All Japan Superbike Sugo: Nakasuga torna al successo, secondo Yanagawa

All Japan Superbike Sugo: Nakasuga torna al successo, secondo Yanagawa

Fuori gioco Yamaguchi

Commenta per primo!

Sul tracciato di casa Yamaha non poteva sbagliare. Katsuyuki Nakasuga, campione in carica All Japan Superbike, è tornato al successo nella JSB1000, la prima vittoria stagionale che riapre di fatto il campionato. Con la YZF R1 ufficiale del YSP Racing Team Nakasuga ha preso presto il comando delle operazioni riuscendo a resistere per tutte e 17 le tornate in programma ad avversari inediti, non gli abituali protagonisti della serie.

Tra questi non c’era Tatsuya Yamaguchi, arrivato a Sugo in vetta alla classifica con la Honda HARC-PRO, caduto nel Warm Up non ricevendo l’OK dai medici per correre. Zero punti, leadership di campionato ceduta nuovamente a Chojun Kameya, nuovo capoclassifica a quota 72 grazie al quarto posto conseguito a Sugo. Il pilota Sakurai Honda ha pensato a prender un bottino interessante in prospettiva titolo, per un campionato più vivo che mai: ben 6 piloti in 10 punti, tutto ancora in gioco.

Kameya adesso comanda a 72, seguito dalla grande sorpresa del weekend, Akira Yanagawa. La leggenda del motociclismo giapponese ex-WSBK ha chiuso secondo a Sugo con la Kawasaki ufficiale del Team Green, ritrovandosi nella medesima posizione in campionato con soli 3 punti da Kameya. Si rilancia anche Nakasuga, ora a meno 4, mentre sono a 9 punti Yokoe e lo sfortunatissimo Yamaguchi, a -10 invece Daisaku Sakai, terzo sul traguardo con la Suzuki Yoshimura con la quale ha vinto alla 8 ore di Suzuka.

Il prossimo appuntamento della JSB1000 è in agenda per il 27 settembre a Okayama, con sei piloti in 10 punti il campionato più aperto di tutto lo scenario mondiale del motociclismo.

Alessio Piana

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy