SUPERBIKE*IDM: a Oschersleben per il terzo round con le Ducati in fuga

SUPERBIKE*IDM: a Oschersleben per il terzo round con le Ducati in fuga

Confronto tra Forés e Neukirchner

Commenta per primo!

Lausitzring, Zolder, ora Oschersleben. La SUPERBIKE*IDM, nuova denominazione dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft, si appresta ad affrontare il prossimo fine settimana il terzo appuntamento stagionale presso la celebre “Motorsport Arena” di Oschersleben, già meta del Mondiale Endurance (con la 8 ore) e del Mondiale Superbike, presenza fissa nel calendario IDM e nuova occasione per rivalutare i valori in campo espressi in questo primo scorcio di stagione. Nelle quattro gare sin qui disputate c’è stata ben poca storia per quanto concerne la lotta al primato con un effettivo “poker” del Ducati 3C-Racing Team, formazione di riferimento Ducati Corse della categoria, assoluta dominatrice grazie ai risultati conseguiti da Xavi Forés (3 vittorie nelle prime 3 gare) e Max Neukirchner, quest’ultimo in trionfo in Gara 2 a Zolder. Un dominio messo occasionalmente in discussione dal Campione in carica Markus Reiterberger (alpha Technik BMW), suo malgrado già costretto a trovare delle opportune contromisure per spezzare l’egemonia Ducati 3C. Laureatosi lo scorso anno Campione Europeo Superstock 1000 e del CEV Stock Extreme, Xavi Forés ha iniziato alla grande questa avventura nell’IDM dominando la scena all’Eurospeedway di Lausitz (doppietta), vincendo Gara 1 a Zolder salvo poi concluder terzo, per un problema tecnico alla propria 1199 Panigale R riscontrato nel corso dell’ultimo giro, nella seconda manche disputatasi in Belgio. Non propriamente una battuta d’arresto per il forte pilota iberico, pur sempre leader della generale con 91 punti, 6 lunghezze di vantaggio rispetto al proprio compagno di squadra Max Neukirchner, tornato ai livelli “mondiali” e, soprattutto, alla vittoria in Gara 2 a Zolder. Il duello tra Fores e Neukirchner Neukirchner punta a Oschersleben ad impensierire il proprio compagno di squadra, proposito condiviso anche dal Campione in carica Markus Reiterberger, fin qui con la BMW S1000RR di alpha Technik presenza fissa nella top-3 ed in pole, ma già con 23 punti da recuperare nei confronti del leader Forés. “Reiti” farà di tutto per tornare sul gradino più alto del podio ad Oschersleben, tracciato dove la BMW nel 2011 si assicurò la prima affermazione del progetto S1000RR nell’ambito dell’Internationale Deutsche Motorradmeisterschaft sempre con il team alpha Technik, oggi riconosciuto sotto le insegne di Van Zon Remeha BMW. Oltre che su Reiterberger, la casa dell’Elica potrà contare sul Campione IDM Superstock in carica Bastien Mackels (sfortunato a Zolder) e su Stefan Nebel, pluri-Campione IDM, ma già “in discussione” dal team Wilbers BMW Racing che nei giorni scorsi ha fatto provare la BMW HP4 a Martin Bauer, atteso (chissà) al rientro a stagione in corso. Doverosamente chiamato al riscatto dopo due round a dir poco sfortunati il portacolori dell’Holzhauer Racing Promotion Michael Ranseder, classifica alla mano già di fatto tagliato fuori dalla corsa al titolo, incontrando più problemi del previsto nell’adattamento con la nuova Honda CBR 1000RR SP. Oltre all’austriaco già vice-Campione IDM Superbike e Superstock HRP potrà contare su Danny de Boer, settimo in campionato e non distante da Matej Smrz (Yamaha Motor Deutschland) e davanti al Campione 2012 Erwan Nigon, ingaggiato a stagione in corso dal team HPC Power Suzuki per sostituire il pluri-iridato Endurance Vincent Philippe, infortunatosi al Bol d’Or con Suzuki S.E.R.T. e, per scelta propria, costretto a rinunciare al programma IDM. Markus Reiterberger l'unico ad impensierire le Ducati A Oschersleben sarà inoltre da valutare il potenziale di Damian Cudlin, tornato nell’IDM con una Kawasaki Ninja ZX-10R del Weber Diener Racing Team conquistando un 7° ed un 6° posto nelle due gare, per una categoria che vede nell’IDM Superstock sempre più grande battaglia: alla doppietta del giovane capoclassifica Marco Nekvasil (BMW S1000RR dell’Interwetten Racing by Fritze Tuning) conseguita al Lausitzring ha risposto a Zolder la velocissima Lucy Glockner (BMW HP4 del Wilbers BMW Racing), decisa a regalare al motociclismo “in rosa” un traguardo senza precedenti, un titolo di simile portata nell’ambito dell’IDM. SUPERBIKE*IDM 2014 La Classifica di Campionato 01- Xavi Forés – 3C-Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 91 02- Max Neukirchner – 3C-Racing Team – Ducati 1199 Panigale R – 85 03- Markus Reiterberger – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 68 04- Stefan Nebel – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – 39 05- Matej Smrz – Team Yamaha Motor Deutschland – Yamaha YZF R1 – 32 06- Bastien Mackels – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 32 07- Danny de Boer – Holzhauer Racing Promotion – Honda CBR 1000RR SP – 31 08- Erwan Nigon – HPC Power Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 30 09- Luca Hansen – Team Yamaha Motor Deutschland – Yamaha YZF R1 – 24 10- Marc Buchner – HPC Power Suzuki Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 23 Michael Ranseder (18) e Bastien Mackels (91)La Classifica dell’IDM Superstock 01- Marco Nekvasil – Interwetten Racing by Fritze Tuning – BMW S1000RR – 86 02- Lucy Glöckner – Wilbers BMW Racing – BMW HP4 – 70 03- Leon Bovee – Van Zon Remeha BMW – BMW S1000RR – 62 04- Dominik Vincon – BMW Stilgenbauer – BMW S1000RR – 52 05- Chris Burri – Kawasaki Schnock Team Shell Advance – Kawasaki ZX-10R – 42 06- Mark Albrecht – racing4fun.de – BMW S1000RR – 41 07- Marc Neumann – Neumann Racing – BMW S1000RR – 36 08- Alex Phillis – Weber Diener Racing Team – Kawasaki ZX-10R – 33 09- Chris Schmid – racing4fun.de – BMW S1000RR – 25 10- Ville Valtonen – Kawasaki Schnock Team Shell Advance – Kawasaki ZX-10R – 23

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy