BSB Knockhill Gare Doppietta di Jake Dixon, 21enne nella storia

BSB Knockhill Gare Doppietta di Jake Dixon, 21enne nella storia

A soli 21 anni compiuti Jake Dixon domina la scena nel BSB a Knockhill, “young lions” protagonisti: il 24enne Luke Mossey è il nuovo capoclassifica.

In qualsiasi contesto, la consapevolezza è l’aspetto più importante da tenere sotto stretta osservazione: specie se, in una soleggiata giornata vissuta sui saliscendi di Knockhill, viene scritta una pagina di storia del British Superbike. A soli 21 anni compiuti, trascorsi 12 mesi dal debutto assoluto nella serie avvenuto proprio sul tracciato scozzese, Jake Dixon mette a segno una sensazionale, prodigiosa doppietta, il tutto sbaragliando la concorrenza. “Pupillo” di Shane Byrne, dai trascorsi rimarchevoli nel British Supersport prima di una (inaspettata) promozione a 2016 in corso nel BSB, l’originario di Dover stravolge in un sol colpo gli equilibri del più competitivo campionato nazionale Superbike del pianeta. Nel medesimo weekend la prima-prima fila in carriera, una trionfale Gara 1 vissuta da indiscusso dominatore, il bis nella seconda manche gestendo al meglio moto, pneumatici e risorse al culmine di 30, tiratissimi giri di gara. In poche parole: è nata una stella.

DIXON BABY PRODIGIO – Bruciate le tappe nel proprio percorso di carriera, Dixon lo scorso anno proprio a Knockhill aveva vissuto un weekend traumatico: ritrovatosi pronti-via nella top-10, nelle primissime fasi di Gara 1 era finito a terra al Taylor’s Hairpin, impattando proprio con il suo mentore Shane Byrne. Nella carambola da lì a poco era stato investito, fortunatamente senza conseguenza, da Josh Wainwright, uscendo miracolosamente indenne da questa carambola. Da quel momento in avanti, con una privatissima BMW del Lee Hardy Racing, si era messo in mostra con prestazioni d’autore, il tutto fino ad un drammatico incidente registratosi lo scorso mese di settembre ad Oulton Park. Inevitabile un prolungato stop per infortunio, occasione colta al volo per pianificare un 2017 all’attacco passando da BMW a Kawasaki, restando tuttavia al Lee Hardy Racing vestendo i colori della RAF.

Gioia incontenibile per Jake Dixon
Gioia incontenibile per Jake Dixon
JAKE DIXON VICINO AL RECORD – Archiviato un inizio di stagione tra alti e bassi, fortificato da una sensazionale wild card nel World Superbike a Donington Park (9° in Gara 2 con moto in configurazione MCE BSB), a Knockhill si era presentato nel weekend con propositi bellicosi suffragati dai fatti: 2° tempo in qualifica ad un soffio dal poleman Luke Mossey, doppietta nelle due gare mettendo in mostra una testa ed una maturità non usuale per un 21enne. Così Dixon scrive una pagina di storia del BSB, mancando di poco il primato di più giovane vincitore di sempre nella serie: Jonathan Rea (Mondello Park 2007 a 20 anni e 104 giorni) gli è rimasto davanti, ma questo confronto è a dir poco lunsinghiero per la nuova stella del motociclismo d’oltremanica…

MOSSEY NUOVO LEADER – Con Leon Haslam fuori gioco per le due vertebre incrinate venerdì in seguito alla rovinosa caduta nelle FP1, con un 2° ed un 4° posto festeggia oggi un altro giovane leone del BSB come Luke Mossey, nuovo capo-classifica di campionato con 30 lunghezze di vantaggio sul proprio compagno di squadra in JG Speedfit Bournemouth Kawasaki. Accorcia le distanze anche Shane Byrne, due volte 3° con PBM Ducati, omaggiando il compianto Nicky Hayden con un casco speciale con ben in vista il #69 del Kentucky Kid. Si rivede infine sul podio James Ellison, battuto nel finale di Gara 2 da uno scatenato Jake Dixon, ma tra i primi a complimentarsi con il suo giovane collega: tutti a Knockhill si sono resi conto dell’importanza di questa doppietta dell’alfiere Lee Hardy Racing, ennesima conferma di come il BSB sia tutto fuorché un campionato per “pensionati”…

MCE Insurance British Superbike Championship 2017
Knockhill Racing Circuit
Classifica Gara 1

01- Jake Dixon – RAF Regular & Reserve – Kawasaki ZX-10RR – 30 giri
02- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 3.740
03- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 6.159
04- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 6.670
05- Taylor Mackenzie – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.907
06- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 13.730
07- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 15.038
08- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 9.907
09- Lee Jackson – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 17.481
10- Michael Laverty – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 21.952
11- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 23.412
12- Jakub Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – + 23.841
13- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 37.251
14- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

La Classifica di Gara 2

01- Jake Dixon – RAF Regular & Reserve – Kawasaki ZX-10RR – 30 giri
02- James Ellison – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.437
03- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 1.473
04- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 2.201
05- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 4.610
06- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 5.052
07- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 5.571
08- Michael Laverty – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 6.995
09- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 9.341
10- Billy McConnell – Quattro Plant FS-3 – Kawasaki ZX-10RR – + 10.022
11- Taylor Mackenzie – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 13.293
12- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 15.520
13- Lee Jackson – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 15.640
14- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 16.638
15- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 18.258
16- Jakub Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – + 18.300
17- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 25.525
18- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 34.072
19- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 – a 1 giro
20- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – a 1 giro

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy