BSB Knockhill Prove 1 Inizio rocambolesco, 4 bandiere rosse

BSB Knockhill Prove 1 Inizio rocambolesco, 4 bandiere rosse

Cadono in 6 nel corso delle prime libere del BSB a Knockhill: comanda Jason O’Halloran con la Honda, Leon Haslam in Ospedale.

di Alessio Piana, @alessiopiana130

Inizio col botto del British Superbike sui saliscendi del Knockhill Racing Circuit. Alla ripresa delle ostilità dopo la prolungata pausa per consentire a squadre e piloti di presenziare alle più prestigiose road races del calendario, il ritorno in pista del BSB si è risolto con una serie infinita di cadute nell’inaugurale sessione di prove libere andata in scena sul tracciato scozzese: tre piloti finiti in Ospedale fortunatamente senza gravi o preoccupanti conseguenze, addirittura quattro bandiere rosse ad inframezzare una FP1 che ha riportato in cima al monitor dei tempi la nuova Honda Fireblade SP2 con Jason O’Halloran a precedere Shane Byrne e Luke Mossey.

Ad aprire questa lunga serie di cadute era stato uno dei piloti più attesi del weekend, quel Leon Haslam capo-classifica di campionato e reduce dal sensazionale podio da wild card nel Mondiale Superbike a Donington Park. Al suo quinto giro di pista ‘Pocket Rocket‘ è stato autore di un rovinoso highside in uscita dalla Chicane, finendo dapprima al centro medico e, successivamente, in Ospedale per una risonanza magnetica volta a scongiurare alcun tipo di lesione: il colpo al collo subito non è di poco conto…

Se il volo di Haslam ha comportato la prima esposizione della bandiera rossa, al restart è stato il turno di Christian Iddon, baluardo Tyco BMW in seguito al divorzio con Davide Giugliano comunicato nella serata di ieri. Iddon è finito a terra alla Clark’s con annessa botta al braccio sinistro, ma sarà regolarmente in sella domani nelle FP3 restando a riposo nel pomeriggio. Tutto ancora da scrivere il prosieguo del weekend per Glenn Irwin, recente vincitore alla North West 200 e tra i legittimi pretendenti alla vittoria questo fine settimana, KO alla Chicane con possibile infortunio a spalla e gomito.

Una serie infinita di cadute terminata a 1 minuto dall’esposizione della bandiera a scacchi (tramutata con la quarta red flag…) per le scivolate in sequenza alla Scotsman di Jake Dixon, Tommy Bridewell e Michael Laverty, tutti traditi dalla presenza di olio (o qualche liquido) in piena traiettoria. Una sessione rocambolesca per un inizio a dir poco traumatico del 4° appuntamento stagionale…

MCE Insurance British Superbike Championship 2017
Knockhill Racing Circuit
Classifica Prove Libere 1

01- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – 48.552
02- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 0.055
03- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 0.096
04- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 0.213
05- Michael Laverty – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.248
06- James Ellison – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.255
07- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.348
08- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 0.401
09- Jake Dixon – RAF Regular & Reserve – Kawasaki ZX-10RR – + 0.422
10- Jakub Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – + 0.541
11- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 0.606
12- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 0.681
13- Taylor Mackenzie – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.761
14- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.966
15- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 0.999
16- Lee Jackson – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 1.127
17- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.224
18- Billy McConnell – Quattro Plant FS-3 – Kawasaki ZX-10RR – + 1.235
19- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.317
20- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.339
21- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.541
22- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 1.648
23- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 1.769

Ufficiale il divorzio tra Davide Giugliano e Tyco BMW

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy