Monster Energy Yamaha per tornare vincente con Rossi e Viñales

Il rinominato Monster Energy Yamaha MotoGP si presenta a Jakarta con l'obiettivo di tornare vincenti assieme a Maverick Viñales e Valentino Rossi.

4 febbraio 2019 - 6:25

Un nuovo logo, un cambio di sponsor ed una differente mentalità per la squadra Yamaha in MotoGP: come vuole trasmettere il nuovo hashtag #BeastModeOn, il rinominato Monster Energy Yamaha MotoGP è pronto a lasciarsi alle spalle le difficoltà del 2018. Da Jakarta, dove ha avuto luogo la presentazione, si è determinati a ripartire con rinnovata fiducia assieme a Maverick Viñales ed a Valentino Rossi, oltre ad avere una livrea delle M1 rinnovata (un forte presenza del nero su sfondo blu) grazie al nuovo main sponsor Monster Energy.

L’ORA DEL RISCATTO

La voglia di rivincita è stato di sicuro il filo comune della presentazione, dai vertici Yamaha e Monster fino ai piloti. Dopo un 2018 ricco di difficoltà, Monster Energy Yamaha MotoGP ha operato importanti cambiamenti in squadra e nei rispettivi team di Viñales e Rossi. L’obiettivo dichiarato fin dall’inizio non può essere che uno solo: riportare Yamaha a lottare per il titolo per cercare di vincerlo. “Dal GP in Thailandia ci sono stati cambiamenti importanti sulla moto” ha dichiarato il Presidente della squadra dei tre diapason Kouichi Tsuji, “e siamo diventati più competitivi. La nostra esperienza ci permette di essere coraggiosi e di cercare sempre di superare i nostri limiti. I cambiamenti nella squadra si sono resi necessari per ritrovare fiducia e competitività per questa nuova stagione.”

L’ORGANIZZAZIONE E’ CAMBIATA

“Veniamo da una stagione lunga e difficile” ha aggiunto Lin Jarvis, responsabile corse della squadra. “Abbiamo capito però quali erano i nostri problemi e abbiamo iniziato a lavorare in maniera differente per migliorare le nostre performance. Ringrazio anche i piloti per il loro lavoro e la loro dedizione. Siamo in MotoGP per dare il massimo e siamo qui per ritrovare fiducia nei nostri mezzi, quanto vissuto ci sarà di aiuto per ripartire al meglio fin dai test a Sepang. Dal Giappone è cambiata l’organizzazione in squadra: adesso abbiamo due tester giapponesi come Katsuyuki Nakasuga e Kohta Nozane, ma anche uno europeo come Jonas Folger. Ci sono alcune persone importanti che sono passate nel team satellite Petronas, ma anche cambi in squadra per Maverick e Valentino. I test a Sepang saranno molto importanti, per questo Massimo Meregalli [Team Manager Yamaha] non è qui. Un nuovo sponsor porta rinnovata energia in squadra, indice di una mentalità da cambiare per pensare di poter lottare di nuovo per il titolo.”

UN NUOVO MAIN SPONSOR

Come detto, entra in scena Monster Energy: dopo aver rescisso un accordo pluriennale con Tech 3, ecco arrivare la sponsorizzazione per il team ufficiale Yamaha, con l’obiettivo di tornare vincenti insieme. “Siamo stati parte di Tech 3 molto a lungo” ha dichiarato Mitch Covington, vice-Presidente Sport Marketing in Monster Energy. “Conosciamo bene Yamaha e questa scelta non è stata difficile. Sarà speciale poter lavorare con questa squadra e questi piloti, è sempre impressionante guardare quello che riescono a fare. La passione per il proprio lavoro e dei fan è poi una motivazione ancora maggiore.” L’augurio ai piloti chiaramente è poi quello di ottenere i migliori risultati possibili, vale a dire tornare ai vertici della competizione in questa nuova stagione.

MAVERICK CI CREDE

La parola passa infine ai piloti, molto determinati a voltare pagina. “Ho lavorato molto nel corso dell’inverno e sono contento di ricominciare” ha dichiarato Maverick Viñales. “Dispiace che i risultati l’anno scorso non siano stati quelli sperati, ma ripartiamo da zero. Non vedo l’ora di capire quello che potremo fare nei test. Personalmente poi ci sono tanti cambiamenti, come il numero o l’inserimento di Esteban García [nuovo capotecnico] e Julián Simón [il suo nuovo coach], un modo per ritrovare fiducia ed essere ancora più motivato a dare il massimo.” Sottolinea poi l’importanza del lavoro di squadra: “Un fattore importante è condividere i dati, c’è sempre da imparare. In pista io e Valentino siamo rivali, ma fuori abbiamo un ottimo rapporto e lavoriamo bene insieme.”

VALENTINO QUOTA 40

“In questo momento della stagione siamo molto rilassati perché le vacanze sono appena finite, ma siamo pronti a ripartire” ha aggiunto Valentino Rossi. “Arriviamo da un 2018 particolarmente difficile e siamo determinati a voltare pagina e ad ottenere risultati importanti.” Parla poi del rapporto col compagno di squadra: “Io e Maverick siamo una bella coppia, io vecchio e con esperienza, lui giovane e molto veloce. Seguiamo sempre quello che fa in pista perché è preciso e rapido, non si finisce mai di imparare.” Un pensiero poi al 2009, anno del suo ultimo titolo iridato: “Ho dei bei ricordi, ho lottato col mio compagno di squadra fino alla fine. Da allora sono cambiate tante cose, ma il feeling è sempre lo stesso, così come l’ambiente in squadra. I nostri rivali poi hanno fatto importanti passi avanti e bisogna fare sempre più attenzione a preservare le gomme.” Un augurio per il 2019: “Spero di poter lottare con Maverick per il titolo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP, Oscar Haro: “Lorenzo bloccato dall’elettronica”

BSB Silverstone Prove 2: O’Halloran al top, 1-2 McAMS Yamaha

Moto3, Andrea Migno: “Podio importante, mancava da tempo”