24h Le Mans: prima giornata di Pre Test, Kawasaki e SERT al top

24h Le Mans: prima giornata di Pre Test, Kawasaki e SERT al top

Kawasaki SRC e Suzuki SERT al vertice nel Day 1 di Pre Test della 24h Le Mans tra cadute, pioggia nella mattinata e la sorpresa F.C.C. TSR Honda.

Tormentato inizio dei cosiddetti Pré-Test ufficiali della 24 Heures Moto Le Mans, maratona Endurance d’Oltralpe giunta alla sua 39esima edizione in qualità di atto inaugurale del FIM EWC 2016 in programma il 9-10 aprile prossimi sul celebre Circuit Bugatti. La pioggia nella primissima mattinata ha di fatto lasciato alle 40 squadre presenti soltanto il pomeriggio per effettive prove in configurazione gara, assistendo ad un confronto al vertice tra le due squadre che si sono spartite le vittorie negli ultimi 6 anni: Kawasaki SRC (2010, 2011, 2012, 2013) ed i Campioni del Mondo in carica di Suzuki S.E.R.T. (trionfo nel 2014 e 2015). Con l’intromissione della R1 Superstock di Yamaha Viltais Experience nella top-3 assoluto, la ‘sorpresa’ di giornata è la Fireblade del team F.C.C. TSR Honda, all’esordio a Le Mans, ma già a livello dei top team dell’EWC.

SUBITO CONFRONTO KAWASAKI SRC-SUZUKI S.E.R.T. – Pronostico rispettato. Con l’asfalto che andava man mano asciugandosi lasciando alle squadre 4 ore di prove utili nel pomeriggio dalle 14:00 alle 18:00 i due top team attesi protagonisti del Mondiale Endurance 2016 si sono garantiti le prime due posizioni della graduatoria. Con un poker di trionfi all’attivo nel quadriennio 2010-2013, il Team Kawasaki SRC si è assicurato la ‘pole’ di giornata con un brillante 1’39″594 a firma Gregory Leblanc, sullo stesso tracciato oggi impegnato anche in un breve collaudo di una Kawasaki Ninja ZX-10R 2016 stradale per conto di Moto Journal e, domenica scorsa, autore di una strepitosa doppietta del 1° round del FSBK Championnat de France Superbike. ‘The White’ è stato l’unico ad infrangere il muro dell’1’40” in una giornata dove si è alternato sulle due Kawasaki Pirelli a disposizione (in configurazione 2016) con il solo Matthieu Lagrive complice l’indisponibilità di Fabien Foret. Per la compagine di Gilles Stafler non tutto è filato liscio con la caduta nella mattinata alla Chicane Dunlop di Lagrive, risoltasi fortunatamente senza conseguenze. Nessun problema invece in casa S.E.R.T. (acronimo di Suzuki Endurance Racing Team), riappropriatosi del #1 in virtù del titolo (il quattordicesimo della propria storia) conquistato lo scorso anno e 2° nella graduatoria dei tempi con la GSX-R 1000 affidata al nove volte iridato Vincent Philippe, Anthony Delhalle ed Etienne Masson, terzetto riconfermato in toto da Dominique Meliand.

F.C.C. TSR HONDA VELOCISSIMA – La “sorpresa”, per modo di dire, della giornata è stata tuttavia la Fireblade del team F.C.C. TSR Honda. Al ritorno in Europa dopo la parentesi di Albacete 2007 e con tre affermazioni (2006, 2011, 2012) alla 8 ore di Suzuka nel proprio palmares, Technical Sports Racing ha siglato il quarto crono assoluto con la CBR #5 condotta da Kazuma Watanabe (pilota F.C.C. TSR nell’All Japan Superbike), Damian Cudlin, dal giovane Alan Techer più Arturo Tizon in qualità di riserva. Un tempo, 1’40″468, niente male per la compagine nipponica che si affida per questo impegno a Bruno Performance (di fatto in questa circostanza è un team franco-giapponese) e che domani annuncerà in una conferenza stampa dedicata l’impegno a tempo pieno per tutta la stagione 2016/2017 del FIM EWC.

Niccolò Canepa con Yamaha GMT94
Niccolò Canepa con Yamaha GMT94

GLI ALTRI PROTAGONISTI, IN PISTA CANEPA E MARCONI – Se F.C.C. TSR Honda sorprende per l’immediato livello di competitività, stupisce la performance di Yamaha Viltais Experience, in 1’40″349 primatista della classe Superstock e terza assoluta grazie ad un terzetto di piloti (in primis Nicolas Salchaud ed Axel Maurin) già in evidenza domenica scorsa nel campionato francese Superbike disputatosi proprio a Le Mans. Giornata di ‘rodaggio’ in casa Honda Racing con due Fireblade SP a disposizione per Sebastien Gimbert, Freddy Foray e Julien Da Costa più Kyle Smith in qualità di ‘riserva’, senza tempi da transponder nel pomeriggio per Yamaha YART (Max Neukirchner, Broc Parkes, Sheridan Morais e Ivan Silva con la R1 #7) mentre in casa GMT94 dove presenzia il nostro Niccolò Canepa si registra la caduta al ‘Raccordment’ nella mattinata di Louis Rossi, idolo di casa a Le Mans. Sempre a proposito dei nostri colori, debutto con il Team LMD63 Moto di Luca Marconi, all’esordio nell’Endurance con una Yamaha R1 iscritta alla classe Superstock.

DOMANI BIS – Archiviato il Day 1, domani seconda nonchè conclusiva giornata di Pré-Test con due turni di prove in programma: dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 14:00 alle 18:00, meteo permettendo…

24 Heures Moto Le Mans 2016
Pré-Test Circuit Bugatti
Classifica 1° giorno (martedì 29 marzo)

01- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – 1’39.594 (EWC)
02- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 1’39.914 (EWC)
03- Yamaha Viltais Experience – Yamaha YZF R1 – 1’40.349 (SST)
04- F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR – 1’40.468 (EWC)
05- Honda Racing – Honda CBR 1000RR SP – 1’40.522 (EWC)
06- GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R1 – 1’41.159 (EWC)
07- Junior Team LMS Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – 1’41.222 (SST)
08- Louit Moto 33 Traquieur – Kawasaki ZX-10R – 1’41.302 (SST)
09- Tati Team Beaujolais – Kawasaki ZX-10R – 1’41.663 (SST)
10- Team April Moto Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – 1’42.192 (EWC)
11- Maco Racing – Yamaha YZF R1 – 1’42.451 (EWC)
12- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – 1’42.529 (EWC)
13- Sport Motors Race – Suzuki GSX-R 1000 – 1’42.633 (SST)
14- RAC 41 Honda Center Moto – Honda CBR 1000RR – 1’42.831 (EWC)
15- AM Moto Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’42.899 (SST)
16- LRP Poland – BMW S1000RR – 1’43.054 (EWC)
17- CMT 95 – Yamaha YZF R1 – 1’43.113 (SST)
18- Jackson Honda Racing – Honda CBR 1000RR – 1’43.125 (SST)
19- TMC 35 – Kawasaki ZX-10R – 1’43.393 (SST)
20- Team 18 JSR – Kawasaki ZX-10R – 1’43.847 (SST)
21- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – 1’43.946 (EWC)
22- Team Tecmas BMW – BMW S1000RR – 1’44.113 (EWC)
23- Tanesie Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – 1’44.142 (SST)
24- Racing Team Sarazin – Kawasaki ZX-10R – 1’44.179 (SST)
25- Metiss JLC Moto – Metiss 1000 – 1’44.373 (Open)
26- Team MP Racing – Yamaha YZF R1 – 1’44.677 (SST)
27- Aprilia Le Mans 2 Roues – Aprilia RSV4 – 1’44.883 (SST)
28- Energie Endurance – Kawasaki ZX-10R – 1’45.151 (SST)
29- Team Moto Stand – Kawasaki ZX-10R – 1’45.207 (SST)
30- MB Motors Team – Yamaha YZF R1 – 1’45.998 (SST)
31- LMD63 Moto Journal – Yamaha YZF R1 – 1’46.128 (SST)
32- DL Moto Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’46.330 (EWC)
33- Speed Team 72 – Suzuki GSX-R 1000 – 1’46.817 (SST)
34- Falcon Racing – Kawasaki ZX-10R – 1’47.098 (SST)
35- Slider Endurance – Yamaha YZF R1 – 1’47.141 (SST)
36- Cottard Motorsport – Suzuki GSX-R 1000 – 1’47.176 (SST)
37- Moto Actives Sport 14 – Kawasaki ZX-10R – 1’47.187 (SST)
38- Team Vero 73 – Suzuki GSX-R 1000 – 1’47.695 (SST)
39- MD Motorsport – Suzuki GSX-S Roadster – 1’48.563 (SST)
40- Dunlop Motor Events – Suzuki GSX-R 1000 – 1’49.091 (SST)

L’elenco iscritti della 24 Heures Moto Le Mans 2016

Il programma della 24 Heures Moto Le Mans 2016

Foto 24 Heures Moto

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy