MotoGP: Nel diluvio la Yamaha ha sperimentato il “dente di squalo”

Sulla M1 a Valencia è apparso una nuova appendice idrodinamica, ecco le foto. Ma c'è anche qualche controindicazione....

19 novembre 2018 - 11:27

Nel week end di Valencia la MotoGP ha dovuto fare i conti con un autentico diluvio che ha aguzzato l’ingegno dei progettisti. Sulle Yamaha YZR-M1 di Maverick Vinales e Valentino Rossi è comparsa una vistosa nuova appendice aerodinamica, che potrebbe anche essere definitiva idrodinamica.

Si tratta infatti di un vistoso deflettore montato davanti alla ruota posteriore, con lo scopo di convogliare l’acqua proveniente dal fondo della carenatura in un’area esterna allo pneumatico. L’elemento ha destato curiosità per le sue dimensioni e l’efficacia, anche se non ha trovato conforto nel risultato finale, visto che entrambi i piloti sono finiti a terra nella gara bagnata.

Unico inconveniente: al rientro nel box il deflettore doveva essere velocemente rimosso perchè le dimensioni sono tali che con il componente montato non era possibile issare la M1 sul tavolo da lavoro dei meccanici. Nella uscita successiva il deflettore veniva rimontato.

Leggi qui l’articolo originale su Paddock-GP.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Miller-Bagnaia e Zarco-Martín, ecco i piloti Ducati factory e Pramac

MotoGP, Andrea Iannone

MotoGP, Andrea Iannone prepara la festa dopo la sentenza

MotoGP, Razlan Razali

MotoGP, boss Petronas SRT: “Valentino Rossi ha firmato con Yamaha”