AMA: Yamaha USA riduce gli investimenti nel Motorsport

AMA: Yamaha USA riduce gli investimenti nel Motorsport

Via il team ufficiale, spazio a Graves, le parole di Hayes

Commenta per primo!

Attraverso un comunicato ufficiale, Yamaha Motor Corp. USA annuncia la modifica degli impegni presi nel campionato AMA Road Racing, con il dirottamento degli sforzi verso il team Graves Yamaha. Il team, protagonista quest’anno nella categoria Daytona Superbike, parteciperà così anche nella classe American Superbike dalla stagione prossima, e prenderà le redini di quello che, con Josh Hayes, è stato il team che ha letteralmente monopolizzato la categoria regina da metà stagione in poi.

[…] continueremo ad essere partner con il team Graves Motorsports“, così recita il comunicato, “che si assumerà responsabilità aggiuntive per il team Yamaha all’interno dell’attuale struttura AMA. Questa nuova direzione per i nostri sforzi a livello di gare per la stagione 2010 ha comportato l’eliminazione di alcune posizioni del reparto corse al quartier generale Cypress di Yamaha”.

Queste invece le parole di Josh Hayes, in esclusiva per BikeRacing.it, il quale non si sente preoccupato di questa nuova situazione in Yamaha.

“Mi è stato detto che il mio programma non cambierà molto. Competerò ancora nella categoria Superbike sulla R1 nella AMA. I membri del mio team resteranno gli stessi per la maggior parte, ma la squadra sarà chiamata Graves Motorsports Yamaha. Mi sento fortunato di poter correre ancora con Yamaha e eccitato dal poter continuare con la classe Superbike”.

Valerio Piccini

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy