CIV: Imola Gara 2 Michele Pirro doppietta, Leonardo Taccini tricolore

CIV: Imola Gara 2 Michele Pirro doppietta, Leonardo Taccini tricolore

Il 13enne della Speed primo vince il titolo Premoto3 in anticipo. Pirro-Ducati scatenati in Superbike ma Matteo Baiocco non molla

Commenta per primo!

Imola  ha incoronato Leonardo Taccini come Campione Premoto3 250 4T. Dopo la conquista della targa tricolore lo scorso anno nella Premoto3 125, il 13enne della  Speed Up VL Team (al centro del podio nella foto d’apertura) ha chiuso giochi con una perentoria doppietta Il romano ha trionfato in gara  dopo una bella battaglia con Davide Baldini (RMU Racing Team), decisa solo nelle battute finali. Primo podio per Matteo Bertè (2 Wheels Polito) 3° al traguardo, con Taccini che ha approfittato dell’uscita di scena del rivale Riccardo Rossi (RMU Racing Team). La classifica vede quindi Taccini imprendibile a 181 punti davanti a Rossi (130) e Baldini 3° (114). Nella125 2T è stato Elia Bartolini (RMU Racing Team) a vincere su Matteo Ripamonti (Honda) e Thomas Rossi (RMU Racing Team). In classifica generale è sempre in testa Giannini (Honda) con 155 punti seguito da Fusco (RMU Racing) a 149, rispettivamente 4° e 5° oggi in gara, con la terza posizione occupata da Ripamonti (83 p.) seguito a sole 2 lunghezze da Alfano (GLS Racing Honda) in classifica.

cover pirroPIRRO PADRONE – In Superbike  Il pilota Ducati Barni Racing ha firmato la doppietta, andando a chiudere come meglio non poteva un round di Imola iniziato con la squalifica per irregolarità tecnica costata cinque vittorie. Il pilota Ducati Barni Racing gommato Michelin ha messo insieme pole, 2 vittorie e il giro veloce della domenica (1’49.085). Dietro di lui lotta terminata solo al fotofinish tra Matteo Baiocco e Riccardo Russo, con il pilota Pata Yamaha Official Stock che ha provato fino all’ultimo a sorpassare, senza riuscirci, l’alfiere Ducati Motocorsa. Secondo posto finale per Baiocco e 3° per Russo, entrambi piloti gommati Pirelli. Quarto  Calia (Aprilia Nuova M2 Racing) davanti ad Ivan Goi (Ducati Barni Racing). In classifica Baiocco (118 punti) seguito da Calia (99) con Matteo Ferrari (DMR Racing BMW) 8° in gara e terzo nella generale a 89 punti. Sesto posto per Pirro (75).

cover arbolinoSIC 58 CHE DOPPIO BIS – Doppietta anche per Tony Arbolino, in una Moto3 che cambia ancora il leader in classifica generale. Il pilota SIC58 su KTM ha chiuso alla grande un weekend che lo ha visto partire dalla pole position e vincere in solitaria anche la gara di domenica. Seconda posizione per il nuovo capoclassifica della Moto3: Manuel Pagliani. L’alfiere (MTR GEO Honda) ha migliorato il quarto posto di gara 1  conquistando un podio che gli vale la targa leader. Ancora un terzo posto per Kevin Zannoni (Team Minimoto Mahindra Peugeot), scatenato nel finale, dove ha realizzato il nuovo giro record della pista con il tempo di 1’59.043, migliorando il precedente record di Bezzecchi. Alle loro spalle è stata grande bagarre tra Sintoni (MTA Italia Mahindra Peugeot), Casadei (KTM SIC 58) e Spinelli (MF84 Pluston Althea KTM). Una lotta che si è conclusa all’ultima curva con Sintoni seguito da Casadei e Spinelli. In classifica generale Pagliani al comando con 109 punti seguito a 6 lunghezze da Casadei. Terza posizione per Spinelli (90) con Zannoni 4° (84) e l’infortunato Ieraci (TM Miralux Pos Corse) a 81.

cover roccoliLA PRIMA DI ROCCOLI – Fiato sospeso in Supersport dove sono stati in quattro a giocarsi la prima posizione, con un arrivo al fotofinish. A conquistare la vittoria, prima per lui quest’anno, è stato Massimo Roccoli (Laguna Moto Racing MV Agusta). Il campione in carica ha avuto la meglio per soli 15 millesimi su Canducci (Team Green Speed Kawasaki), con Kevin Manfredi terzo. Il pilota Phoenix Racing Suzuki ha centrato un altro podio, riuscendo ad arrivare davanti a Bussolotti (RM Racing Team Kawasaki) con Cruciani (Kawasaki Puccetti Racing Team) quinto ma più distaccato dai primi. Roccoli che resta leader in classifica generale (128 punti) davanti a Manfredi (105) con Bussolotti terzo (98). Ai piedi del podio Stefano Cruciani (92)

SHOW SPORT 4T – Gara entusiasmante nella Sport4T. A spuntarla dopo una grande bagarre a quattro è stato ancora Montella (Yamaha), che ha bissato il successo di ieri. Dietro di lui lo spagnolo Castano Illan (AG Motorsport Yamaha), con Grassia terzo e Bastianelli quarto, entrambi piloti GP Project Kawasaki. In classifica generale c’è sempre Castano Illanal comando con 132 punti davanti a Montella 113 e Segoni (E&E Racing Team Honda) sesto in gara e a 107 punti.

Il CIV si chiuderà con il gran finale del Mugello 8-9 ottobre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy