CIV: al Mugello pole provvisorie di Pirro, Dionisi, Pagliani, Alfano e Rossi

CIV: al Mugello pole provvisorie di Pirro, Dionisi, Pagliani, Alfano e Rossi

I verdetti delle prime qualifiche del CIV Campionato Italiano Velocità al Mugello Circuit con sorprese e conferme tra Superbike, Supersport, Moto3, PreMoto3 e Sport 4T.

Condizioni climatiche tipicamente estive ed un paddock gremito in ogni ordine di posto ha accolto i protagonisti del CIV (Campionato Italiano Velocità) al Mugello Circuit per il secondo ‘doppio’ appuntamento stagionale. Tra diverse tematiche d’interesse, il Round 3-4 ha offerto i primi verdetti con le pole provvisorie di Michele Pirro (Superbike), Ilario Dionisi (Supersport), Manuel Pagliani (Moto3), Pasquale Alfano (PreMoto3 125cc 2 tempi) e Riccardo Rossi (PreMoto3 250cc 4 tempi) mentre Luigi Montella scatterà dalla pole nelle due gare della classe Sport 4T.

SUPERBIKE: PIRRO SU BAIOCCO PER 0″068 – Avvincente inizio di weekend per la top class Superbike all’Autodromo Internazionale del Mugello. Presentatosi a questo secondo appuntamento stagionale forte del dominio messo in mostra a Vallelunga ed in gran forma per le recenti apparizioni in MotoGP tra wild card (al Mugello stesso con la Ducati Desmosedici GP ufficiale) e sostituzioni, Michele Pirro (foto Barni Racing), ai comandi della Ducati Panigale R gommata Michelin del Barni Racing Team, in 1’52″295 si è garantito la pole position provvisoria, ma con un esiguo margine di vantaggio di soli 68 millesimi rispetto al pluri-Campione italiano Matteo Baiocco, in gran spolvero con la Ducati Panigale R del Motocorsa Racing grazie ai riferimenti maturati lo scorso weekend da wild card nella RR Cup sempre sul tracciato toscano. Un duo di Ducatisti comanda la classifica, ma non sono gli unici grandi protagonisti delle qualifiche del venerdì: dopo il podio di Vallelunga Denni Schiavoni con la BMW S1000RR gommata Bridgestone del DMR Racing è strepitoso 3° assoluto a 121 millesimi della vetta, poco meglio rispetto a Kevin Calia (Aprilia RSV4 RF di Nuova M2 Racing) ed un Alex Polita 5° con la BMW Tutapista dopo l’affascinante esperienza vissuta al Tourist Trophy dell’Isola di Man. Nel plotone di testa fa parte anche Luca Salvadori, passato con successo da Aprilia a Yamaha (con l’investitura nel CIV di pilota del Pata Yamaha MotoXRacing), sesto con a seguire Alessandro Torcolacci, un ritrovato Lorenzo Lanzi (buon 8° con la BMW del Team Mezzo Forte), un sempre più convincente Matteo Ferrari (4° nelle libere con la seconda BMW DMR) e Niccolò Canepa, decimo su R1 di Pata Yamaha MotoXRacing, reduce dalla vittoria alla 12 ore di Portimao del Mondiale Endurance e dall’esperienza nel Mondiale Superbike a Misano con la Yamaha ufficiale. Da segnalare in sedicesima posizione al debutto in SBK di Alessandro Nocco, ingaggiato da Aprilia Nuova M2 Racing in sostituzione del vice-Campione in carica Roberto Tamburini che ha preferito concentrarsi esclusivamente sull’impegno nella Superstock 1000 FIM Cup.

SUPERSPORT: POLE PROVVISORIA DI ILARIO DIONISI – Ha primeggiato nelle prove libere, si è ripetuto nel primo turno di qualifiche ufficiali. Dopo una sfortunata ‘prima’ casalinga a Vallelunga il due volte Campione italiano Ilario Dionisi è stato il grande protagonista del venerdì di prove al Mugello staccando la pole provvisoria in 1’54″758 con la MV Agusta F3 675 dell’Ellan Vannin Motorsport, ma sono ben otto i piloti racchiusi in meno di 1″ in una classe Supersport che ha sempre regalato corse avvincenti sui saliscendi dell’impianto toscano. Alle spalle del pilota capitolino accusano un gap contenuto rispettivamente di 180 e 389 millesimi Nicola Morrentino (Yamaha Rosso e Nero) e Marco Bussolotti (Kawasaki RM Racing Team), lasciando spazio in seconda fila provvisoria a volti noti e meno noti del circus CIV come Gennaro Sabatino (Kawasaki Renzi Corse), Luca Ottaviani (Yamaha Team Sonic Pro Race) e Michael Canducci (Kawasaki Green Speed), sesto nonchè mattatore lo scorso weekend del Bridgestone Champions Challenge 600cc nell’ambito della Coppa Italia. Un po’ come già accaduto a Vallelunga, gli attesi duellanti Massimo Roccoli (Campione in carica, MV Agusta Laguna Moto Racing) e Stefano Cruciani (capoclassifica di campionato con Kawasaki Puccetti Racing) momentaneamente inseguono nelle prime qualifiche ritrovandosi in settima e decima posizione.

Manuel Pagliani in pole provvisoria nel CIV Moto3 (foto MTR Racing)
Manuel Pagliani in pole provvisoria nel CIV Moto3 (foto MTR Racing)

MOTO3: SI RIVEDE MANUEL PAGLIANI – Al Mugello nell’ottobre 2014 si assicurò in un’incredibile finale un (meritatissimo) titolo tricolore, questo fine settimana punta a tornare sul gradino più alto del podio. Per il momento Manuel Pagliani sta riuscendo ampiamente nel suo intento assicurandosi la pole position provvisoria grazie al riferimento cronometrico di 1’59″788 ottenuto in sella alla sperimentale GEO V0 Prototype motorizzata Honda schierata dal MTR Moto.GP Team. Una bella performance per il Campione CIV Moto3 2014, chiamato al riscatto in seguito al doppio-zero rimediato a Vallelunga, l’esatto contrario per quanto concerne Bruno Ieraci, insieme a ‘Paglia‘ l’unico ad infrangere il muro del 2’00” portando la FTR-TM del Miralux Pos Corse in seconda casella provvisoria confermando l’ottimo trend espresso a Vallelunga (due podi e leadership di campionato) e la bella comparsata da wild card nel CEV Moto3 a Montmelò (a ridosso della top-10 in qualifica, punti in gara). La crescita esponenziale in termini di performance della TM è inoltre ribadita dal terzo crono del rientrante Alessandro Delbianco, convocato da TM Factory Racing in sostituzione di Bruno Ieraci, già in evidenza sul tracciato dove, in sella alla medesima moto, impressionò nell’ottobre 2014. Scorrendo la classifica 4° crono del vincitore di Gara 2 a Vallelunga e recente protagonista della Red Bull MotoGP Rookies Cup ad Assen (4° nella seconda manche domenica scorsa) Mattia Casadei, in evidenza con la prima (velocissima) KTM della Sic 58 Squadra Corse di Paolo Simoncelli seppur non al meglio della forma fisica complice un recente infortunio al braccio sinistro, meglio rispetto all’altro vincitore del primo round Nicholas Spinelli (5° su KTM del MF84 Pluston Althea capeggiato da Michel Fabrizio), Kevin Zannoni (6° su Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore) e da un Stefano Nepa già settimo al passaggio da Mahindra a KTM sempre con i colori del 3570 Racing Team e della Federazione Motociclistica Italiana. Nella top-10 menzione doverosa per Alessandro Torlaschi (KTM PRT), Tommaso Marcon (FTR-TM Miralux Pos Corse) ed Alex Fabbri (Mahindra Peugeot del Team Minimoto Portomaggiore), non rientra in questo target Celestino Vietti Ramus il quale, dopo lo strabiliante esordio in Moto3 di Vallelunga, figura diciottesimo con l’unica RMU MM3 ufficialmente schierata dal RMU Racing Team.

PREMOTO3: SORPRESA ALFANO (2T), ROSSI TRA LE 4T – L’esplosione di talenti della ‘categoria dei giovani‘ ha proposto al vertice nuovi nomi nelle prime qualifiche della PreMoto3 al Mugello. Nell’assoluta e per quanto concerne la 125cc 2 tempi Pasquale Alfano, ai comandi della Honda RS125GP del Team Biagioli Corse, in 2’07″860 è riuscito a spuntarla rispetto a Riccardo Rossi, su RMU PM3 250 ufficiale RMU Racing capoclassifica di campionato nonchè il più veloce della classe 250cc 4 tempi. Alfano ha avuto complessivamente ragione di ben tre piloti iscritti alla 4T, tra questi anche Matteo Berté (con la sempre più competitiva 2WheelsPoliTO frutto del genio creativo di un gruppo di studenti del Politecnico di Torino) ed il Campione della 2T in carica Leonardo Taccini (Speed Up SF.PM316 schierata dal VL Team) mentre Gabriele Giannini, reduce dal trionfale weekend di Vallelunga, figura quinto assoluto e secondo tra le 2 tempi.

SPORT 4T: POLE DI LUIGI MONTELLA – Quarantasette piloti si sono regolarmente presentati alle qualifiche della classe Sport 4T al Mugello con una sostanziale riconferma di gran parte dei valori in campo espressi a Vallelunga. Tra i protagonisti sul tracciato capitolino, Luigi Montella (Yamaha R3) in 2’09″646 si è garantito la pole psoition con 162 millesimi di vantaggio rispetto al nome celebre del motociclismo tricolore e vincitore di Gara 2 Lorenzo Segoni (Honda CBR500R), terzo tempo per Alfonso Coppola che ha avuto ragione del primo pilota salito sul gradino più alto del podio quest’anno, quel Pedro Javier Castano Illan qualificatosi quarto con la Yamaha R3 schierata direttamente da AG Motorsport Italia. Da regolamento per la definizione della griglia di partenza bisognerà attendere la ‘Finalina‘ di domani (il via alle 11:10) riservata ai piloti qualificatisi oggi dalla 22° posizione in giù, in pista per garantirsi i restanti 21 posti in griglia con Gara 1 che scatterà nel tardo pomeriggio alle 17:25.

PROGRAMMA, BIGLIETTI E DIRETTA TV – Domattina al Mugello in programma la seconda sessione di prove ufficiali ad anticipare la prima delle due gare in programma. Su Sky Sport MotoGP HD (canale 208 di Sky, visibile per gli abbonati al pacchetto Sport) a partire dalle 13:35 la diretta TV delle gare di Moto3, Superbike, Supersport e PreMoto3. Per assistere dal vivo al Round 3/4 del CIV 2016 al Mugello sabato 2 luglio previsto l’ingresso gratuito per il Circolare Prato, supplemento di € 10,00 per l’accesso al Paddock ed alla Tribuna Centrale (Ridotto € 5,00). Per domenica 3 luglio confermato l’ingresso gratuito per il Circolare Prato, supplemento di € 15,00 per l’accesso al Paddock ed alla Tribuna Centrale (Ridotto € 10,00). Omaggi per Under 16 se accompagnati da un adulto e per i Residenti nel Comune di Scarperia e San Piero (FI).

CIV: biglietti, orari e informazioni utili del Round al Mugello

CIV: al Mugello maxischermo per Italia-Germania

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy