Daytona 200: Jake Zemke favorevole a correre in notturna

Daytona 200: Jake Zemke favorevole a correre in notturna

L’ex vincitore della Daytona 200 parla di questa nuova esperienza

Quando il Daytona Motorsports Group, nuova società detentrice dei diritti e organizzatrice dei campionati sotto egidia AMA Pro Racing, annunciò che la Daytona 200 del 2009 si sarebbe disputata in notturna, molti furono scettici all’idea, altri decisamente affascinati dal pensiero di correre sotto le luci dei riflettori. Dopo i test dello scorso novembre gli addetti ai lavori e piloti della Daytona SportBike si sono trovati concordi: sarà una 200 miglia da ricordare.

Tra questi vi è Jake Zemke, vincitore della 200 miglia del 2006, l’ultimo con una Honda. Prossimo a correre con la CBR 600RR del team Erion, il pilota californiano ha rilasciato questa interessante dichiarazione alla vigilia della “Daytona Bike Week”, che inizierà proprio nelle prossime ore sulla magica città della Florida.

Correre in notturna è un nuovo capitolo nella storia di Daytona“, afferma Jake Zemke. “Qui si è iniziato a correre sulla spiaggia, poi ci si è trasferiti su strada ed infine sul superspeedway. La prima Daytona 200 in notturna sarà sicuramente incredibile: dopo tanti cambiamenti stiamo in pratica tornando al passato, quando si correva di notte… sarà senza dubbio un’esperienza fantastica“.

Aspettando di vedere gli 84 iscritti alla gara che vale una stagione nei campionati AMA Pro Racing, si può soltanto immaginare quale spettacolo vivremo sabato notte a Daytona Beach…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy