La EBR riaccende i motori

La Eric Buell Racing in bancarotta da aprile 2015 sta per riaprire i battenti. La 1190RX che ha corso nel Mondiale SBK è ancora omologata...

2 marzo 2016 - 6:26

La casa americana, nata dalle ceneri della Buell, torna alla produzione dopo essere stata acquisita all’asta dalla Liquid Assets LLC. Prima moto pronta entro la metà di marzo.

Erik Buell è uno di quei personaggi indimenticabili. Dalla sua passione e dalla sua mente geniale sono nati due marchi estremamente importanti nell’ambito motociclistico. Il primo, il più famoso, ovviamente è la Buell, fondata nel 1983 e definitivamente chiusa nel 2009, dopo quasi un ventennio di amministrazione Harley Davidson. Ma questo non ha impedito ad Erik di tornare sulla cresta dell’onda, e già nel 2010 il creatore di moto come la Lightning e la 1125 R si era imbarcato in una nuova avventura: la Erik Buell Racing, o anche EBR.

Purtroppo la EBR non ha mai avuto il successo che meritava veramente. Dopo circa tre anni in cui il business non era riuscito a decollare, Erik vendette il 49% del pacchetto alla Hero Motocorp, colosso indiano produttore di motocicli, ma questo non fu sufficiente ad evitare la bancarotta ad Aprile 2015. Dopo numerose aste, la EBR è terminata nelle mani della Liquid Assets, società specializzata nella vendita dei beni delle società acquisite per saldare i debiti, ma invece di sancire la definitiva chiusura della EBR, la LA ha deciso di riprendere in mano la società e di avviarla nuovamente.

Giunge così la comunicazione che la EBR tornerà a produrre i modelli in gamma, attualmente solo la 1190RX e la 1190SX, riaprendo i battenti ufficialmente dal 1° marzo e assicurando che la prima moto prodotta nel ‘post Hero’ uscirà dalle porte della fabbrica di East Troy entro il 18 di marzo. “Questo non sarebbe stato pssibile senza i ragazzi della EBR. Tutto il merito va a loro, che hanno atteso con pazienza che la tempesta passasse. “ ha detto Bill Melvin Jr., CEO della Liquid Assets “Adesso il cielo si è aperto. EBR può inserire nuovamente la marcia sapendo di avere stabilità finanziaria, un positivo piano multi-annuo e una visione di un decennio davanti a lei. C’è sicuramente spazio per qualche altro investimento o partnership, ma non sono fattori critici. La EBR è nuovamente su una base solida e pronta a muovere passi avanti. Stiamo girando la chiave e rivoltando il gas!”

Anche Erik Buell si è dimostrato entusiasta. Nel comunicato dichiara che “ Sono in attesa del giorno di partenza e di quello della conferenza stampa. Ho dedicato la mia vita a questo progetto e voglio far capire quanto siano incredibili le nostre moto.” Nella nuova amministrazione, Erik ricoprirà il ruolo di Direttore del Reparto Tecnico.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Promozione Motul per gli appassionati del WorldSBK

Hyundai Motor, ecco la flotta impiegata nel WorldSBK

Superbike Misano: L’antipasto giovedi sul… Kamikaze