Daytona 200: Marchetti e Vivarelli pronti per la 200 miglia

Daytona 200: Marchetti e Vivarelli pronti per la 200 miglia

Due italiani in gara alla 200 miglia di Daytona 2012

di Redazione Corsedimoto

In 75 anni di storia e 70 edizioni sin qui disputate, soltanto un pilota italiano (e che pilota!) è transitato nella “Victory Lane” della 200 miglia di Daytona. In piena “golden era” Giacomo Agostini, stagione 1974, riuscì a vincere nello Speedway della Florida ai comandi della Yamaha TZ750 ufficiale, prima ed unica affermazione tricolore nella gara che vale una carriera. Due nostri portabandiera sabato 17 marzo dalle 13:00 locali proveranno a riportare nello stivale questo trofeo, con tanta voglia di confrontarsi con i “big” del panorama AMA: Dario Marchetti e Nico Vivarelli. Una consuetudine per Dario Marchetti, di casa a Daytona dove ha già conquistato da Ducatista vittorie e trofei tra Battle of the Twins e Sound of Thunder, cercando questa volta di rientrare nel gruppo di testa con una competitiva Ducati 848 EVO del Ducshop Racing di Atlanta, la stessa moto a disposizione di un ex-vincitore (e poleman lo scorso anno) come Jake Zemke. Marchetti, trascorsi nel Motomondiale nonchè attuale capo istruttore Ducati Riding Experience (DRE), a Daytona tornerà al via di una gara internazionale dopo il brutto incidente del 2010 a Rijeka dove riportò fratture al bacino, pube, coccige ed osso sacro. Proprio sul tracciato croato è stato recentemente impegnato in una produttiva sessione di test disturbata dal forte vento. Sarà invece all’esordio a Daytona, concretizzando un sogno inseguito da diversi anni, Nico Vivarelli, pilota con gare all’attivo nel mondiale 125cc e diverse stagioni sulle spalle nella Superstock 1000 FIM Cup. Il pilota di Grosseto ha raggiunto l’accordo con il Team Race APEX di Tim Hunt grazie al sostegno di Katra, Vemar Helmets, Tuttauto Davitti, Gelateria Paradise, Athlon Club e Mau Design. Vivarelli proprio alla vigilia di Daytona ha avuto modo di provare la propria Yamaha YZF R6 ed una Suzuki GSX-R 600 al Palm Beach International Raceway di Jupiter (Florida), 300 kilometri a Sud di Daytona: la marcia di avvicinamento alla 200 miglia è già iniziata…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy