AMA SuperSport: al via a Daytona la classe dei giovani

AMA SuperSport: al via a Daytona la classe dei giovani

52 iscritti per il primo round della serie under 21

di Redazione Corsedimoto

Non una Supersport “all’europea”. Dal 2009 l’AMA SuperSport è la serie eletta dall’AMA Pro Road Racing e dal promoter DMG per promuovere i giovani talenti del motociclismo americano under-21, pur ammettendo al via i piloti dal curriculum e licenza non sufficiente per competere nelle due classi di riferimento dei campionati sotto egidia AMA (Superbike, SportBike). Alla quarta stagione di vita, l’AMA SuperSport prenderà il via il prossimo fine settimana al Daytona International Speedway cercando volti nuovi dal sicuro avvenire, chiamati idealmente a succedere nell’albo d’oro piloti successivamente affermatisi a livello internazionale come Leandro Mercado (oggi nel Mondiale Superbike con Kawasaki Pedercini) o JD Beach (tra i candidati alla vittoria alla 200 miglia di Daytona). Nelle due gare in concomitanza con la “Daytona Bike Week” ci saranno addirittura ben 52 piloti a confrontarsi sul mitico Speedway della Florida, un numero destinato a salire fino a raggiungere le 60 unità grazie ai costi esigui d’iscrizione (150 dollari per ogni singolo round, 250 per i “ritardatari”) ed un ricco montepremi di 50.000 dollari messo in palio dall’AMA Pro Road Racing e da Motorcycle-Superstore.com, per il secondo anno consecutivo main e title sponsor della categoria. Due “Division” per l’AMA SuperSport: East e West, 1 titolo National In puro stile “yankee” seguendo la strada intrapresa dall’AMA Supercross Lites, dal 2009 la SuperSport presenta un calendario ricco di 12 appuntamenti, 7 per ciascuna “Division”, East e West. Ciascun pilota iscritto al campionato dovrà, giusto ad inizio stagione, scegliere la propria Division di appartenenza pur prendendo parte ad ogni round del calendario. Per la “West Division” si correrà a Daytona, Sonoma, Miller, Road America, Barber, Laguna Seca e New Orleans, per la “East Division” sempre a Daytona, Road Atlanta, Barbera, Mid Ohio, New Jersey, Homestead e New Orleans. Complessivamente due “doppie” (Daytona e Barber), con la “West” che disputerà soltanto una manche tra Miller Motorsports Park (insieme al Mondiale Superbike) e Laguna Seca (in occasione del Red Bull US Grand Prix della MotoGP), pur marcando punti per la propria classifica nelle qualifiche ufficiali. Una scelta per consentire a tutti i piloti di concorrere per il titolo nazionale (“AMA Pro National”), classifica “combinata” delle due Division: in sostanza chi avrà conseguito più punti nella propria graduatoria tra East e West Division, automaticamente sarà insignito del titolo nazionale AMA SuperSport, complice la mancata disputa di una “finalissima” come accaduto nel 2009 e 2010 rispettivamente a Daytona e Barber Motorsports Park. Confermata anche la classifica “Young Gun” riservata ai piloti dai 16 ai 21 anni di età, mentre i piloti di maggior esperienza concorreranno per il titolo “Top Gun” (denominazione particolarmente azzeccata). Gli attesi protagonisti della stagione 2012 A confronto con le migliori sportive di media cilindrata (Yamaha R6, Kawasaki ZX-6R, Suzuki GSX-R 600, Yamaha YZF R6) e non solo (ammesse come per la SportBike anche Ducati 848 EVO, Triumph Daytona 675, KTM 990 Super Duke, Buell 1125R e la Aprilia RSV 1000R), complessivamente oltre 50 piloti prenderanno il via della stagione 2012 a Daytona con due manche in programma tra venerdì 16 e sabato 17 marzo ed almeno una dozzina di pretendenti a transitare con successo alla mitica “Gatorade Victory Lane” dello Speedway della Florida. Su tutti il candidato #1 per riconfermarsi ai vertici è James Rispoli, classe ’91 di Londonderry (New Hampshire), campione nazionale AMA SuperSport e della East Division in carica, rimasto nella categoria posticipando al 2013 il passaggio tra i “Pro” della SportBike. Rispoli, supportato da Monster Energy, ha lasciato l’ANT Racing per accasarsi al pluri-decorato Celtic Racing (in partnership con il Michael Jordan Motorsports) sempre in sella ad una Suzuki GSX-R 600, con la possibilità inoltre di competere nei principali round dell’AMA Flat Track, secondo consuetudine per i talenti ancora “in erba” del motociclismo americano. Se Rispoli è il primo pretendente al titolo, il suo primo avversario risulta sulla carta il giovane colombiano Tomas Puerta, passato dal LTD Racing al RoadRace Factory, in grado lo scorso anno di vincere proprio a Daytona in una Gara 1 dal podio monopolizzato da piloti colombiani ed originari di Medellin insieme a Stefano Mesa (nuovamente al via con una Yamaha del Triple Crown Industries, wild card nell’Euro Stock 600 a Imola lo scorso anno) e David Gaviria, campione “West Division” in carica, oggi nella Daytona SportBike. Insieme a Puerta nell’ambizioso team RoadRace Factory correrà anche Hayden Gillim, cuginetto di Nicky, vincitore lo scorso anno di una manche al Barber Motorsports Park con una privatissima Yamaha R6 dopo successi maturati nella Red Bull US Rookies Cup. Dal curriculum invidiabile nonostante la giovane età figurano Dustin Dominguez, riconfermato con il Latus Motors Racing con una competitiva Triumph Daytona 675R, ed il “pupillo” del team Jordan Suzuki Corey Alexander, vincitore lo scorso anno al Miller Motorsports Park, “prestato” al team Celtic sotto le insegne del National Guard Fairhills Group. Correrà invece con una Yamaha R6 preparata da Graves Zach Herrin, fratello di Josh (ex vincitore della Daytona 200 e attuale pilota ufficiale Yamaha USA nella Superbike), finalmente nell’AMA SuperSport dopo una lunga gavetta nei campionati regionali WERA di Florida e California. A proposito di piloti di sicuro avvenire, Jake Lewis è il talento emergente del motociclismo americano, atteso all’esordio da professionista dopo esser stato insignito del prestigioso riconoscimento “AMA Road Race Horizon Award” lo scorso anno. Lewis, nativo del Kentucky, corre su pista soltanto dal 2010 riuscendo in due anni a vincere nell’USGPRU e nelle finali della WERA Grand Series, tanto da siglare un contratto con Vesrah Suzuki, tra le squadre più competitive del paddock. Elena Myers alla stagione della verità Corre già da professionista da un triennio a questa parte invece Elena Myers, senza dubbio la “star” dell’AMA SuperSport, già nella storia del motociclismo americano come prima ragazza a conquistare una vittoria in una gara targata AMA Pro Racing nel 2010 a Sonoma, sempre nella medesima categoria. Seconda nella “West Division” 2010, la 18enne californiana lo scorso anno è stata penalizzata da un brutto infortunio al braccio sinistro rimediato in una sessione di allenamento con una Supermotard tanto da chiudere la stagione soltanto al 6° posto nonostante un podio all’attivo (al Barber Motorsports Park) e l’aver concretizzato il sogno di provare la Suzuki GSV-R MotoGP a Indianapolis. Elena sarà alla terza stagione nell’AMA SuperSport sempre con il supporto di American Suzuki Corporation ed iscritta dal “Suzuki Scoop Fans” con una GSX-R 600 preparata dal Team Hammer/M4. L’obiettivo dichiarato è di vincere la propria “Division” prima di passare nel 2013 alla SportBike, possibilmente iniziando la stagione con una vittoria a Daytona. Non ha invece di queste ambizioni un’altra motociclista al via della SuperSport, Shelina Moreda, conosciuta ed apprezzata anche in Europa per aver corso nel FIM e-Power Championship con CRP Racing, regolarmente iscritta per il primo round di Daytona. Il programma dell’AMA SuperSport a Daytona Con le prime prove libere ed ufficiali in programma già per la giornata di giovedì, la SuperSport affronterà due manche nel fine settimana di Daytona: la prima venerdì 16 alle 15:00 locali, la seconda sabato 17 alle 10:00 in punto, da disputarsi sulla distanza di 10 giri del “Long Course” del Daytona International Speedway da 3.51 miglia, 5.65 kilometri. AMA Pro Motorcycle-Superstore.com SuperSport 2012 Daytona International Speedway, Entry List 1- James Rispoli – Celtic Orient Express Racing – Suzuki GSX-R 600 3- Cody Wyman – Bickle Racing – Suzuki GSX-R 600 4- Travis Ohge – Meen Motorsports – Yamaha YZF R6 5- Corey Alexander – National Guard Fairhills Group – Suzuki GSX-R 600 7- Roi Holster – Napacom Racing Mach 1 – Yamaha YZF R6 11- Brett ProBert – VooDoo Motorsports – Suzuki GSX-R 600 12- Tomas Puerta – RoadRace Factory – Yamaha YZF R6 13- Charles Weaver – Racer13.com Pacific Track Time – Yamaha YZF R6 14- Rocco Horvath – Kneedraggers.com FLY Racing – Yamaha YZF R6 17- Zach Herrin – Graves Yamaha – Yamaha YZF R6 18- Anthony Blackall – Mid West Freight Service – Kawasaki ZX-6R 20- Frank Babuska – Babuska Racing – Suzuki GSX-R 600 21- Elena Myers – Suzuki Scoop Fans – Suzuki GSX-R 600 24- Travis Wyman – Bickle Racing – Suzuki GSX-R 600 25- Morgan Murphy – Moto Liberty – Suzuki GSX-R 600 28- Ryan Kerr – Ryan Ferr Racing – Kawasaki ZX-6R 29- Donny Wright – Dynoworks Hurtbyaccident.com – Suzuki GSX-R 600 30- Nicholas Hayman – Munroe Motors – Ducati 848 EVO 33- Conner Blevins – Exel Racing – Kawasaki ZX-6R 36- Andrew Artola – West Coast GP Cycles – Yamaha YZF R6 37- Stefano Mesa – Triple Crown Industries – Yamaha YZF R6 39- Joseph Calabro – Calabro Racing – Yamaha YZF R6 44- Sam Nash – Full Spectrum – Yamaha YZF R6 45- Tyler Sweeney – Tyler Sweeney Racing – Yamaha YZF R6 50- John Sackett – Dynoworks Racing – Yamaha YZF R6 53- Luke Huff – Rotobox Nexx – Yamaha YZF R6 54- James Cohrs – Livengood Motorsports – Yamaha YZF R6 55- Angel Perdomo – VooDoo Motorsports – Suzuki GSX-R 600 63- Devon McDonough – SDS Performance – Yamaha YZF R6 67- Michael Pond – TunedIndustries.com ADR – Yamaha YZF R6 68- Dustin Dominguez – Latus Motors Racing – Triumph Daytona 675 69- Hayden Gillim – RoadRace Factory – Yamaha YZF R6 72- Miles Thornton – Markbilt Racebikes – Yamaha YZF R6 73- Sebastiao Ferreira – Life in Christ Race Team – Yamaha YZF R6 77- Eric Stump – Pegram Racing – Yamaha YZF R6 85- Jake Lewis – Vesrah Riders Discount Suzuki – Suzuki GSX-R 600 91- Brent Lyskawa – Bruce Transportation – Yamaha YZF R6 93- Shelina Moreda – She’z Racing – Yamaha YZF R6 104- Ryan Haddock – Jason DiSalvo Speed Academy – Yamaha YZF R6 111- Jorge Castro – CT Racing – Yamaha YZF R6 120- Derrick Cantrell – Fast Frank Racing – Yamaha YZF R6 142- Jamie Bishop – Global Tracking Solutions – Yamaha YZF R6 143- Jason Patton – Team Gearzy – Yamaha YZF R6 197- Richard Harris – Sportbike Track Time – Triumph Daytona 675 222- Ryan Matter – Cha Cha Cha Motorsports – Suzuki GSX-R 600 250- Nadr Riad – Meen Motorsports – Yamaha YZF R6 314- Charlie Long – CRL Racing – Suzuki GSX-R 600 383- James Lubrano – MotoBatt DP Brakes – Yamaha YZF R6 395- Aaron Hersh – Spiegler Performance – Yamaha YZF R6 505- Justin Neyra – Neyra Racing – Kawasaki X-6R 555- Alvaro Sanchez – VooDoo Motorsports – Suzuki GSX-R 600 606- Colter Dimick – Gearzy Racing – Yamaha YZF R6 L’albo d’oro dell’AMA SuperSport 2009: Leandro Mercado (Kawasaki ZX-6R) National 2009: Ricky Parker (Yamaha YZF R6) West Division 2009: Josh Day (Yamaha YZF R6) East Division 2010: Austin DeHaven (Yamaha YZF R6) National 2010: Joey Pascarella (Yamaha YZF R6) West Division 2010: JD Beach (Yamaha YZF R6) East Division 2011: James Rispoli (Suzuki GSX-R 600) National 2011: David Gaviria (Yamaha YZF R6) West Division 2011: James Rispoli (Suzuki GSX-R 600) East Division Il calendario dell’AMA SuperSport 2012 15-17 marzo: Daytona (East & West Division) 20-22 aprile: Road Atlanta (East Division) 4-6 maggio: Sonoma (West Division) 26-28 maggio: Miller (West Division) 1-3 giugno: Road America (West Division) 22-24 giugno: Barber (East & West Division) 13-15 luglio: Mid Ohio (East Division) 27-29 luglio: Laguna Seca (West Division) 7-9 settembre: New Jersey (East Division) 20-23 settembre: Homestead (East Division) 7-9 ottobre: New Orleans (East & West Division) Alessio Piana

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy