CIV 2018: Fabrizio Perotti in Superbike con Ducati Motocorsa

CIV 2018: Fabrizio Perotti in Superbike con Ducati Motocorsa

Fabrizio Perotti prenderà parte al CIV Superbike 2018 con una Ducati del team Motocorsa Racing. Affiancherà i riconfermati Lorenzo Zanetti e Timothy J. Alberto.

di Alessandro Palma

Dopo aver confermato i piloti Lorenzo Zanetti e Timothy J. Alberto, il Motocorsa Racing team completa la propria line-up per il CIV Superbike 2018 con Fabrizio Perotti. L’esperto pilota di Brescia porterà in pista la terza Ducati Panigale R del team di Lorenzo Mauri, che si presenta al via della classe regina del Campionato Italiano di Velocità con tutte le carte in regola per lottare per il titolo.

L’attività agonistica di Perotti è iniziata nel 2004 con la partecipazione al CIV 125GP. Dopo alcuni anni trascorsi nella classe 600, Fabrizio è poi passato al CIV Stock 1000 ed in seguito alla Coppa del Mondo Superstock 1000, dove ha anche ottenuto un sesto posto a Monza nel 2008. Successivamente ha corso nel Mondiale Endurance per poi passare al CIV Superbike nel 2014 e 2015 e al CEV Superbike nelle ultime due stagioni.

Sono davvero contento di entrare a far parte del team Motocorsa Racing”, ha dichiarato Fabrizio. “È un’occasione che aspettavo da tempo e che cercherò di sfruttare al massimo. So che quella di Lorenzo Mauri è una delle migliori squadre a livello nazionale e non vedo l’ora di scendere in pista per svolgere quei test che mi permetteranno di adattarmi alla moto ed iniziare a lavorare con i miei tecnici. Il mio obiettivo è quello di dare sempre il massimo e di restare stabilmente nelle prime posizioni, in quello che è da sempre il campionato di riferimento per il CIV”.

Questa invece la dichiarazione di Lorenzo Mauri: “Sono contento che Fabrizio entri a far parte del nostro team e lo sono non solo perché lo reputo un pilota vincente, ma anche perché è amico di Zanetti e sono certo che questo incrementerà lo spirito di squadra, dato che potranno lavorare insieme sulla messa a punto delle nostre moto. Essendo alla sua prima esperienza con una due cilindri e non conoscendo la parte elettronica della Panigale, penso gli ci vorrà un poco di tempo prima di essere competitivo e quindi il primo round del CIV sarà per lui una sorta di rodaggio. Stiamo organizzando almeno due sessioni di test per essere pronti per l’inizio del campionato. Siamo tutti molto motivati e decisi a dare il massimo per riprenderci il titolo italiano”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy