8h Suzuka: devastante Yamaha primeggia nelle libere pre-qualifiche

8h Suzuka: devastante Yamaha primeggia nelle libere pre-qualifiche

Le ultime 2 ore di prove libere pre-qualifiche della 8h Suzuka confermano la velocità Yamaha Factory Racing Team con tutti e tre i piloti sotto il 2’08”.

Come sempre la gara fa storia a sé, ma le ultime due ore di prove libere pre-qualifiche della 8 ore di Suzuka hanno ribadito il (devastante) potenziale velocistico di Yamaha Factory Racing Team, nuovamente in cima al monitor dei tempi riuscendo, con tutti i suoi tre piloti (nello specifico Katsuyuki Nakasuga, Pol Espargaro e Alex Lowes) ad infrangere il muro del 2’08” nell’arco di una sessione inframezzata da ben tre bandiere rosse per cadute e/o inconvenienti tecnici. Se questa superiorità non viene particolarmente marcata nella graduatoria dei tempi con HARC-PRO Honda, grazie ad un Michael van der Mark in formissima, distanziato di soli 206 millesimi e con la Kawasaki ufficiale del Team Green condotta da Leon Haslam a meno di 1/2 secondo dalla vetta, il dominio Yamaha è testimoniato da un ritmo-gara inavvicinabile per chiunque. Al semaforo verde di inizio turno, dopo un interlocutorio primato proprio di Michael van der Mark con la Fireblade #634 di HARC-PRO in 2’08″012, prontamente il recordman dell’All Japan Superbike Katsuyuki Nakasuga ha ritoccato questi riferimenti con due passaggi sotto il 2’08”: dapprima in 2’07″992 (al 4° giro effettuato), poco dopo con il miglior tempo di questa sessione in 2’07″810 all’ottava delle dodici tornate effettuate in un effettivo stint in configurazione-gara.

Successivamente il testimone da Nakasuga è passato ad Alex Lowes, confermatosi ad alti livelli con un miglior giro in 2’07″831 (e altri 2 giri sotto il 2’09”) non distante dal suo capo-squadra, in costante ascesa rispetto ad un giovedì di prove non particolarmente esaltante. La velocità della R1 Factory #21 gommata Bridgestone è stata ribadita poco più tardi anche da Pol Espargaro, ritrovatosi in pista a stretto contatto con Nicky Hayden (2’09″599 con HARC-PRO Honda: come si suol dire “bene, ma non benissimo“…), per un confronto diretto vanificato dalla prima esposizione della bandiera rossa resasi necessaria per rimuovere un detrito (un parafango…) comparso in piena traiettoria all’uscita della seconda curva intitolata a Ernst Degner. Alla ripresa delle ostilità ‘Polyccio‘ ha infilato 7 tornate dell’ottovolante su alti livelli cominciando con un brillante 2’07″987 per chiudere con un pregevole 2’07″918, senza farsi mancare nel mezzo un giro spaziale potenzialmente da 2’07” basso rovinato da un’escursione fuori pista alla Triangle Chicane.

Di fatto Yamaha YFRT viaggia senza avversari sul piano velocistico con tutti i suoi tre piloti sotto il 2’08” (Nakasuga 2’07″810, Lowes 2’07″831, Espargaro con un best di 2’07″855 allo scadere), ma impressiona ancor più il ritmo-gara: se la concorrenza di HARC-PRO Honda (con van der Mark e Takahashi, meno con Hayden) viaggia sul 2’09”, la costanza di rendimento dello squadrone di Iwata evidenzia un passo sul 2’08”. La casa dei Tre Diapason può così guardare con fiducia al prosieguo del weekend con l’obiettivo domani nel Top 10 Trials di scendere sotto il 2’06”, pianificando nel contempo il trionfale-bis domenica in gara senza trascurare la prerogativa-consumi oltre che, chiaramente, affidabilità e imprevisti lungo il cammino. Su questo di fatto potranno fare affidamento la concorrenza per ridurre il gap cominciando da HARC-PRO Honda, con la Fireblade #634 da quest’anno equipaggiata con le sospensioni Ohlins attualmente 2° a precedere la Kawasaki del Team Green (2’08″305 con il rientrante due volte vincitore della 8 ore Leon Haslam) e la Suzuki GSX-R 1000 #17 del Team Kagayama, prima squadra ‘gommata’ Dunlop con un Ryuichi Kiyonari (affiancato dal 22enne Naomichi Uramoto ed il team owner/pilota Yukio Kagayama) in 2’08″510.

Niccolò Canepa competitivo con Yamaha GMT94
Niccolò Canepa competitivo con Yamaha GMT94

Se Yoshimura Suzuki ha vissuto un turno altalenante con Noriyuki Haga, resosi protagonista di una veniale scivolata alla Triangle Chicane, dal passo niente male sul 2’09”, F.C.C. TSR Honda è settima annoverando in squadra a partire dalla giornata odierna Dominique Aegerter, presentatosi a Suzuka all’ultimo complice la concomitante due-giorni di Test Moto2 al Red Bull Ring di Spielberg. La sessione ha inoltre prodotto un doppio-exploit da rimarcare per due squadre abitualmente impegnate nel FIM EWC: Yamaha YART (con pneumatici Pirelli) è 5° con uno scatenato Broc Parkes, altrettanto superlativo il 2’09″477 di Niccolò Canepa (8°) con Yamaha GMT94 e pur sempre all’esordio assoluto alla 8 ore. Il pilota genovese, sulla scia dell’affermazione alla 12 ore di Portimao e convincenti risultati ovunque con la R1 (World Superbike, Superstock 1000 FIM Cup, CIV Superbike e chiaramente EWC), è il migliore dei nostri e precede nella top-10 la sorprendente BMW del Team Motorrad 39 di Daisaku Sakai (con Yoshimura vincitore dell’edizione 2009) e la Fireblade del pluri-decorato Honda Suzuka Racing Team. Per quanto concerne gli altri nostri portabandiera la Kawasaki #8 del Bolliger Team Switzerland con Gianluca Vizziello è 35°, la Ninja #46 del Flembbo Leader Team con uno stoico Emiliano Bellucci 51°, si ritrova 63° la Aprilia RSV4 del Team Sugai Racing Japan con Daniele Veghini alla guida.

Aspettando le qualifiche, da segnalare le numerose cadute nell’arco di queste due ore di libere della primissima mattinata: dopo pochi minuti subito all’uscita dalla Triangle Chicane con protagonista l’indonesiano Dimas Ekky Pratama (Honda Team Asia), della Honda Kunamoto #33 (patrocinata da Japan Post) alla Spoon, della Yamaha #51 Motokids all’Hairpin mentre alle ‘S‘ sono finiti a terra la Honda Motobum #88 e la Yamaha #19 Activelink TIO Verity, in quest’ultima circostanza comportando l’esposizione della terza bandiera rossa a 24 minuti dal termine. La seconda invece si è resa necessaria a 33’53” dalla conclusione per la rottura del motore della BMW S1000RR #135 del Team Tras135HP che ha inondato d’olio il tratto da metà rettilineo dei box fino alla prima curva.

Coca-Cola Zero Suzuka 8 hours 2016
Classifica Prove Libere di venerdì 29 luglio

01- Yamaha Factory Racing Team (Yamaha) – Nakasuga/Espargaro/Lowes – 2’07.806
02- MuSASHi RT HARC-PRO (Honda) – Takahashi/van der Mark/Hayden – + 0.206
03- Team Green (Kawasaki) – Yanagawa/Watanabe/Haslam – + 0.499
04- Team Kagayama (Suzuki) – Kagayama/Kiyonari/Uramoto – + 0.704
05- YART Yamaha Official EWC (Yamaha) – Parkes/Nozane/Fujita – + 0.733
06- Yoshimura Suzuki Shell Advance (Suzuki) – Tsuda/Brookes/Haga – + 1.245
07- F.C.C. TSR Honda (Honda) – Watanabe/Aegerter/Jacobsen – + 1.462
08- GMT94 Yamaha (Yamaha) – Checa/Canepa/Mahias – + 1.671
09- Rosetta Motorrad39 (BMW) – Sakai/Foray/Pesek – + 1.725
10- Honda Suzuka Racing Team (Honda) – Hiura/Yasuda/Kamei – + 1.981
11- SatuHATI Honda Team Asia (Honda) – Ekky Pratama/Zaidi – + 2.071
12- MotoMap Supply (Suzuki) – Konno/Waters/Aoki – + 2.103
13- TeamJP DogFightRacing Australia (Yamaha) – Aitchison/Turner/Kimura – + 2.135
14- au&Teluru Kohara RT (Honda) – Akiyoshi/Cudlin/Okubo – + 2.312
15- TOHO Racing (Honda) – Yamaguchi/Rea/Wilairot – + 2.420
16- Mistresa with ATS (Honda) – Nakatsuhara/Kobayashi/Sekiguchi – + 2.589
17- EVA RT Test-Type TrickStar (Kawasaki) – Deguchi/Izutsu/Nigon – + 2.862
18- TTS & Teluru Kohara (Honda) – Nakamura/Atsumi – + 3.044
19- Suzuki S.E.R.T. (Suzuki) – Philippe/Delhalle/Masson – + 3.121
20- HKC & IMT Racing (Yamaha) – Hamahara/Kita/Furusawa – + 3.342
21- Team Frontier (Honda) – Tokudome/Koyama – + 3.544
22- Team SRC Kawasaki (Kawasaki) – Leblanc/Lagrive/Guarnoni – + 3.658
23- Honda Endurance Racing (Honda) – Da Costa/Gimbert/Foray – + 3.883
24- AKENO Speed WJR (Yamaha) – Inagaki/Okuno/West – + 3.900
25- Team Hooters with Shota Saito (Yamaha) – Tsuda/Okuda/Shinjo – + 3.950
26- MOTOBUM & Ishigaki Island (Honda) – Nakamura/Nakayama/Yoshihiro – + 4.228
27- Motorrad Rennsport (BMW) – Teramoto/Vallcaneras/Soma – + 4.337
28- Team R2CL (Suzuki) – Morris/Wagner/Suchet – + 4.839
29- Team April Moto Motors Events (Suzuki) – Black/Fastre/Cudlin – + 4.877
30- RS-ITOH & FA.COM (Kawasaki) – Okamura/Ishizuka/Higashimura – + 5.017
31- RED SEED Motorrad (BMW) – Fujishira/Hoshino/Ohnishi – + 5.070
32- Team MASSA-R (Yamaha) – Komuro/Mogi/Okada – + 5.263
33- Japan Post Honda Kumamoto (Honda) – Yoshida/Kojima/Teshima – + 5.404
34- Team Tras 135HP (BMW) – Kodama/Johnson/Katahira – + 5.406
35- Team Bolliger Switzerland (Kawasaki) – Saiger/Savary/Vizziello – + 5.584
36- B-SQUARE Racing (Kawasaki) – Ohta/Tajiri/Matsuzaki – + 5.660
37- Vital Spirit Sakura (BMW) – Sano/Tsujimoto/Suzuki – + 5.767
38- Team Honda Technical College (Honda) – Shimizu/Ooki/Kitaguchi – + 5.777
39- Sakura Project (Kawasaki) – Takahashi/Inoue/Fujisaki – + 6.017
40- TOPS Life Garage KENZ (Suzuki) – Namekata/Imamura/Kumeda – + 6.324
41- Honda QCT Meiwa Racing (Honda) – Yamanaka/Ando/Nakayama – + 6.706
42- Honda Ryokuyokai Kumamoto (Honda) – Kitaori/Inoue/Ohyama – + 6.869
43- Motobox Kremer Racing (Yamaha) – Scherrer/Paavilainen/Miyajima – + 6.882
44- Honda Hamamatsu Escargot (Honda) – Kuboyama/Kimura/Noyori – + 7.000
45- Yamashina Kawasaki (Kawasaki) – Yamazaki/Kodera/Matsumoto – + 7.195
46- Iwata Racing Family (Yamaha) – Sawamura/Nishimura/Miyakoshi – + 7.440
47- SYNCEDGE 4413 TRP (BMW) – Takeishi/Sowa/Nakamoto – + 7.724
48- Clever Wolf Racing (Yamaha) – Tani/Saito/Plancassagne – + 7.726
49- Team Will Design (Kawasaki) – Harada/Ito/Kimura – + 7.788
50- Honda DREAM Wakayama (Honda) – Nishinaka/Yoshimichi/Tsutsui – + 7.997
51- Flembbo Leader Team (Kawasaki) – Skach/Galotte/Bellucci – + 8.154
52- KM II Z-TECH (Suzuki) – Wada/Kawase/Fukuyama – + 8.172
53- Team Etching Factory (Yamaha) – Keiraku/Nakaoka/Takemi – + 8.332
54- NCXX Racing (Yamaha) – Kunimatsu/Yoshida – + 8.502
55- Hamamatsu Team Titan (Suzuki) – Shimizu/Takeda/Iganami – + 8.588
56- Team Favorite Factory (Yamaha) – Tonari/Ogura – + 8.728
57- TransMap Racing (Suzuki) – Ohishi/Kisamori/Oda – + 8.762
58- Honda Blue Helmets MSC (Honda) – Mori/Shikanai/Ohtsuka – + 8.823
59- T Motokids ICU (Yamaha) – Nakamoto/Yoshida/Higuchi – + 8.952
60- R.C. norimono & motoLab (Honda) – Miura/Sakamoto/Samura – + 9.105
61- KTM FLEX Racing Team (KTM) – Furusawa/Uto/Takada – + 9.337
62- Banner Racing HKC (Ducati) – Kaneda/Dan/Saiki – + 9.392
63- Team Sugai Racing Japan (Aprilia) – Sugai/Veghini/Kishida – + 9.581
64- Activelink TIO Verity (BMW) – Igarashi/Takahashi/Tsuji – + 9.588
65- DOG HOUSE (Suzuki) – Iwatani/Ozaki/Ikeda – + 10.232
66- Honda Koyokai DREAM (Honda) – Nakamura/Kurayama/Kuribayashi – + 11.417
67- Plus One MCRT (Kawasaki) – Imazu/Tajima/Hisazumi – + 11.577
68- Motorrad Toyota Nagasaka (BMW) – Noda/Sasaki/Fukuda – + 12.808

La Guida completa per seguire la 8 ore di Suzuka 2016

Statistiche e curiosità alla vigilia della 39esima edizione

La 8 ore di Suzuka in diretta TV su Eurosport 2

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy