AMA Superbike Daytona Gara 2: vittoria di Martin Cardenas

AMA Superbike Daytona Gara 2: vittoria di Martin Cardenas

Nuovo zero per Hayes, Josh Herrin nuovo leader

Veloce, vincente, ma in questa circostanza anche un pizzico fortunato. Martin Cardenas, al ritorno nell’AMA Superbike dopo la positiva parentesi del 2011 con M4 Suzuki (una vittoria al Barber Motorsports Park di Birmingham, 4° in campionato e “Rookie of the Year”), è salito sul gradino più alto del podio nella seconda manche andata in scena al Daytona International Speedway, atto inaugurale della stagione 2013. Il pilota colombiano recordman della classe Daytona SportBike con 24 vittorie e due titoli (2010 e 2012 sempre con M4 Suzuki) ha sfruttato le disavventure occorse ai due alfieri di Graves Yamaha, fuori gioco per differenti ragioni nei 15 giri in programma. Scattato dalla prima fila grazie al quarto riferimento cronometrico conseguito nelle qualifiche ufficiali, l’ex pilota di BQR e Repsol Honda nel mondiale 250 GP è rimasto costantemente in “zona podio” ritrovandosi in testa ad esattamente tre giri dal termine, comlice una serie ravvicinata di colpi di scena. All’undicesimo giro il vincitore di Gara 1 (in volata a scapito proprio di Cardenas per 135 millesimi) Josh Herrin, secondo in quel momento, ha lasciato in un sol colpo 10″ per un’escursione fuori pista alla curva 1 entrando in folle con la propria Yamaha YZF R1. Hayes in lotta con Cardenas Un giro più tardi è arrivato il turno della seconda disavventura della Daytona Bike Week del tri-Campione in carica Josh Hayes, costretto al ritiro per un problema al (nuovo) motore sviluppato da Graves Motorsports per la stagione 2013. Con la coppia Monster Energy Graves Yamaha fuori dai giochi Cardenas in sella alla Suzuki GSX-R 1000 di Yoshimura è transitato in solitaria da vincitore sul traguardo aggiudicandosi la seconda affermazione in carriera nella top class del circus AMA Pro Road Racing e 30 preziosi punti per gli obiettivi di classifica, ritrovandosi ora a -1 dal leader Josh Herrin (2° nonostante quel problema), ma soprattutto a +53 rispetto ad Hayes con soli due punticini all’attivo. A completare il podio ci ha così pensato Larry Pegram, nuovamente terzo con la R1 “Clienti” preparata da Graves ed iscritta dal proprio Foremost Insurance Pegram Racing, “beffato” in volata da Herrin pur tenendo testa alle Jordan Suzuki di Roger Hayden (4° riscattando la scivolata al primo giro di Gara 1) e Danny Eslick (5° e 3° in campionato). Roger Hayden in bagarre con Chris Fillmore Oltre al weekend sfortunato di Josh Hayes, c’è da registrare in Florida la vera e propria debacle delle bicilindriche. In casa KTM Chris Fillmore ha salvato il bilancio KTM/HMC Racing portando la superstite RC8R in ottava piazza (la seconda affidata a Taylor Knapp è rientrata anzitempo ai box per un problema tecnico), peggio è andata in Erik Buell Racing con tutte e quattro le EBR 1190RS fuori dai giochi: gli ufficiali Geoff May e Aaron Yates sono usciti di scena rispettivamente per un guasto al cambio e all’anteriore, non è andata meglio ai piloti “satellite” di RSRacecraft Cory West e Dustin Dominguez, quest’ultimo addirittura non schieratosi in griglia di partenza per la seconda gara di fila. Per loro e per un protagonista mancato come Josh Hayes possibilità di rifarsi soltanto tra un mese per il 2° appuntamento stagionale in programma sul tracciato Road America in Elkhart Lake. AMA Pro National Guard SuperBike 2013 Daytona International Speedway, Classifica Gara 2 01- Martin Cardenas – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – 15 giri in 24’31.586 02- Josh Herrin – Monster Energy Graves Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 11.453 03- Larry Pegram – Foremost Insurance Pegram Racing – Yamaha YZF R1 – + 11.487 04- Roger Hayden – National Guard Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 17.510 05- Danny Eslick – Jordan Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 17.578 06- Chris Clark – Yoshimura Suzuki Factory Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 36.972 07- Robertino Pietri – Team Moto Venezuela PC 4×4 Store – Kawasaki ZX-10R – + 37.553 08- Chris Fillmore – KTM/HMC Racing – KTM RC8R – + 39.295 09- Chris Ulrich – M4 Broaster Chicken Racing – Honda CBR 1000RR – + 49.476 10- Bernat Martinez – Team TJA Valencia – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’05.551 11- Reese Wacker – Pilot Travel Centers/Wacker Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’08.866 12- Trent Gibson – Seven Sports – Suzuki GSX-R 1000 – + 1’23.455 13- Rodolfo Ramirez – AR Motorsports – Kawasaki ZX-10R – + 1’23.524 14- David Anthony – Motosport.com Motul Fly Racing – Suzuki GSX-R 1000 – a 1 giro Alessio Piana (Twitter: @AlessioPiana130)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy