Superbike: Thitipong Warokorn, 6 vertebre rotte ma è già in piedi

Thitipong Warokorn ha riportato serie lesioni nell'incidente durante il round Mondiale a Buriram. Ma è già in piedi

24 marzo 2019 - 16:17

Thitipong Warokorn è già in piedi. Il pilota thailandese, 29 anni, è rimasto vittima di un grave incidente durante il settimo giro della gara sprint del round del Mondiale a Buriram, lo scorso 17 marzo. Dall’ospedale di Bangkok dov’è ricoverato giungono buone notizie anche se le conseguenze del pauroso volo alla curva tre sono state più gravi di quanto annunciato dagli organizzatori all’indomani dell’incidente. Thitipong Warokorn ha sei vertebre rotte, non solo due, per fortuna senza interessamento del midollo spinale. Nel violento impatto il pilota di Kawasaki Thailandia ha subìto anche la frattura di due costole.

“E’ allegro, come sempre”

A riferire sulle condizioni di Warokorn è stato il giornalista Barry Russell, professionista che segue tutti i round dell’ARRC (Asia Road Racing Championship). Russell ha avuto modo di incontrare Warokorn direttamente in ospedale. “E’ un buono spirito, allegro come sempre, anche se l’incidente è stato di una certa gravità.” Thitipong Warokorn è leader della neonata ASB1000, la Superbike asiatica, dopo il round d’apertura disputato a Sepang, Malesia. La prossima prova di correrà il 28 aprile a Bend, in Australia.

Foto: Barry Russell

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: “Jonathan Rea ora ha un avversario al suo livello”

Alvaro Bautista, come fai? Il nuovo fenomeno ai raggi X

Superbike: Ducati gira a Imola con Bautista e Davies il 24 aprile