MXGP Portogallo, Qualifiche: Tony Cairoli 2° dietro a Herlings

Ad Agueda Jeffrey Herlings vince la gara di qualifica battendo Tony Cairoli e Romain Febvre. Domenica gare in diretta su Corsedimoto alle 15 e alle 18.

14 aprile 2018 - 16:43

La gara di qualifica svoltasi ad Agueda è stata un emozionante antipasto per i fans presenti in circuito, che hanno potuto assistere a un nuovo duello tra Tony Cairoli e Jeffrey Herlings. Alla fine a prevalere è stato il pilota olandese, che al traguardo ha preceduto Cairoli e Romain Febvre. Le due gare si svolgeranno domenica 15 aprile alle 15:00 e alle 18:00.

LA QUALIFICA – All’inizio Cairoli si è portato in testa superando Jeffrey Herlings e ha poi messo un gap di circa un secondo tra lui e il pilota olandese, mentre Jeremy van Horebeek abbandonava subito la contesa per una caduta. Successivamente il vantaggio del pilota siciliano è rimasto attorno al secondo e mezzo fino a quando, a pochi minuti dal termine, Herlings ha ripreso Cairoli per poi superarlo e portarsi in testa. TC222 ha poi perso ulteriore terreno dal compagno di squadra anche a causa di alcuni errori e dietro di lui si è fatto sotto il Campione del Mondo MXGP 2015 Romain Febvre. Nel finale Cairoli e Febvre hanno accorciato le distanze da Herlings, ma l’olandese è comunque riuscito a tagliare il traguardo davanti a tutti.

DIRETTA CORSEDIMOTO – Le due gare del Mondiale MXGP ad Agueda prenderanno il via alle 15:00 e alle 18:00 e, così come tutta la stagione 2018, sarà possibile seguirle in diretta su Corsedimoto.

[fnc_embed]<div style=“height:0;padding-bottom:56.25%;position:relative;”> <iframe src=”http://www.mxgp-tv.com/embed/next?ref=corsedimoto&width=100%25″ width=”100%” height=”100%” style=”border:0;left:0;position:absolute;top:0;” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe> </div>[/fnc_embed]

MX2 – La gara di qualifica della MX2 è stata vinta dallo spagnolo Jorge Prado. Il pilota del team Red Bull KTM Factory Racing Team ha confermato nuovamente di essersi ripreso dopo un inizio di stagione non proprio esaltante e al traguardo ha preceduto Thomas Kjer Olsen e Jed Beaton, col leader del campionato (nonché Campione in carica) Pauls Jonass a seguire in quarta posizione. Positiva la performance di Michele Cervellin (7°) e anche quella di Samuele Bernardini (12°) e Simone Furlotti (17°).

Photo Credit: MXGP

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, sindrome compartimentale: Dovizioso e Rossi destini diversi

Marco Melandri, adesso hanno paura di lui?

Chaz Davies, crisi infinita: “Così è frustrante”