MotoGP: Stoner “Rossi pilota da battere, voglio vincere”

Le parole dell'australiano della Ducati al Wrooom 2010

13 gennaio 2010 - 3:29

Per Casey Stoner si tratta del quarto “Wrooom” a Madonna di Campiglio. Dal 2007, quando arrivò da neo-sposino e con un solo podio all’attivo in MotoGP, ad oggi l’australiano ne ha vissute di ogni, risultando comunque (le classifiche parlano chiaro) il pilota più vincente dell’epoca 800cc. Stoner vuole comunque tornare al titolo, specie dopo un difficile 2009 con il “malessere” estivo che l’ha tenuto lontano per tre gare costringendolo ad uno stop forzato che gli ha compromesso le proprie chance di lottare per il campionato.

Adesso sto bene e mi sento bene“, ha detto Casey in conferenza stampa. “Me lo chiedono quasi ogni giorno dallo scorso ottobre, cosa obiettivamente comprensibile, ma ribadisco volentieri ancora una volta che è tutto ok. La dieta che sto seguendo, per l’intolleranza al lattosio che mi è stata riscontrata, si sta confermando efficace ed il primo inverno negli ultimi tre anni trascorso ad allenarmi piuttosto che a riprendermi da qualche operazione o infortunio, ha contribuito al mio stato di forma“.

Completamente recuperato sul piano fisico, come sarà il 2010 di Stoner? Vincente, è quello che spera, specie dopo dei test a Valencia che l’hanno proiettato al vertice della classifica.

Mi sento pronto ad affrontare la prossima stagione anche perché i test che abbiamo fatto a Valencia dopo l’ultima gara del 2009 sono stati molto positivi. La nuova configurazione di motore preparata dai tecnici Ducati, in versione “big bang”, è un passo in avanti: è migliorata la trazione, la guidabilità, si è ridotta la tendenza della moto ad impennare. Adesso dobbiamo lavorare per trovare gli assetti più adatti alla GP10 e per capire bene le reazioni della moto alle varie modifiche di set up, diverse rispetto a prima“.

Gli avversari? Indovinate un pò… “L’uomo da battere resta Valentino Rossi, è il campione del mondo e un pilota straordinario. Ma Lorenzo e Dani sono lì, veloci e sicuramente più motivati che mai. Sono sicuro che anche Nicky potrà togliersi delle soddisfazioni, l’anno scorso ha avuto una stagione difficile, tanta sfortuna, ma alla fine è cresciuto molto. Ne sarei felice, abbiamo un ottimo rapporto, credo che un’atmosfera come quella che c’è nel nostro garage sia una cosa abbastanza rara“.

Facile dunque immaginare quale possa essere l’obiettivo di Casey Stoner. “L’obiettivo per il 2010 è quello di vincere, naturalmente, come per tutti, ma che ci si riesca o meno, l’importante è avere le possibilità di dare il massimo, come mi sento di poter fare adesso“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Franco Morbidelli MotoGP 2020

Franco Morbidelli: “Battere Valentino Rossi non dà un gusto particolare”

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, ufficiale: Andrea Dovizioso dice addio a Ducati

lowes moto2

Moto2, Austria: ancora Lowes nelle FP3, in 23 in un secondo!