in Superbike, anche nella gara riservata alla “entry class” Moto3 la bandiera rossa esposta a 5 giri dal termine ha “congelato” l’ordine d’arrivo consegnando al bergamasco Stefano Valtulini, già protagonista della MiniGP e della Red Bull MotoGP Rookies Cup (pole al Mugello nel 2011), la sua prima affermazione in carriera nel Campionato Italiano Velocità ai comandi della Honda NSF250R sviluppata dal Five Racing AX52. Per raggiungere questo successo Valtulini, 3° lo scorso anno in campionato, ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie per rispondere agli attacchi del poleman Luca Marini, secondo all’esposizione della bandiera rossa con la FTR Honda M312 del Twelve Racing, deciso domani a far sua la prima affermazione in carriera nel CIV Moto3. Sarà una Gara 2 da seguire con interesse anche per la voglia di riscatto di due attesi protagonisti quali Andrea Locatelli e Michael Coletti, entrambi delusi dall’epilogo della corsa del sabato: il primo per un sesto posto finale che permette a Valtulini di pareggiare i conti in classifica, il secondo per una scivolata nelle prime fasi di gara dopo prove da protagonista tanto da concluder soltanto in diciannovesima posizione. Punterà alla riconferma invece l’altro pilota ufficiale Mahindra Michael Ruben Rinaldi, terzo e al primo podio stagionale seguito da Andrea Caravella (4° con la Honda NSF250R del Team Minimoto) e Stefano Manzi, quinto ed in rimonta con la seconda FTR Honda M312 del Twelve Racing ed in piena corsa per la vittoria nelle battute iniziali della contesa. Punti importanti per Nicodemo Matturro (7° su Honda Delta Racing) e per il vincitore di Gara 2 della Red Bull MotoGP Rookies Cup a Jerez Enea Bastianini, ottavo a precedere il proprio compagno di squadra Federico Fuligni, comprensibilmente non al meglio dopo il brutto botto nelle prove di ieri. In piena top-10 la Ioda TR002 di Fabio Di Giannantonio, per un soffio davanti all’esordiente Alessandro Delbianco (sempre su Ioda, ma schierata dal Bierreti Racing), mentre ha concluso 16esimo il Campione italiano 125 GP in carica Lorenzo Dalla Porta. Nel monomarca Honda Italia NSF250R Trophy, da quest’anno integrato nell’ambito del CIV Moto3, vittoria di Gianluca Fedi seguito da Matteo Ciprietti e Manuel Doria. Campionato Italiano Moto3 2013 Autodromo “Piero Taruffi” Vallelunga, Classifica Gara 1 01- Stefano Valtulini – Five Racing AX52 – Honda NSF250R – 11 giri in 21’07.499 02- Luca Marini – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 0.649 03- Michael Ruben Rinaldi – Mahindra MGP3O – + 4.496 04- Andrea Caravella – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 7.674 05- Stefano Manzi – Twelve Racing – FTR Honda M312 – + 8.880 06- Andrea Locatelli – Mahindra Racing – Mahindra MGP3O – + 16.039 07- Nicodemo Matturro – Delta Racing – Honda NSF250R – + 16.472 08- Enea Bastianini – Elle2 Ciatti – Honda NSF250R – + 16.818 09- Federico Fuligni – Elle2 Ciatti – FTR Honda M312 – + 16.992 10- Fabio Di Giannantonio – Iodaracing Project – Ioda TR002 – + 35.261 11- Alessandro Delbianco – Bierreti Racing – Ioda TR002 – + 36.641 12- Miroslav Popov – Oral Cruciani Racing Team – Oral M3 – + 39.024 13- Lorenzo Petrarca – Delta Racing – Honda NSF250R – + 54.656 14- Alessandro Zaccone – Flash Motor Racing Team – Honda NSF250R – + 58.543 15- Simone Mazzola – Publisport CBC – FTR Honda M312 – + 59.500 16- Lorenzo Dalla Porta – Oral Cruciani Racing Team – Oral M3 – + 1’00.543 17- Samuele Cavalieri – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 1’00.753 18- Luca Savio – Fast Cross – Honda NSF250R – + 1’15.104 19- Michael Coletti – Team Minimoto – Honda NSF250R – + 1’20.757 Andrea Tucci vincitore dopo la squalifica di SalvadoriSuperstock 600: squalificato Luca Salvadori, successo di Andrea Tucci Secondo le premesse della vigilia è stata la classe Superstock 600 ad offrire la gara più spettacolare di giornata all’Autodromo di Vallelunga. Con cinque piloti in corsa per la vittoria racchiusi in poco più di 8/10, Luca Salvadori con la Yamaha R6 del Team Pata by Martini è stato artefice di un trionfale ritorno nel Campionato Italiano Velocità, ma suo malgrado con un amaro epilogo: la squalifica poche ore più tardi per l’utilizzo di carburante non conforme al regolamento FMI. Estromesso dalla classifica la vittoria è stata così assegnata ad Andrea Tucci, originariamente “beffato” in volata da Salvadori per soli 48 millesimi, ora in piena corsa per il titolo di categoria distanziato di soli 4 punticini da Mattia Cassani, 4° e giù da un podio che premia anche Gennaro Sabatino (Yamaha del M2 Racing) e Nicola Morrentino, 3° e reduce dal trionfo nell’Europeo Superstock 600 a Monza. Gara da dimenticare per il poleman Federico Monti e per i due vincitori del Mugello Nicolas Stizza (8°) e Manuel Tatasciore (fuori gioco), preceduti oltre che da Luigi Brignoli (5°) anche da Davide Stirpe che porta la MV Agusta F3 675 dell’Ellan Vannin Motorsport in sesta posizione assoluta. Campionato Italiano Superstock 600 2013 Autodromo “Piero Taruffi” Vallelunga, Classifica Gara 1 01- Luca Salvadori – Team Pata by Martini – Yamaha YZF R6 – 12 giri in 20’56.748* 02- Andrea Tucci – Tucci Racing – Honda CBR 600RR – + 0.048 03- Gennaro Sabatino – M2 Racing – Yamaha YZF R6 – + 0.232 04- Nicola Morrentino – Mottini Corse – Yamaha YZF R6 – + 0.386 05- Mattia Cassani – Team Pa.Sa.Ma. Rayo – Yamaha YZF R6 – + 0.895 06- Luigi Brignoli – Byrt by Extreme Racing – Yamaha YZF R6 – + 1.671 07- Davide Stirpe – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – + 5.074 08- Federico Monti – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 6.075 09- Nicolas Stizza – Team Trasimeno – Yamaha YZF R6 – + 6.173 10- Luca Vitali – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 6.786 11- Kevin Caloroso – Monaco Racing Team – Honda CBR 600RR – + 14.296 12- Roberto Mercandelli – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 14.487 13- Dario Nori – Padova Motocorse – Yamaha YZF R6 – + 14.758 14- Marco Ravaioli – Moto Club Spoleto – Yamaha YZF R6 – + 19.210 15- Filippo Benini – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 25.352 16- Giacomo Mariotti – Moto Club Firenze – Kawasaki ZX-6R – + 36.652 17- Francesco Cavalli – Team Punto Moto Corse – MV Agusta F3 675 – + 41.715 18- Andrea Mantovani – Moto Club Conselice – Yamaha YZF R6 – + 54.050 19- Francesco Cocco – Team Suriano by Falaschi – Suzuki GSX-R 600 – + 55.509 20- Thomas Caiani – Benty Racing – Kawasaki ZX-6R – + 1’01.145 21- Riccardo Mori – Team Punto Moto Corse – MV Agusta F3 675 – + 1’09.515 22- Andrea Bolognesi – GAS Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’24.659 23- Francesco Reale – Moto Club Agropoli – Yamaha YZF R6 – + 1’48.303 24- Lorenzo Cintio – Team Pa.Sa.Ma. Rayo – Yamaha YZF R6 – a 1 giro 25- Michele Cloroformio – Moto Club Potenza – Yamaha YZF R6 – a 1 giro 26- Nicolas Andolfatto – Nordestbikers – Kawasaki ZX-6R – a 1 giro 27- Rosario Paratore – Elle2 Ciatti – Yamaha YZF R6 – a 1 giro 28- Gennaro Romano – Bike Center – Yamaha YZF R6 – a 1 giro 29- Paolo Giacomini – Clinica della Moto CDM RS – Yamaha YZF R6 – a 2 giri * Squalificato nel dopo-gara per irregolarità tecnica Grande spettacolo in SupersportSupersport: Cruciani in volata su Dionisi, Faccani e Gregorini Non sono mancate le emozioni nemmeno nella classe Supersport con Stefano Cruciani alla sua seconda affermazione stagionale con la Kawasaki Ninja ZX-6R del Puccetti Racing, vincitore di una volata-a-quattro con il bi-Campione in carica ed idolo di casa Ilario Dionisi (2°, Honda Scuderia Improve), Marco Faccani (3° con la Honda del Team Evan Bros) ed il poleman Giuliano Gregorini, quarto sul traguardo con la Yamaha R6 del Team Rosso e Nero. Grazie a questo successo ora Cruciani è leader in solitaria nella classifica di campionato seppur con soli 5 punticini di margine rispetto a Ilario Dionisi, deciso a rifarsi domani in gara. Campionato Italiano Supersport 2013 Autodromo “Piero Taruffi” Vallelunga, Classifica Gara 1 01- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – 18 giri in 30’37.205 02- Ilario Dionisi – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 0.119 03- Marco Faccani – Team Evan Bros – Honda CBR 600RR – + 0.521 04- Giuliano Gregorini – Team Rosso e Nero – Yamaha YZF R6 – + 0.621 05- Mirko Giansanti – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 8.242 06- Gabriele Cottini – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – + 18.144 07- Andrea Agnelli – Puccetti Racing Kawasaki – Kawasaki ZX-6R – + 24.418 08- Olmo Spigariol – Team Velocisti – Kawasaki ZX-6R – + 24.694 09- Christopher Moretti – Bike Service Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 35.923 10- Tommaso Lorenzetti – Padova Motocorse – Yamaha YZF R6 – + 36.330 11- Alessandro Bonecchi – Team Bargy Design – Yamaha YZF R6 – + 36.664 12- Danilo Paoloni – Moto X Racing – Yamaha YZF R6 – + 44.368 13- Iuri Vigilucci – Vigi Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 54.741 14- Raul Alzate – Power Racing by De Marco – Yamaha YZF R6 – + 1’04.432 15- Matteo Aimeri – Pleo Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 1’14.457 16- Massimiliano Morlacchi – Clinica della Moto CDM RS – Yamaha YZF R6 – + 1’26.271 17- Yuri Menchetti – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – a 1 giro Archiviata la giornata del sabato, per il secondo “doppio round” del Campionato Italiano Velocità 2013 l’appuntamento è ora fissato per domani con Gara 2 delle classi Superbike (14:30), Moto3 (15:25), Superstock 600 (16:20) e Supersport (17:10).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy