12h Portimao Prove Libere: F.C.C. TSR Honda al comando

12h Portimao Prove Libere: F.C.C. TSR Honda al comando

Miglior tempo per F.C.C. TSR Honda nelle prime libere a Portimao davanti a Kawasaki SRC e YART Yamaha, 4° con caduta Parkalgar Yamaha con Miguel Oliveira.

Archiviati i due giorni di test pre-evento con 11 ore complessive di attività e la passerella di 18 chilometri dal circuito fino al Teatro Municipal in centro città, con l’inaugurale sessione di prove libere della durata di due ore all’Autódromo Internacional do Algarve di Portimão è iniziato ufficialmente il secondo atto del Mondiale Endurance 2016. La 12 Horas de Portimão, prima edizione dell’evento fortemente voluto dal promoter Eurosport Events, ha espresso interessanti verdetti nelle due ore andate in scena dalle 9:00 alle 11:00 locali (dalle 10:00 alle 12:00 italiane) con le libere che hanno proposto in cima alla graduatoria dei tempi F.C.C. TSR Honda a precedere i vincitori di Le Mans di Kawasaki SRC con Yamaha YART a seguire, quarto tempo provvisorio per la ‘guest bike’ di Parkalgar Yamaha con l’idolo di casa Miguel Oliveira in sella.

Terzi assoluti al debutto alla 24 ore di Le Mans dopo aver scritto pagine memorabili di storia alla 8 ore di Suzuka (2° lo scorso anno, vincitori nel 2006, 2011 e 2012), F.C.C. TSR Honda ha iniziato con il piglio giusto questo secondo gettone di presenza nel FIM EWC originariamente non da programmi. In virtù del terzo posto di Le Mans e con legittime ambizioni iridate complici i soli 4 eventi del calendario (ed il jolly da giocarsi a Suzuka), Technical Sports Racing in partnership con Bruno Performance ha preso la decisione di correre anche a Portimão ben figurando nei Test pre-evento (ufficioso 1’46″55), confermandosi nelle prime libere con il miglior tempo di 1’46″490 frutto di un PJ Jacobsen (vice-Campione del Mondo Supersport in carica all’esordio nell’Endurance) in stato di grazia, affiancato dai riconfermati Damian Cudlin e dal Campione All Japan ST600 2014 Kazuma Watanabe.

Con la CBR 1000RR Fireblade #5 equipaggiata da pneumatici Bridgestone il team F.C.C. TSR Honda comanda così la graduatoria dei tempi a precedere la Ninja ZX-10R Pirelli #11 del Team Kawasaki SRC, con l’affermazione di Le Mans (ed i punti addizionali al termine delle prime 8 e 16 ore di gara) a punteggio pieno in classifica, 2° in queste libere in 1’47″106 con il riconfermato trio formato da Gregory Leblanc, Fabien Foret e Matthieu Lagrive. In terza posizione provvisoria figura la Yamaha YART con la R1 #7 Pirelli condotta in 1’47″309 da Broc Parkes, il rientrante Ivan Silva (in ripresa dalla frattura alla clavicola sinistra di Le Mans) ed il giovane Marvin Fritz, convocato in sostituzione di Max Neukirchner fuori gioco per l’infortunio alla gamba destra rimediato nei test privati a Mireval per l’IDM Superbike. Se i Campioni del Mondo di Suzuki S.E.R.T. (con Vincent Philippe, Etienne Masson e Anthony Delhalle) sono provvisoriamente 5° in 1’47″512, in quarta posizione assoluta figura la Yamaha R1 #44 preparata da YART e schierata sotto le insegne del Parkalgar Racing Team con Miguel Praia e Matthieu Lussiana affiancati dal vice-Campione del Mondo Moto3 in carica Miguel Oliveira, idolo di casa e mostratosi già velocissimo al debutto assoluto nell’Endurance nonostante una caduta che ha comportato l’esposizione della bandiera rossa.

Per quanto concerne i nostri portabandiera, Niccolò Canepa è 5° con Yamaha GMT94 (1’47″729) che schiera anche David Checa e Lucas Mahias (ingaggiato al posto di Louis Rossi, 3 cadute in un sol colpo a Le Mans…), Gianluca Vizziello 7° con la Kawasaki #8 del Team Bolliger (1’48″072), qualche problema in più per la Kawasaki #46 del Flembbo Leader Team (28°) che annovera come sempre Emiliano Bellucci in sella. Aspettando le prime qualifiche ufficiali in programma questo pomeriggio non va oltre il 12° crono l’equipaggio Honda Racing mentre la classe Superstock ha provvisoriamente premiato la Yamaha R1 #36 del Team 3ART Yam’Avenue, vincitori per certi versi a sorpresa a Le Mans.

La 12 ore di Portimao del FIM EWC in DIRETTA TV su Eurosport 2 sabato 11 giugno

FIM Endurance World Championship 2016
12 Horas de Portimão
Classifica Prove Libere

01- F.C.C. TSR Honda – Honda CBR 1000RR SP – 1’46.490 (EWC)
02- Team Kawasaki SRC – Kawasaki ZX-10R – + 0.616 (EWC)
03- YART Yamaha Official EWC Team – Yamaha YZF R1 – + 0.819 (EWC)
04- Parkalgar Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1.002 (EWC)
05- Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.022 (EWC)
06- GMT94 Yamaha – Yamaha YZF R1 – + 1.239 (EWC)
07- Team Bolliger Switzerland – Kawasaki ZX-10R – + 1.582 (EWC)
08- Team April Moto Motors Events – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.660 (EWC)
09- Team 3ART Yam’Avenue – Yamaha YZF R1 – + 1.667 (SST)
10- Maco Racing Team – Yamaha YZF R1 – + 1.735 (EWC)
11- Yamaha Viltaïs Experience – Yamaha YZF R1 – + 1.762 (SST)
12- Honda Endurance Racing – Honda CBR 1000 RR SP – + 1.817 (EWC)
13- Team Louit Moto 33 Traquer – Kawasaki ZX-10R – + 2.062 (SST)
14- Team R2CL – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.111 (EWC)
15- Tati Team Beaujolais Racing – Kawasaki ZX-10R – + 2.191 (SST)
16- Junior Team LMS Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 2.280 (SST)
17- Lukoil BMW Motorrad CSEU – BMW S1000RR – + 2.444 (EWC)
18- Team 18 Sapeurs Pompiers – Kawasaki ZX-10R – + 2.562 (SST)
19- Volpker NRT48 by Schubert Motors – BMW S1000RR – + 2.598 (SST)
20- AM Moto Racing Competition – Kawasaki ZX-10R – + 3.082 (SST)
21- Starteam PAM Racing – Suzuki GSX-R 1000 – + 3.309 (SST)
22- GERT 56 HMT by rs speedbikes – BMW S1000RR – + 3.470 (SST)
23- Team LRP Poland – BMW S1000RR – + 3.941 (EWC)
24- Team Sport Moteur Actif – Suzuki GSX-R 1000 – + 4.177 (SST)
25- Ecurie Chrono Sport – Kawasaki ZX-10R – + 4.194 (SST)
26- Zuff Racing Team – Honda CBR 1000 RR SP – + 4.329 (SST)
27- Tecmas Racing Team – BMW S1000RR – + 4.599 (EWC)
28- Flembbo Leader Team – Kawasaki ZX-10R – + 4.721 (EWC)
29- Slider Endurance – Yamaha YZF R1 – + 5.149 (SST)
30- Motos Actives Sport 14 – Kawasaki ZX-10R – + 9.328 (SST)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy