CIV: pioggia a Vallelunga, in Gara 1 vittorie di Spinelli, Pirro, Giugovaz, Taccini e Giannini

CIV: pioggia a Vallelunga, in Gara 1 vittorie di Spinelli, Pirro, Giugovaz, Taccini e Giannini

Succede di tutto nelle gare del sabato che hanno inaugurato la stagione 2016 del CIV Campionato Italiano Velocità: sotto il diluvio successi di Nicholas Spinelli (Moto3), Michele Pirro (Superbike), Diego Giugovaz (Supersport), Leonardo Taccini (PreMoto3 250cc 4T) e Gabriele Giannini (PreMoto3 125cc 2T).

Una rocambolesca e piovosa giornata di gare ha inaugurato la stagione 2016 del Campionato Italiano Velocità all’Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga, teatro del 3570 Round intitolato alla Cooperativa RadioTaxi più grande d’Europa con complessivamente 280 piloti al via nelle varie classi di appartenenza. I primi vincitori dell’anno nuovo rispondono al nome di Nicholas Spinelli (Moto3), Michele Pirro (Superbike), Diego Giugovaz (Supersport), Leonardo Taccini (PreMoto3 250cc 4T), Gabriele Giannini (PreMoto3 125cc 2T) mentre la prima corsa dell’inedita Sport 4T ha visto primeggiare Pedro Javier Castano Illan.

CIV MOTO3 GARA 1: SPINELLI CADE E VINCE – Dal diluvio, nonostante un brivido al giro di boa della contesa, emerge il talento di Nicholas Spinelli. Il pupillo di Michel Fabrizio, schierato dal team MF84 Pluston Althea in sella ad una KTM RC 250 GP 2014 ex-Fenati, si è assicurato la prima vittoria in carriera nel CIV Moto3 (alla terza gara disputata!) regolando, con un passo insostenibile, Bruno Ieraci (2° con la FTR-TM di Miralux Pos Corse) ed il rookie quattordicenne Celestino Vietti Ramus (3° con la RMU MM3 ufficiale di RMU Racing) in una corsa che ha riservato non pochi colpi di scena. Ritrovatosi secondo allo spegnimento del semaforo, Spinelli ha rilevato il comando delle operazioni dal Campione 2014 Manuel Pagliani, finito a terra al celebre ‘Tornantino’ nel corso del 1° giro ed impossibilitato a ripartire. Da quel momento in avanti il #29 di casa MF84 Pluston Althea ha preso il largo costruendo un vantaggio di 6″ nei confronti di Bruno Ieraci, suo malgrado depauperato per una scivolata sempre al ‘Tornantino’ a metà gara. Con la sua KTM rimasta accesa è riuscito a ripartire dalla seconda posizione recuperando in un lampo i 2″5 di svantaggio, sferrando a 3 tornate dal termine il decisivo attacco che vale la prima vittoria in carriera nel CIV Moto3, di fatto all’esordio da pilota titolare nella categoria. Sul podio applausi per Bruno Ieraci che riscatta un opaco 2015 con un promettente 2° posto alla prima con la FTR-TM di Miralux Pos Corse, completa il podio da esordiente il mattatore della PreMoto3 250cc 4 tempi 2015 Celestino Vietti Ramus, terzo con la RMU MM3 ufficiale e con l’investitura di alfiere della VR46 Riders Academy di Valentino Rossi. Il coassolese ‘Celin’ non ha commesso la benchè minima sbavatura mostrando una testa ed una maturità non usuale per un poco più che quattordicenne, quanto basta per distanziare un rimontante Simone Mazzola (4° sul tracciato di casa con la Kymco Oral) ed un altro pilota di scuola PreMoto3 come Kevin Zannoni, 6° su Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore. Tra di loro ha concluso 5° l’alfiere della Sic 58 Squadra Corse Mattia Casadei, finito due volte a terra: la prima a 4 giri dal termine al ‘Tornantino’ non potendo evitare Stefano Nepa incappato in un highside rovinando così una strepitosa rimonta (da 25° a 3° in 10 giri!), la seconda una tornata più tardi lasciando così un potenziale 4° posto. Nella top-10 spazio per Alex Triglia (FTR Honda – Bike Center, 7°), Emanuele Tonassi (KTM – MF84 Pluston Althea, 8°), Simone Serinaldi (KTM – Sic 58 Squadra Corse, 9°) e Alex Fabbri (Mahindra Peugeot – Team Minimoto Portomaggiore, 10°), nell’inedita classe Moto3 Standard successo di Andrea Raimondi a precedere Andrea Guzzon ed Andrea Zanotti.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga
CIV Moto3, Classifica Gara 1

01- Nicholas Spinelli – MF84 Pluston Althea – KTM RC 250 GP – 14 giri in 29’49.558
02- Bruno Ieraci – Miralux Pos Corse – FTR-TM – + 5.708
03- Celestino Vietti Ramus – RMU Racing Team – RMU MM3 – + 28.209
04- Simone Mazzola – Kymco Oral Racing Team – Kymco Oral 250 GP – + 52.270
05- Mattia Casadei – Sic 58 Squadra Corse – KTM RC 250 GP – + 59.803
06- Kevin Zannoni – Team Minimoto Portomaggiore – Mahindra Peugeot – + 1’09.785
07- Alex Triglia – Bike Center – FTR Honda M312 – + 1’10.950
08- Emanuele Tonassi – MF84 Pluston Althea – KTM RC 250 GP – + 1’40.008
09- Simone Serinaldi – Sic 58 Squadra Corse – KTM RC 250 GP – + 1’53.373
10- Alex Fabbri – Team Minimoto Portomaggiore – Mahindra Peugeot – + 1’54.879
11- Andrea Raimondi – Moto Club Reggiano – Honda NSF250R – + 2’02.539 (Standard)
12- Tommaso Marcon – Miralux Pos Corse – FTR-TM – a 1 giro
13- Andrea Guzzon – Nuovo MCR Pasolini – Honda NSF250R – a 1 giro (Standard)
14- Antonio Aliberti – Corsa dei Saraceni – FTR Honda M312 – a 1 giro
15- Andrea Zanotti – San Marino – Honda NSF250R – a 1 giro (Standard)

Michele Pirro domina Gara 1 del CIV Superbike a Vallelunga
Michele Pirro domina Gara 1 del CIV Superbike a Vallelunga

SUPERBIKE GARA 1: PIRRO DA DOMINATORE – In una corsa originariamente posticipata per il netto peggioramento delle condizioni della pista e successivamente accorciata nella propria distanza a sole 10 tornate, Michele Pirro inaugura la stagione 2016 con una perentoria vittoria senza discussioni. Da Campione in carica e collaudatore Ducati MotoGP, il pilota di San Giovanni Rotondo ha rifilato distacchi consistenti ai suoi più diretti inseguitori in sella alla Ducati Panigale R del Barni Racing Team coadiuvata da performanti specifiche ‘rain’ Michelin, pacchetto tecnico di alto profilo che gli ha permesso di esprimersi al meglio. Rilevato il comando delle operazioni già nel corso del secondo giro, da quel momento in avanti Pirro ha costruito e sapientemente amministrato un abissale margine di ben 13″ su Kevin Calia, suo più diretto (si fa per dire…) inseguitore, con la Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing secondo sul traguardo a completare l’1-2 del Bibendum. In una corsa avara di emozioni un podio ‘multi-marca’ premia anche Fabio Massei, di casa a Vallelunga, 3° al debutto da alfiere Pata Yamaha MotoXRacing e primo tra i gommati Pirelli avendo ragione del poleman Raffaele De Rosa (Althea BMW), quarto vincendo al photofinish la volata nei confronti di uno scatenato Simone Saltarelli con la Aprilia RSV4 RF del Team L.R. Corse. In rimonta l’ex Campione Ivan Goi (Ducati Barni) è sesto a precedere un convincente Matteo Ferrari, al debutto nel CIV Superbike da Campione Europeo Moto3 2012 ottimo 7° con la prima BMW S1000RR gestita dal DMR Racing avendo ragione di Luca Salvadori (Aprilia GP Project), Matteo Baiocco (9° dopo una combattiva prima parte di gara con la Ducati Panigale R del Motocorsa Racing), Denni Schiavoni (BMW DMR Racing) e Niccolò Canepa (Pata Yamaha), 11° nel giorno del suo ventottesimo compleanno. Soltanto 1 punticino per il vice-Campione in carica Roberto Tamburini inspiegabilmente quindicesimo con la seconda Aprilia Nuova M2 preceduto da Alex Polita, diciottesimo al rientro nel CIV Lorenzo Lanzi con la BMW del Team Mezzo Forte di Bologna.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga
CIV Superbike, Classifica Gara 1

01- Michele Pirro – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – 10 giri in 19’02.925
02- Kevin Calia – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 13.832
03- Fabio Massei – Pata Yamaha Official STK1000 Team – Yamaha YZF R1 – + 16.909
04- Raffaele De Rosa – Althea Racing – BMW S1000RR – + 18.616
05- Simone Saltarelli – Team L.R. Corse – Aprilia RSV4 RF – + 18.617
06- Ivan Goi – Barni Racing Team – Ducati Panigale R – + 21.775
07- Matteo Ferrari – DMR Racing – BMW S1000RR – + 29.148
08- Luca Salvadori – GP Project – Aprilia RSV4 RF – + 29.230
09- Matteo Baiocco – Motocorsa Racing – Ducati Panigale R – + 32.256
10- Denni Schiavoni – DMR Racing – BMW S1000RR – + 35.145
11- Niccolò Canepa – Pata Yamaha Official STK1000 Team – Yamaha YZF R1 – + 37.371
12- Alessandro Torcolacci – Tutapista Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1’12.212
13- Giovanni Baggi – Avio Bike – Yamaha YZF R1 – + 1’13.641
14- Alex Polita – Tutapista Racing Team – BMW S1000RR – + 1’15.801
15- Roberto Tamburini – Nuova M2 Racing – Aprilia RSV4 RF – + 1’16.423
16- Marco Muzio – The Black Sheep Team – Yamaha YZF R1 – + 1’17.213
17- Alessio Corradi – Gomma Racing – BMW S1000RR – + 1’23.378
18- Lorenzo Lanzi – Team Mezzo Forte – BMW S1000RR – + 1’25.896
19- Francesco Cocco – The Black Sheep Team – Yamaha YZF R1 – + 1’26.424
20- Sebastien Suchet – Berclaz Racing by MotoXRacing – Yamaha YZF R1 – + 1’33.512
21- Luca Conforti – Broncos Racing – Kawasaki ZX-10R – + 1’39.769
22- Alessandro Andreozzi – Andreozzi Reparto Corse – Kawasaki ZX-10R – + 1’53.833
23- Letizia Marchetti – Crazy Old Man – BMW S1000RR – a 1 giro

CIV SUPERSPORT GARA 1: GIUGOVAZ SOTTO IL DILUVIO – L’intensificarsi della pioggia ed il conseguente (spropositato) aumentare delle cadute ha imposto alla direzione gara l’interruzione anticipata al 7° delle 10 tornate previste della prima corsa del CIV Supersport a Vallelunga che ha proposto al vertice tre ‘vecchie volpi’ del motociclismo tricolore. Da indiscusso dominatore Diego Giugovaz, nuovamente al via della serie con la Honda CBR 600RR della Scuderia Improve, si è assicurato la personale quinta affermazione in carriera a precedere Massimo Roccoli (2° e ‘salvato’ dalla bandiera rossa) e Stefano Cruciani, tre veterani saliti sul podio in una corsa traditrice per alcuni degli attesi protagonisti. Con la pioggia che non ha dato tregua la prima vittima eccellente della contesa ha risposto al nome del poleman Alessandro Nocco, finito a terra addirittura al giro di ricognizione ritrovandosi impossibilitato a riprendere il via della pista. Confermato il regolare svolgimento della corsa, senza più il talentuoso pilota salentino, Giugovaz si è reso protagonista di un brillante scatto dalla settima casella tanto da chiudere il primo giro in testa costruendo ed amministrando un consistente vantaggio superiore ai 5″ su chiunque. Se nessuno ha potuto contrastare la fuga in solitaria del pilota milanese, alle sue spalle è successo di tutto: partito 16°, il Campione in carica Massimo Roccoli aveva agganciato la seconda posizione prima di finire a terra alla ‘Trincea’ a tre tornate dal termine, lasciando questo piazzamento al coriaceo e pluri-Campione italiano Stefano Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing, scattato 11°). Da lì a poco anche il suo compagno di squadra Agostino Santoro al ‘Tornantino’ ha perso il controllo della propria MV F3, proseguendo una serie di cadute che ha convinto la Direzione Gara ad esporre la bandiera rossa definendo da regolamento la classifica alla tornata precedente con Giugovaz vincitore a precedere proprio Roccoli e Cruciani, riammesso Santoro è strepitoso 4° con Riccardo Caruso (Kawasaki G.A.S. Racing), Marco Bussolotti (Kawasaki RM Racing) e Luigi Morciano (Kawasaki G.A.S. Racing) a seguire. Sfortunato Kevin Manfredi, con la Suzuki del Phoenix Racing decimo complice una scivolata al ‘Tornantino’ con il podio nel mirino.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga
CIV Supersport, Classifica Gara 1

01- Diego Giugovaz – Scuderia Improve – Honda CBR 600RR – 6 giri in 12’39.474
02- Massimo Roccoli – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 5.701
03- Stefano Cruciani – Puccetti Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 6.867
04- Agostino Santoro – Laguna Moto Racing – MV Agusta F3 675 – + 12.549
05- Riccardo Caruso – G.A.S. Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 13.299
06- Marco Bussolotti – RM Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 16.188
07- Luigi Morciano – G.A.S. Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 18.704
08- Manuel Perseghin – Fullmoto Squadra Corse – MV Agusta F3 675 – + 19.644
09- Gennaro Sabatino – Renzi Corse – Kawasaki ZX-6R – + 25.574
10- Kevin Manfredi – Phoenix Racing – Suzuki GSX-R 600 – + 26.405
11- Ivan Clementi – The Black Sheep Team – MV Agusta F3 675 – + 27.065
12- Ilario Dionisi – Ellan Vannin Motorsport – MV Agusta F3 675 – + 34.408
13- Lorenzo Gabellini – Nuovo MCR Pasolini – Kawasaki ZX-6R – + 53.516
14- Andrea Bolognesi – Team Green Speed – Kawasaki ZX-6R – + 53.598
15- Luca Ottaviani – Motoclub A.Benz – Yamaha YZF R6 – + 54.219
16- Marco Malone – E&E Racing Team – Honda CBR 600RR – + 56.379
17- Luigi Brignoli – Broncos Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 59.426
18- Alex Radman – Rs Racing Team – Kawasaki ZX-6R – + 1’04.462
19- Filippo Scalbi – S.G.M. Tecnic Racing Team – Yamaha YZF R6 – + 1’09.792
20- Simone Fornasari – Team 10 Lap – Kawasaki ZX-6R – + 1’10.932
21- Anthony Groppi – Renzi Corse – Kawasaki ZX-6R – + 1’11.715
22- Luca Pasqualotto – Bike Center – Yamaha YZF R6 – + 1’13.273
23- Lorenzo Cintio – Terra e Moto – Yamaha YZF R6 – + 1’17.358
24- Matteo Ciprietti – Bike e Motor Racing – Yamaha YZF R6 – + 1’20.059
25- Davide Stirpe – Extreme Racing Team – MV Agusta F3 675 – + 1’21.988
26- Elia Mangoni – Team Europa – Honda CBR 600RR – + 1’37.555
27- Mattia Angeloni – Derapassion Biker’s – Yamaha YZF R6 – + 1’37.572
28- Flavio Ferroni – Renzi Corse – Kawasaki ZX-6R – + 1’37.924
29- Michael Canducci – Team Green Speed – Kawasaki ZX-6R – + 1’41.057
30- Rudy Oliva – CDM RS – Yamaha YZF R6 – + 1’41.521

PREMOTO3 GARA 1: TACCINI TRIONFA CON VOLO AL CURVONE – Succede di tutto anche nella categoria dei giovani. Il round di apertura del CIV PreMoto3 premia sul tracciato di casa Leonardo Taccini, ma il pupillo di Simone Corsi (regolarmente presente al muretto box del VL Team) non sale sul podio in seguito ad una rovinosa caduta nel corso del 7° giro quando si ritrovava in testa con un consistente vantaggio di oltre 4″ sul più diretto inseguitore Riccardo Rossi. Rilevato il comando delle operazioni già al termine del primo passaggio, da quel momento in avanti il Campione della PreMoto3 125cc 2 tempi in carica ha preso il largo gestendo al meglio la (debuttante) Speed Up SF.PM316 iscritta alla classe 250cc 4 tempi. Quando tutto sembrava in discesa per il giovane alfiere del progetto San Carlo Talenti Azzurri FMI, una caduta in pieno ‘Curvone’ nel corso del 7° giro l’ha spedito a terra nelle vie di fuga consegnando un primato soltanto momentaneo a Riccardo Rossi: la successiva sequenza di scivolate ha infatti invitato la Direzione Gara ad esporre la bandiera rossa consegnando a Taccini vittoria e 25 punti, ma senza la gioia di poter salire sul gradino più alto del podio in questo suo debutto tra le 4 tempi. Finito al centro medico, il portacolori del sodalizio tra VL Team e Speed Up Factory si aggiudica in ogni caso la vittoria assoluta e tra le 4T a precedere Riccardo Rossi, 2° nella medesima categoria con la RMU PM3 250 ufficialmente schierata da RMU Racing a precedere Gabriele Giannini, terzo con la Honda del Flash Motor Racing Team ed in trionfo nella 125cc 2 tempi. Completano il lotto dei protagonisti Davide Baldini (RMU Racing, classe 4T), Raffaele Fusco (RMU Racing, classe 2T), sesto assoluto e 4° tra le 4T il poleman di categoria Matteo Bertè con la sperimentale 2WheelsPoliTO 2WP03.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga
CIV PreMoto3, Classifica Gara 1

01- Leonardo Taccini – VL Team – Speed Up SF.PM316 – 6 giri in 13’36.967 (4T)
02- Riccardo Rossi – RMU Racing Team – RMU PM3 250 – + 4.807 (4T)
03- Gabriele Giannini – Flash Motor Racing Team – Honda RS125GP – + 9.660 (2T)
04- Davide Baldini – RMU Racing Team – RMU PM3 250 – + 14.086 (4T)
05- Raffaele Fusco – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 15.435 (2T)
06- Matteo Bertè – 2WheelsPoliTO – 2WheelsPoliTO 2WP03 – + 23.079 (4T)
07- Alex Scorpaniti – Team Biagioli Corse – Honda RS125GP – + 23.329 (2T)
08- Elia Bartolini – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 27.335 (2T)
09- Gianluca Sconza – RMU Racing Team – RMU PGP 125 – + 28.697 (2T)
10- Mirko Gennai – Finon Racing Team – Honda RS125GP – + 41.868 (2T)
11- Devis Bergamini – Sic 58 Squadra Corse – Honda RS125GP – + 48.486 (2T)
12- Jacopo Visioni – Visioni Racing Factory – RMU PGP 125 – + 55.671 (2T)
13- Omar Bonoli – Mazzotti Racing – RMU PM3 250 – + 57.541 (4T)
14- Simone Caccamo – Team Biagioli Corse – Honda RS125GP – + 1’03.893 (2T)
15- Pasquale Alfano – GLS Racing – Honda RS125GP – + 54.383 (2T)
16- Nikolas Marfurt – 2C Racing – RMU PGP 125 – + 1’04.240 (2T)

CIV SPORT 4T GARA 1: VINCE CASTANO ILLAN, QUANTE CADUTE! – Una rocambolesca prima gara della rinnovata classe Sport 4T ha visto uno ‘straniero‘ salire sul gradino più alto del podio. Se l’asfalto reso insidioso dalla pioggia ha tradito tanti attesi protagonisti lo spagnolo Pedro Javier Castano Illan, ‘prodotto‘ della scuola di Jorge e Chico Lorenzo e già nei programmi Yamaha di AG Motorsport Italia, si è assicurato la vittoria confermando quanto di buono espresso lo scorso mese di ottobre al Mugello all’esordio nella serie e con la debuttante Yamaha YZF R3 iscritta nell’analogo trofeo. Castano Illan ha saputo gestire la situazione e resistere alla rimonta di Nicola Di Rago (Kawasaki), 2° arrivando ad un soffio dalla Yamaha #77 risultando nel finale di gran lunga il pilota più veloce in pista. Alle spalle del duo in lotta per la vittoria lo specialista Luigi Ritucci (Kawasaki) ha completato il podio mentre nella KTM RC 390 Cup, abbinata così come la Yamaha R3 Cup nel contesto della Sport 4T, si registra l’affermazione di Nicola Bernabè (11° assoluto) in volata per soli 545 millesimi rispetto a Leonardo Esposito. Legittimo il rammarico per tanti talenti emersi nelle prove: il poleman Paolo Grassia è uscito di scena a due tornate dal termine, discorso analogo per il suo compagno di squadra in GP Project MCS1921 Manuel Bastianelli, finito a terra quando si ritrovava in testa ed emulato pochi istanti più tardi da Alessandro Berardi.

Campionato Italiano Velocità 2016
Autodromo ‘Piero Taruffi’ di Vallelunga
CIV Sport 4T, Classifica Gara 1

01- Pedro Javier Castano Illan – Yamaha – 10 giri
02- Nicola Di Rago – Kawasaki – + 0.409
03- Luigi Ritucci – Kawasaki – + 10.350
04- Lorenzo Luciani – Kawasaki – + 18.810
05- Paolo Giacomini – Yamaha – + 28.400
06- Marco Carusi – Yamaha – + 46.828
07- Alfonzo Coppola – Honda – + 54.157
08- Elia Crotta – Yamaha – + 56.762
09- Nazzareno Lumina – Honda – + 59.754
10- Luigi Montella – Yamaha – + 1’04.153
11- Nicola Bernabè – KTM – + 1’04.369
12- Leonardo Esposito – KTM – + 1’04.914
13- Fabio Coden – KTM – + 1’09.281
14- Daniele Scagnetti – Yamaha – + 1’14.996
15- Federico Drago – Yamaha – + 1’19.297
16- Giuliano Rovelli – Yamaha – + 1’32.794
17- Davide Felappi – KTM – + 1’37.014
18- Elia Trinchieri – KTM – + 1’45.464
19- Francesco Calafiore – Kawasaki – + 1’46.157
20- Lorenzo Betton – KTM – + 2’00.768
21- Roberto Costa – KTM – + 2’06.806
22- Lorenzo Sommariva – Yamaha – + 2’07.630
23- Kevin Arduini – Kawasaki – + 2’08.813
24- Davide Rovelli – Yamaha – + 2’28.012
25- Filippo Rovelli – Yamaha – a 1 giro
26- Roberta Ponziani – Yamaha – a 1 giro
27- Paolo Grassia – Kawasaki – a 2 giri

PROGRAMMA, BIGLIETTI E DIRETTA TV – Su Sky Sport MotoGP HD (canale 208 di Sky, visibile per gli abbonati al pacchetto Sport) a partire dalle 13:55 la diretta TV delle gare di Moto3, Superbike, Supersport e PreMoto3. Per assistere dal vivo al 3570 Round 1/2 del CIV 2016 a Vallelunga nella giornata di domenica 15 maggio ingresso intero 15 €, ridotto 10 €, per i due giorni di gare gratis per i tesserati o licenziati del Gentlemen’s Motor Club e gli under 14.

CIV: biglietti, diretta TV e orari del 3570 Round di Vallelunga

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy