European Championship Superstock Albacete: doppietta Kawasaki, vince Ivan Silva

European Championship Superstock Albacete: doppietta Kawasaki, vince Ivan Silva

Baz 2° davanti a Fores

Commenta per primo!

Quest’anno ad Albacete Ivan Silva non sembra avere rivali. Dopo i due successi nel CEV Stock Extreme tra luglio e settembre che sono valsi la leadership di campionato, l’ex pilota Ducati d’Antin in MotoGP ha conquistato il successo, da assoluto dominatore anche nel Campionato Europeo Superstock 1000 in prova unica, regolarmente al via in sella alla Ninja ZX-10R gommata Michelin del Kawasaki Palmeto PL Racing. L’esperto pilota iberico, scattato male al via, ha ben presto recuperato terreno nei confronti del fuggitivo Javier Fores (BMW Motorrad Competicion), riuscendo nel sorpasso in prossimità del settimo giro dando vita ad una successiva fuga in solitaria che è valsa la conquista della corona continentale di categoria, il primo titolo internazionale per la nuova Kawasaki Ninja ZX-10R. Un successo importante per Ivan Silva, ma anche per la formazione di riferimento Kawasaki Espana tra CEV ed Europeo Superstock, con Loris Baz secondo (e vincitore della classifica “Junior” under-20) a completare una doppietta Kawasaki-Michelin ad Albacete. L’ex campione europeo Superstock 600, chiamato dal Palmeto Racing all’ultimo momento, si è difeso bene all’esordio con la Ninja dopo aver corso quest’anno un pò dappertutto passando dal BSB (buone performance con Motorpoint Yamaha) all’Endurance (3° alla 24 ore di Le Mans con Yamaha Austria) vantando persino una comparsata nell’IDM Superbike (top-10 con Yamaha Motor Deutschland a Hockenheim) ed il ritorno nella Superstock 1000 FIM Cup da Magny Cours con Honda Ten Kate Junior Team. A completare il podio, in crisi sul finale della contesa, ci ha pensato il campione CEV Stock Extreme in carica Javier Fores con la BMW S1000RR gommata Michelin del Motorrad Competicion, pronto settimana prossima a correre nuovamente nel Mondiale Superbike da sostituto di James Toseland in BMW Motorrad Italia. Niente da fare invece per il proprio compagno di squadra Javier Del Amor, quarto conquistando la “medaglia di legno” solo all’ultimo giro per un sorpasso al limite nei confronti del Campione Europeo 2010 Santiago Barragan (Kawasaki Extremadura Junior Team), costretto ad un’escursione fuori pista ritrovandosi soltanto sesto all’esposizione della bandiera a scacchi alle spalle del britannico vincitore della Ninja Cup 2009 Kyle Smith (Kawasaki Borja Wild Wolf). Se Bernat Martinez è 7° con la “vecchia” Yamaha YZF R1 modello 2008, nella top-10 non mancano il campione ceco Michal Filla (BMW Invelt), il 2° classificato dell’ONK Superbike Raymond Schouten (DTC Pirelli Yamaha) e Allard Kerkhoven (Kawasaki Putoline Oil), favoriti anche dai ride through comminati per partenza anticipata a due attesi protagonisti come Enrique Ferrer (Ducati Dues Rodes Competicion) e Alejandro Marinelarena, miglior pilota “Privados” del CEV Stock Extreme con la BMW del CNS Motorsport. Cronaca di Gara La classe Superstock 1000 apre il programma di gare del Campionato Europeo Velocità al Circuito de Albacete con Ivan Silva in pole, al suo fianco in prima fila Javier Fores e Loris Baz, in seconda Santiago Barragan, Kyle Smith e Javier Del Amor. Alle 11:02 in punto spegnimento del semaforo, ottimo spunto al via del poleman Silva, ancor meglio di Fores che prende il comando alla staccata della prima curva con Smith 3°, Del Amor, Ferrer (partito in anticipo, successivamente penalizzato con un ride through insieme a Marinelarena) e Baz a seguire. Forte di una partenza perfetta, Fores prova subito ad allungare favorito anche dalla lotta fratricida tra le Kawasaki alle sue spalle: Baz passa Smith per la terza posizione alla curva 7, sfruttando il momento riesce anche a sopravanzare il compagno di squadra Silva alla curva 13 intitolata a Santiago Herrero. Silva non prende benissimo questo affronto del proprio giovane team-mate, tanto da risponder subito alla staccata in fondo al rettilineo dei box con un visibile cenno rivolto a Baz di stargli dietro nel tentativo di recuperare lo svantaggio di 1″6 nei confronti di un imprendibile Xavi Fores, davvero velocissimo in questa prima tornata della contesa. Il portacolori BMW Motorrad Competicion si ripete anche nei successivi due passaggi dove ferma i cronometri sull’1’30″788 portando a 2″2 il margine sulle Kawasaki Palmeto di Silva e Baz, più staccati Smith, Del Amor ed il campione europeo in carica Barragan. “Santi” prova subito a recuperare passando alla curva 8 Del Amor e, pochi metri più tardi, anche Smith: quarta posizione acquisita, ma già alla conclusione del primo terzo di gara sconta uno svantaggio di oltre 4″ dalla vetta, troppi per progettare il “bis europeo”. Tutto un altro discorso per Ivan Silva, davvero velocissimo tanto da riuscire in due tornate del Circuito de Albacete a ricucire il gap dall’ormai ex-fuggitivo Fores; sotto l’1’30” con un iper-competitivo 1’29″888, il riaggancio arriva al sesto giro: immediato il sorpasso alla staccata della prima curva, comando acquisito anche se non è facile scrollarsi di dosso il campione CEV Stock Extreme in carica. Giunti a metà gara la classifica propone così Silva leader su Fores e Baz, a 6″ c’è Barragan, più staccati Del Amor, Smith e Martinez con i già citati Marinelarena e Ferrer che scontano il ride through, favorendo così l’approdo nella top-10 degli olandesi Schouten e Karkhoven più il ceco Filla. Da questo momento in avanti la corsa diventa decisamente soporifera: Silva con un passo sensazionale riesce ad allungare, alle sue spalle Fores con la BMW-Michelin ha qualche problema a resistere alla Kawasaki-Michelin di Baz tanto da subire il sorpasso nel corso del 14° giro. E’ l’ultimo cambiamento nella top-3 per una corsa dominata da Ivan Silva, nuovo Campione Europeo Superstock 1000, Loris Baz 2° completa la doppietta Kawasaki Palmeto con Javier Fores a seguire. In quarta posizione soltanto all’ultimo giro riesce a collocarsi Javier Del Amor, protagonista di un sorpasso a dir poco aggressivo nei confronti di Barragan alla staccata della prima curva: “Santi” è costretto a rialzare la propria Ninja e volare fuori pista, ripartirà per concludere soltanto in sesta posizione dietro a Kyle Smith, ma davanti a Bernat Martinez. UEM Road Racing European Championship Superstock 2011 Albacete, Classifica Gara 01- Ivan Silva – Kawasaki Palmeto PL Racing – Kawasaki ZX-10R – 20 giri in 30’22.263 02- Loris Baz – Kawasaki Palmeto PL Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.418 (Junior) 03- Javier Fores – Motorrad Competicion – BMW S1000RR – + 9.372 04- Javier Del Amor – Motorrad Competicion – BMW S1000RR – + 17.593 05- Kyle Smith – Borja Wild Wolf – Kawasaki ZX-10R – + 22.045 06- Santiago Barragan – Extremadura Junior Team – Kawasaki ZX-10R – + 32.985 07- Bernat Martinez – Team Bernat – Yamaha YZF R1 – + 33.792 08- Michal Filla – BMW Invelt Team – BMW S1000RR – + 35.062 09- Raymond Schouten – DTC PirellI Yamaha Racing – Yamaha YZF R1 – + 35.549 10- Allard Kerkhoven – Putoline Oil Racing – Kawasaki ZX-10R – + 39.024 11- Antonio Alarcos – Alarcos Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 45.098 (Junior) 12- Nicklas Cajback – SKAB Racing – Honda CBR 1000RR – + 46.653 13- Enrique Ferrer – Dues Rodes Competicion – Ducati 1198R – + 48.792 (Junior) 14- Gregory Fastre – Harpigny Motorrad – BMW S1000RR – + 49.240 15- Alejandro Marinelarena – CNS Goya Motorsport – BMW S1000RR – + 49.370 16- Jorge Arroyo – Almassora Competicion – Yamaha YZF R1 – + 1’13.162 17- Alfonso Ho – Mallorca New Limit – Yamaha YZF R1 – + 1’19.377 (Junior) 18- Marko Erceg – Registrar Racing Team – BMW S1000RR – + 1’24.728 19- Daniel Almqvist – Team Carlbarks Motor – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’25.353 20- Andrey Martsevich – Team Russia – BMW S1000RR – + 1’25.912 21- Stig Jensen – Jensen Racing – Yamaha YZF R1 – + 1’26.052 22- Juan Ruiz – Kinect XBOX 360 – BMW S1000RR – a 1 giro 23- Garijs Rozklans – Team Rozkalns – BMW S1000RR – a 1 giro Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy