8h Suzuka: Yamaha Factory inizia alla grande

8h Suzuka: Yamaha Factory inizia alla grande

Subito miglior tempo nelle prime libere della 8 ore di Suzuka per Yamaha Factory con Alex Lowes, le squadre avversarie inseguono.

di Alessio Piana, @alessiopiana130
Alex Lowes con Yamaha Factory alla 8 ore di Suzuka

Si chiamano “Supplementary Practice“, più semplicemente si tratta della prima sessione di prove libere nel corso del weekend di gara della 8 ore di Suzuka 2018. La “Gara delle gare“, giunta quest’anno alla sua 41esima edizione, ha offerto i primi verdetti in un’ora di attività inframezzata (e conclusasi anzitempo nella seconda circostanza) da due distinte interruzioni con l’esposizione della bandiera rossa, ma senza stravolgimenti di classifica rispetto a quanto intravisto nei Test ufficiali delle scorse settimane. Là davanti Yamaha Factory Racing Team continua a fare la differenza rivelandosi l’unica compagine in grado di scendere, con disarmante semplicità, sotto il muro del 2’08”, oltretutto in configurazione-gara.

Con temperature bollenti (ma in vista di domenica preoccupa e non poco l’atteso passaggio del tifone Jongdari), lo squadrone ufficiale di Iwata ha momentaneamente lasciato in disarmo le ambizioni altrui: al primo effettivo giro di pista Katsuyuki Nakasuga ha fermato i cronometri sul 2’07″904, migliorato al successivo run da Alex Lowes, dapprima in grado di viaggiare sul 2’07″964 per poi scendere sul 2’07″853. Vola la R1 vestita con i colori del 20esimo anniversario del modello di serie con il solo Michael van der Mark “beffato” dalla seconda bandiera rossa che non gli ha permesso di andare oltre un crono di 2’11” nell’unico giro utile, ampiamente migliorabile nei due turni di prove libere in programma nel pomeriggio.

Per quanto concerne gli avversari, si conferma ad alti livelli la Honda #090 dell’au & Teluru MotoUP con l’ex tre volte vincitore della 8 ore Kousuke Akiyoshi affiancato da Isaac Vinales e Tetsuta Nagashima (entrambi direttamente dal Mondiale Moto2), secondo con Yoshimura Suzuki (GSX-R 1000 #12 per Takuya Tsuda, Sylvain Guintoli e Bradley Ray) a seguire nonostante diversi giri non cronometrati per problemi di transponder. Il Kawasaki Team Green è momentaneamente quarto con Leon Haslam in 2’08″960 mentre Jonathan Rea, complice la prima bandiera rossa, non è riuscito ad indovinare un giro pulito restando sul 2’10″753. Al Team HRC (6°) sapientemente si è deciso di far girare perlopiù PJ Jacobsen (per lui soltanto un test con la CBR 1000RRW ufficiale sabato scorso), mentre per il confronto che vale il titolo mondiale FIM EWC vantaggio F.C.C. TSR Honda: in campionato di 10 punti, in pista con il quinto crono assoluto rispetto al dodicesimo di GMT94 Yamaha con Niccolò Canepa, il primo a prender il via del Suzuka Circuit con la R1 della compagine di Christophe Guyot. Alle 15:45 locali (le 8:45 italiane) la seconda sessione di prove libere).

Coca Cola Suzuka 8 hours 2018
Classifica Supplementary Practice 1 (Top-15)

01- Yamaha Factory Racing Team – Yamaha YZF R1 – 2’07.853
02- au & Teluru MotoUP RT – Honda CBR 1000RR – + 0.662
03- Yoshimura Suzuki Motul Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 0.706
04- Kawasaki Team Green – Kawasaki ZX-10RR – + 1.107
05- F.C.C. TSR Honda France – Honda CBR 1000RR – + 1.262
06- Team HRC – Honda CBR 1000RRW – + 1.685
07- KYB Moriwaki Motul Racing – Honda CBR 1000RR – + 1.834
08- Team Kagayama U.S.A. – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.313
09- MuSASHi RT HARC-PRO Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.361
10- Honda Asia Dream Racing – Honda CBR 1000RR – + 2.445
11- YART Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.605
12- GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 2.670
13- Team SuP Dream Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.940
14- Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR 1000RR – + 2.959
15- Honda Dream RT Sakurai – Honda CBR 1000RR – + 3.235

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy