Supersport: Gabriele Ruiu correrà col team Lorini Honda

Saltato l'accordo con Pedercini Racing per correre in Superbike, Gabriele Ruiu debutterà in Supersport col team Lorini Honda (ora Gemar Ciociaria Corse).

21 gennaio 2019 - 10:33

La sua presenza nella entry list provvisoria rilasciata l’11 gennaio scorso era già un indizio importante, ma ora è ufficiale: Gabriele Ruiu parteciperà al Mondiale Supersport 2019 con la Honda del team Gemar Ciociaria Corse, nuova denominazione del team Lorini Honda. Ruiu affiancherà il connazionale Alfonso Coppola e la stagione che inizierà tra un mese a Phillip Island sarà per lui la prima in un campionato del mondo.

19 anni il prossimo 16 maggio, Ruiu avrebbe dovuto prendere parte al Mondiale Superbike col team Pedercini Racing, ma un’incomprensione legata agli accordi economici per la stagione 2018 (che ha visto Ruiu correre nell’Europeo Superstock 1000 e sostituire Yonny Hernández a San Juan e Losail, sempre con la squadra mantovana) ha impedito che il tutto di concretizzasse. Ruiu avrebbe dovuto prendere parte al Mondiale Superbike già nel 2018 col team Grillini Suzuki, ma l’arresto del titolare Andrea Grillini aveva costretto il giovane romano a ripiegare sulla Superstock, dove ha poi ottenuto punti in tutte le gare, svariati risultati nella top 10 e l’ottavo posto finale con la Kawasaki del team Pedercini Racing.

Ora per Ruiu, che ha anche corso con buoni risultati nel CEV Moto2 nel biennio 2015/2016, arriva l’opportunità di correre nel Mondiale Supersport col team Gemar Ciociaria Corse dei fratelli Livio e Vincenzo Lorini, che gli affiderà una Honda CBR600RR datata, ma ancora competitiva. Il romano ha confermato questa nuova collaborazione attraverso un post sulla sua pagina Facebook: “Sono contento di aver trovato l’accordo col team Gemar Ciociaria Corse. Ho capito subito che i due fratelli Livio e Vincenzo (Lorini) vivono di passione per le due ruote e per me è molto importante. La Supersport è una categoria combattutissima e saremo tutti molto vicini, ma sono sicuro che saremo molto competitivi e ci toglieremo molte soddisfazioni. Non vedo l’ora di provare la CBR ed iniziare questa nuova avventura nel Campionato del Mondo“.

 

Click here to read the full article in English on Bikeandrace.com

 

Photo Credit: Coen Vleugels

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Markus Schramm “BMW, è un ritorno fantastico”

MotoGP, Maverick Vinales: “Quanto hanno migliorato Honda e Ducati?”

Supercross: gli orari della “Triple Crown” di Detroit