MXGP Svizzera, Gara 2: Tony Cairoli addio Mondiale, Jeffrey Herlings in volo

L'italiano perde di nuovo contatto con l'Olandese Volante. A 4 GP dalla fine ha il titolo iridato in tasca

19 agosto 2018 - 15:49

Ancora una doppietta e Mondiale sempre più vicino per l’incredibile Jeffrey Herlings. Il fuoriclasse olandese della KTM ha fatto doppietta anche nel GP Svizzera, 16° round della MXGP, sbaragliando gli avversari come succede  dall’inizio di questa trionfale stagione. Perde clamorosamente contatto Tony Cairoli che dopo il mezzo disastro di gara 1, ottavo dopo una caduta, ha corso fisicamente menomato terminando solo sesto la rivincita. Adesso Herlings sale a 58 punti di vantaggio, oltre un GP sui quattro che restano da disputare.

CAIROLI INFORTUNATO – La rovinosa caduta di gara 1, all’atterraggio da un salto, ha provocato forte dolore al ginocchio destro di Tony, partito in condizioni menomate e non in grado di provare a tenere il ritmo dello scatenato Herlings. Che invece viaggia con il vento in poppa: ormai pare che più nessuno possa strappargli la prima corona iridata nella MXGP, dopo le tre già conquistate in MX2. Nella classifica combinata del GP Svizzera secondo posto del francese Romain Febvre (Yamaha) davanti al belga Clement Desalle (Kawasaki). 13. posizione per Alessandro Lupino (Kawasaki).

MX2, ANCORA PRADO – Vincendo gara 2, Jorge Prado (KTM) si è aggiudicata la MX2 (Mondiale Under 23) beffando il compagno di marca, il lettone Paul Jonass. Nessun cambiamento al vertice del Mondiale con Prado ancora in testa. Italiani: 9. Michele Cervellin (Honda), 19. Simone Furlotti (Yamaha).

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

MXGP: tempi di recupero incerti per Jeffrey Herlings

Supersport Phillip Island Prove 3: Alfonso Coppola fermato

Superbike Phillip Island Prove 3: Bautista e Ducati nell’iperspazio