MotoGP, Massimo Rivola: “L’arrivo di Iannone stimola Espargaró”

Massimo Rivola, A.D. di Aprilia, guarda con ottimismo al futuro del team di Noale. L'ex manager F1 punta ad applicare una certa disciplina nel paddock.

25 febbraio 2019 - 14:26

Aprilia Racing prosegue il lavoro prestagionale ad ampie falcate. Il team MotoGP continua a schierare anche il suo collaudatore Bradley Smith per testare nuove componenti. Prima fra tutte la nuova carena aerodinamica con ali “a balconcino”, studiata per le piste che richiedono un più alto carico. Nella seconda giornata di test in Qatar attenzione massima sulla messa a punto della ciclistica e la ricerca del miglior feeling sul passo gara. Un programma intenso che non ha impedito a Iannone di effettuare dei giri con la nuova aerodinamica.

Ottimismo in casa Aprilia

I passi avanti nel box di Noale non sono solo di natura tecnica, ma anche nella ristrutturazione del team. Con l’ingresso di Massimo Rivola si è voluto accelerare i tempi di reazione e sviluppo nella catena di montaggio della RS-GP. “Il bilancio è positivo, ma fino a che non si corre col cronometro, tutti a pari condizioni, è difficile dirlo. Sappiamo bene da dove veniamo, da un 2018 molto difficile – ha detto l’A.D. Rivola a Sky Sport -. Ma siamo convinti di aver preso una strada che va al di là del 2018. L’arrivo di Andrea Iannone ha dato una spinta in più ad Aleix Espargaró, che vediamo in forma splendida in questi giorni. Ieri ha fatto un tempo fantastico, anche se non ci montiamo la testa. Era un tempo da qualifica, mentre gli altri non erano in quelle condizioni. Oggi speravamo di fare delle simulazioni di gara, però c’è un vento che credo cambierà le condizioni di tutti. Vediamo che succede verso le 20 di sera, quando si correrà la gara, con stessa umidità e temperatura“.

La disciplina di Formula 1 in Aprilia

Per un manager che ha vissuto oltre 15 stagioni in Formula 1, l’intento è applicare certi paradigmi ottimali che possano rivelarsi utili anche in MotoGP. “Nei test siamo più rilassati rispetto ai week-end di gara, difficile fare differenze rispetto alla Formula 1. Aspetterei prima qualche gara prima di dire quello che vedo nel paddock. Questo è un ambiente più aperto in generale – ha aggiunto Massimo Rivola -, fa parte della cultura del motociclista rispetto a quello dell’automobilista. Qualcosa si può fare a livello di organizzazione, procedure, di mettere un certo metodo e applicare una determinata mentalità“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

2 commenti

MotoGP, Massimo Rivola: "L'arrivo di Iannone stimola Espargaró" - Corse di Moto - Arcobaleno Sport
8:45, 6 marzo 2019

[…] MotoGP, Massimo Rivola: “L’arrivo di Iannone stimola Espargaró”  Corse di Moto […]

MotoGP, Massimo Rivola: "L'arrivo di Iannone stimola Espargaró" - Corse di Moto - Arcobaleno Sport
8:45, 6 marzo 2019

[…] MotoGP, Massimo Rivola: “L’arrivo di Iannone stimola Espargaró”  Corse di Moto […]

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

Valentino Rossi e il segreto del ‘Risorgimento Yamaha’

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie