AMA Superbike: Jake Holden appende il casco al chiodo

AMA Superbike: Jake Holden appende il casco al chiodo

Decisione definitiva dell’ex protagonista AMA Superstock

Commenta per primo!

Con una lettera indirizzata a Roadracingworld.com, autorevole testata motociclistica USA, Jake Holden, per anni protagonista dei campionati AMA Pro Road Racing, ha sorpreso tutti annunciando il ritiro dalle competizioni motociclistiche. Ex-pilota dei team Corona Extra Honda, Jordan Suzuki, Team Hammer/M4 Suzuki, Holden ha corso con successo nell’American Superbike e AMA Superstock.

Recentemente impegnato nel World Superbike al Miller Motorsports Park con Grillini Progea BMW e nella tappa dell’AMA Superbike a Laguna Seca con l’esordiente Honda del team Redline Motorsports, Holden ha motivato le ragioni di questa sua scelta di appendere il casco al chiodo.

Sono giunto ad un punto nella mia vita dove ho deciso di ritirarmi dal motociclismo e concentrarmi in un “vero lavoro”. Sì, un vero lavoro. Settimana scorsa dalla mia attuale squadra sono stato informato che non correremo il prossimo round in New Jersey, da lì ho preso questa decisione.

Ho apprezzato in questi anni il sostegno dei miei sponsor e di amici veri, così come della mia famiglia che si è sacrificata per consentirmi di inseguire il mio sogno. Certo, magari disputerò ancora qualche gara in futuro, ma non so a che livello.

In carriera ho dato tutto e non ho rimpianti: ho corso con moto competitive e squadre blasonate, di certo non mi sono mancate le opportunità anche se spesso gli infortuni e correre con squadre afflitte da problemi non mi hanno consentito di esprimermi al meglio.

Ormai ho 29 anni, non sono più un bambino: è il momento a pensare a qualcos’altro al di fuori delle corse, dove posso fare soldi e, perchè no, una famiglia. Sono entusiasta di questa decisione.“

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy