BSB Test Donington Pioggia protagonista, Giugliano competitivo

BSB Test Donington Pioggia protagonista, Giugliano competitivo

Alla vigilia del 1° Round i piloti del BSB in pista a Donington Park: Byrne leader della 1° sessione, Iddon della 2°, nella terza sul full wet bene il nostro Davide Giugliano.

Il primo, effettivo confronto diretto dell’anno nuovo a pochi giorni dal weekend di gara “bagnato” dalla pioggia. Nonostante il maltempo, la giornata di Test ufficiali MSVR del BSB British Superbike andata in scena sui saliscendi di Donington Park ha offerto non pochi punti d’interesse e positive conferme sul fronte “tricolore“. Se Christian Iddon, grazie all’1’42″674 siglato nella seconda sessione prima dell’intensificarsi della pioggia (e di una scivolata senza conseguenze…), comanda una graduatoria decisamente poco attendibile complici le mutevoli condizioni climatiche, nella conclusiva sessione tre attesi protagonisti si sono ritrovati in cima al monitor dei tempi: il rientrante Campione 2015 Joshua Brookes (velocissimo sul bagnato con la Yamaha R1 di Anvil Hire TAG Racing), l’iridato 2014 Sylvain Guintoli con la nuova GSX-R 1000 di Bennetts Suzuki ed il nostro Davide Giugliano, a tratti in testa con la S1000RR di Tyco BMW by TAS. Dopo aver saggiato le condizioni della pista nel secondo turno con 6 tornate a referto, nell’ultima sessione il ‘Bandito‘ non si è risparmiato viaggiando su convincenti crono su pista in condizioni di full wet, cercando di affinare il feeling con la 4 cilindri di Monaco preparata secondo le specifiche MCE BSB (centralina unica MoTeC, vietati aiuti elettronici quali traction e launch control, anti-wheelie). (la videointervista a Davide Giugliano)

Riscontri convincenti per il pilota capitolino prossimo all’esordio in gara nel British Superbike il 2 aprile prossimo, nel terzo turno tra i più attivi in pista con 13 tornate all’attivo contro le 21 di Sylvain Guintoli (a suo solito molto veloce sul bagnato) ed i soli 8 giri compiuti da Joshua Brookes, al rientro il più veloce in condizioni di scarsa aderenza. Come detto è mancato il confronto diretto tra tutti gli attesi protagonisti della serie: Shane Byrne, il primo a prender il via della pista, ha comandato l’inaugurale sessione di attività, mentre Leon Haslam ha percorso più giri possibili con la nuova Ninja ZX-10RR schierata da JG Speedfit Bournemouth Kawasaki. Tante incognite per una giornata poco funzionale al lavoro di squadre e piloti, già con il pensiero al primo weekend di gara…

VIA AI TEST, BYRNE SUBITO IN PISTA (E 1°) – Temperature “polari” nell’ordine dei 6° (!) hanno accolto i piloti scesi in pista alle 10:15 locali per l’inaugurale sessione di attività. Manco a dirlo il pilota ad aprire le danze è stato proprio il Campione in carica nonché “Re” della serie Shane Byrne, a digiuno di Test dallo scorso mese di gennaio (doppia uscita tra Portimao e Jerez), il quale ha voluto verificare in presa diretta lo stato della Ducati Panigale R #67 schierata dal Paul Bird Motorsport. Chiaramente ‘Shakey‘, con pista umida, ha fatto registrare il miglior tempo in 1’44″319, il tutto in una sessione con pochi piloti che hanno deciso di lasciare la corsia dei box: tra questi Sylvain Guintoli (con la nuova GSX-R 1000 di Bennetts Suzuki), Leon Haslam (sempre con Kawasaki, passato da GBmoto Racing al team Bournemouth), ma anche Dan Linfoot con la nuova Honda Fireblade SP2 e persino il recordman del Mountain Course Michael Dunlop, atteso al via del 1° round in qualità di wild card con una delle quattro Suzuki GSX-R 1000 preparate dall’Hawk Racing.

La classifica della 1° sessione

01- Shane Byrne – Be Wiser Ducati Racing Team – Ducati Panigale R – 1’44.319
02- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.006
03- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 5.142
04- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati Racing Team – Ducati Panigale R – + 7.156
05- Michael Dunlop – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 7.224
06- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 8.331
07- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 8.491
08- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 11.382

SECONDA SESSIONE, ARRIVA LA PIOGGIA – Nel bel mezzo del secondo turno in programma dalle 11:55 alle 12:50 locali la pioggia, rispettando appieno le previsioni meteorologiche, ha fatto la sua comparsa nell’East Midlands. Classifica dei tempi pertanto poco indicativa con Christian Iddon, autore del crono di 1’42″674, ritrovatosi in testa seguito da Leon Haslam, James Westmoreland, Shane Byrne e tutti gli altri, tornati in sella di fatto in condizioni di full wet. Qualche giro all’attivo (6 completati) per il nostro Davide Giugliano che ha così avuto modo di saggiare le peculiarità della BMW S1000RR in condizioni di scarsa aderenza e, da regolamento, senza aiuti quali controllo di trazione, anti-wheelie e launch control. Da segnalare la scivolata senza conseguenze di Michael Dunlop al suo giro d’ingresso in pista…

La classifica della 2° sessione

01- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – 1’42.674
02- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 6.781
03- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 6.828
04- Shane Byrne – Be Wiser Ducati Racing Team – Ducati Panigale R – + 8.388
05- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 9.036
06- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.226
07- Davide Giugliano – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 9.968

Foto di gruppo con tutti i piloti del MCE British Superbike 2017
Foto di gruppo con tutti i piloti del MCE British Superbike 2017

BROOKES, GUINTOLI, GIUGLIANO: CHE TRIO! – In condizioni di pista completamente bagnata si disputa la terza sessione dalle 14:25 alle 15:55 locali offrendo qualche spunto d’interesse. Se soltanto 11 piloti hanno compiuto almeno 1 giro, sono bastate poche tornate a Joshua Brookes per siglare il miglior tempo a precedere Sylvain Guintoli, ma con il nostro Davide Giugliano a lungo in testa. A pari condizioni per tutte questo trio è rimasto racchiuso in poco più di 1″, più distanziati gli altri che hanno preferito non correr rischi inutili, preferendo limitare allo stretto indispensabili le attività in pista.

La classifica della 3° sessione

01- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’52.044
02- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.258
03- Davide Giugliano – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 1.173
04- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 3.231
05- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 3.753
06- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 4.065
07- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 6.367
08- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 6.875
09- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 7.960
10- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 16.079
11- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – + 20.277

Per il BSB British Superbike l’appuntamento è ora fissato per l’inaugurale weekend della stagione 2017 in agenda, sempre a Donington Park, dal 31 marzo al 2 aprile prossimi. Su Corsedimoto.com aggiornamenti costanti per tutto l’arco del fine settimana comprensivi di video highlights, mentre in TV Eurosport 2 (canale 211 di Sky, 373 di Mediaset Premium) trasmetterà le gare domenica 2 aprile, in prima serata, a partire dalle 20:50.

MCE Insurance British Superbike Championship 2017
Test MSVR Donington Park
La Classifica Riepilogativa dei tempi (Sessione 1-2-3)

01- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – 1’42.674 (20 giri)

02- Shane Byrne – Be Wiser Ducati Racing Team – Ducati Panigale R – 1’44.319 (17 giri)

03- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’46.325 (31 giri)

04- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 1’49.455 (17 giri)

05- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – 1’49.502 (16 giri)

06- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati Racing Team – Ducati Panigale R – 1’51.475 (13 giri)

07- Michael Dunlop – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’51.543 (9 giri)

08- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – 1’51.710 (18 giri)

09- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’52.044 (10 giri)

10- Davide Giugliano – Tyco BMW – BMW S1000RR – 1’52.642 (20 giri)

11- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 1’55.701 (24 giri)

12- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – 2’00.004 (6 giri)

13- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Yamaha – Yamaha YZF R1 – 2’08.123 (4 giri)

14- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 2’12.321 (12 giri)

VIDEO Davide Giugliano commenta la giornata di test

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy