Moto2: FlexBox HP40 per l’iride con Baldassarri e Fernández

FlexBox HP40 si presenta per la stagione 2019. Nuovi colori sulle moto, obiettivo iridato con i confermati Lorenzo Baldassarri e Augusto Fernández.

20 febbraio 2019 - 4:00

Il rinominato FlexBox HP40 si presenta con obiettivi ambiziosi per il 2019. Si punta sulla continuità con Lorenzo Baldassarri e Augusto Fernández, cambia lo sponsor principale e di conseguenza la livrea delle KALEX. L’intenzione dichiarata dalla squadra di Sito Pons però è una sola, ovvero lottare per la corona iridata nella categoria Moto2. Ecco il video di presentazione

Tante le novità tecniche apportate, in cui spiccano il motore Triumph e l’elettronica Magneti Marelli. Per Pons ed i suoi piloti però si tratta di cambiamenti positivi, che possono favorire il raggiungimento di risultati importanti. “Abbiamo due piloti competitivi, una sfida verso il successo presente e futuro” ha dichiarato Sito Pons. “Baldassarri sa già cosa vuol dire vincere a questi livelli, sta maturando e penso che possa lottare per il titolo quest’anno. Fernández ci ha già sorpreso, si è adattato rapidamente e vogliamo dargli il necessario per lottare per le prime posizioni. Abbiamo due ragazzi che ci porteranno al successo.”

La parola ai piloti, iniziando dal nostro portacolori. “Sono contento di cominciare un’altra stagione con questa squadra” ha dichiarato Lorenzo Baldassarri. “L’anno scorso abbiamo svolto un ottimo lavoro e ripartirò con le stesse persone, un aspetto importante. Ringrazio Sito e tutti gli sponsor per questa nuova opportunità. Avrò a disposizione tutto il necessario, sia a livello tecnico che umano, per lottare per il titolo. Siamo pronti per cominciare!”

Stesso entusiasmo anche per Augusto Fernández, entrato nel team a stagione in corso (al posto di Barberá) e confermato anche per il 2019. “Riparto con la stessa squadra, il medesimo gruppo e con un compagno di squadra con cui ho un ottimo rapporto. Penso sia l’ambiente ottimale per la mia prima stagione completa. Siamo una bella squadra ed abbiamo un pacchetto competitivo, possiamo ambire alle prime posizioni quest’anno. Personalmente spero di compiere un passo avanti, cosa che mi è mancata l’anno scorso. Ringrazio gli sponsor e sito per la fiducia.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MotoGP: Danilo Petrucci lavora sull’ergonomia, ma la sella ‘scotta’

Valentino Rossi e il segreto del ‘Risorgimento Yamaha’

MotoGP, Fabio Quartararo festeggia 20 anni come miglior rookie