Maverick Vinales in Thailandia

MotoGP, Maverick Viñales: “Quartararo aveva un set up migliore”

Maverick Viñales guarda ai dati di Fabio Quartararo, ma chiede più impegno al team Yamaha: "Problemi di trazione con il serbatoio pieno".

7 ottobre 2019 - 15:32

In Thailandia Maverick Viñales ha conquistato il terzo podio nelle ultime quattro gare. Sorpassa Danilo Petrucci al 4° posto in classifica e ora il giovane Top Gun mette nel mirino la terza piazza di Alex Rins a +4. Ma chiede un ulteriore sforzo ai tecnici Yamaha perché, come avvenuto a San Marino, nulla ha potuto contro il rookie Fabio Quartararo. Nel finale di gara accusava un gap di 3,1 dal duo di testa, dimezzato a 1,4 al traguardo: “Sono soddisfatto e positivo. Stavo puntando alla vittoria, ma non era abbastanza. Il team deve lavorare di più“.

La corsa al vertice è stata rallentata dalla mancanza di trazione nei primi giri. Un problema che persiste da inizio campionato, dovuto alla difficoltà a compiere giri veloci con il serbatoio pieno. “In gara ho avuto grossi problemi con la gomma posteriore – ha raccontato Maverick Viñales -. Non appena la moto si alleggerisce, posso fare una velocità in curva più alta e sono più rapido. Dobbiamo lavorare su questo e migliorare per il Giappone“. Da parte sua, lo spagnolo ammette di dover apprendere informazioni utili dai dati di Fabio Quartararo. “Sta facendo un ottimo lavoro. Capisce la Yamaha e guida al massimo. Dobbiamo cercare di capire come lo fa e potremo fare progressi con la Yamaha. Ovviamente, ha avuto un miglior set up per Buriram e dobbiamo scoprire cosa fanno meglio di noi“.

Al Chang International Circuit Maverick Viñales  ha usato di nuovo il vecchio scarico corto, per cui è stato necessario regolare le mappature del motore. Pur distillando buoni risultati, con la M1 non si sente ancora a suo agio. “Non si adatta affatto al mio stile, devo guidare contro il mio modo naturale, ma la moto funziona bene. Forse le partenze in gara non sono perfette, ma attualmente stiamo raccogliendo molti punti in campionato“. Manca poco per puntare alla vittoria, bisogna però migliorare nei primi giri. “Dobbiamo risolvere i problemi di trazione e avremo una possibilità. Sono molto contento del risultato, ora siamo molto costanti, ma il team deve migliorare“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jack Miller e Valentino Rossi

Valentino Rossi in Formula 1, Jack Miller: “Preferisco il rally”

Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo ritorna a Lugano: tempo di affari e incognita MotoGP

MotoGP, Andrea Dovizioso e Marc Marquez

MotoGP, Dovizioso provaci ancora: Marquez obiettivo non impossibile