BSB Brands Hatch Prove 3 Shane Byrne inavvicinabile

BSB Brands Hatch Prove 3 Shane Byrne inavvicinabile

Shane Byrne ritocca il record ufficioso della pista e viaggia con un passo sensazionale: gli avversari a 1/2 secondo, finiscono a terra Mossey, Guintoli e Smrz.

I primi 6 tutti sotto il record sul giro in gara, ma là davanti Shane Byrne, grazie al riferimento cronometrico di 1’24″614, ha fatto registrare il nuovo primato assoluto di Brands Hatch GP al di sotto dell’1’24″769 siglato lo scorso mese di ottobre nel Q2 da Broc Parkes. Questo il (forsennato) potenziale velocistico di ‘Shakey‘, imprendibile sul giro singolo (lo testimonia il 1/2 secondo rifilato a tutti) e sul passo, riuscendo nel suo penultimo run a mettere insieme una serie impressionante di tornate tutte sull’1’25” basso. Pianificando per il pomeriggio l’assalto all’ennesima pole position, domani nelle due gare (la prima alle 14:15 in diretta TV su Eurosport 2) il portacolori Be Wiser Ducati andrà a caccia della leadership di campionato, favorito oltretutto dal rendimento altalenante dei suoi più diretti avversari.

Se alle sue spalle ben figura un ritrovato Dan Linfoot con la nuova Honda CBR 1000RR Fireblade SP2 a precedere Joshua Brookes (Anvil Hire TAG Yamaha), il rientrante Christian Iddon (Tyco BMW) ed un competitivo Peter Hickman (Smiths BMW), Leon Haslam non va oltre l’ottavo tempo ritrovandosi tra la rivelazione del campionato Jake Dixon (7° dopo un’anonima FP2) ed il 24enne capo-classifica di campionato Luke Mossey, nono ed il primo ad inaugurare una serie di cadute perdendo l’anteriore della propria Kawasaki Ninja ZX-10RR alla Druids.

Oltre al pilota di Cambridge, da lì a poco sono finiti a terra anche Sylvain Guintoli (alla Sheene) e, soprattutto, Jakub Smrz, con la sua BMW S1000RR clamorosamente finita oltre le protezioni all’esterno della Paddock Hill Bend. Per quanto trasportato al centro medico ‘Kuba‘ è OK, un po’ meno la sua moto completamente demolita in seguito a questo pauroso impatto…(qui la foto)

MCE Insurance British Superbike Championship 2017
Brands Hatch GP
Classifica Prove Libere 3

01- Shane Byrne – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – 1’24.614
02- Dan Linfoot – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 0.525
03- Joshua Brookes – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 0.593
04- Christian Iddon – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 0.638
05- Peter Hickman – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 0.694
06- James Ellison – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 0.736
07- Jake Dixon – RAF Regular & Reserve – Kawasaki ZX-10RR – + 0.936
08- Leon Haslam – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.046
09- Luke Mossey – JG Speedfit Kawasaki – Kawasaki ZX-10RR – + 1.073
10- Billy McConnell – Quattro Plant FS-3 – Kawasaki ZX-10RR – + 1.103
11- John Hopkins – Moto Rapido – Ducati Panigale R – + 1.169
12- James Westmoreland – Gearlink Kawasaki – Kawasaki ZX-10R – + 1.330
13- Lee Jackson – Smiths Racing – BMW S1000RR – + 1.345
14- Bradley Ray – Buildbase Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.352
15- Jakub Smrz – Lloyd & Jones PR Racing – BMW S1000RR – + 1.366
16- Michael Laverty – McAMS Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.420
17- Sylvain Guintoli – Bennetts Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.426
18- Jason O’Halloran – Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP2 – + 1.499
19- Glenn Irwin – Be Wiser Ducati – Ducati Panigale R – + 1.654
20- Martin Jessopp – RidersMotorcycles.com BMW – BMW S1000RR – + 1.823
21- Tommy Bridewell – Team WD-40 – Kawasaki ZX-10RR – + 1.964
22- Andy Reid – Tyco BMW – BMW S1000RR – + 2.038
23- Aaron Zanotti – Platform Hire Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 3.750
25- Shaun Winfield – Anvil Hire TAG Racing – Yamaha YZF R1 – + 4.765

British Superbike Brands Hatch Ecco com’è ridotta la BMW di Kuba Smrz…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy