Il motociclismo piange Anthony Delhalle, fatale incidente a Nogaro

Il pluri-Campione del Mondo Endurance Anthony Delhalle ha perso la vita in seguito ad un drammatico incidente nel corso di un test privato a Nogaro.

9 marzo 2017 - 12:57

Il Mondiale Endurance e l’universo del motociclismo piange la scomparsa di un grande Campione della specialità. In seguito ad un drammatico incidente registratosi questa mattina al Circuito di Nogaro in occasione di un Test privato con la Suzuki GSX-R 1000 della S.E.R.T. per il FIM EWC 2017, Anthony Delhalle ha perso la vita. Otto volte Campione del Mondo Endurance (5 nell’assoluta EWC, 3 di classe Superstock), il forte pilota francese non ce l’ha fatta e lascerà un vuoto incolmabile nella specialità.

Nel corso degli anni diventato a tutti gli effetti “pound for pound” il miglior pilota delle corse di durata per velocità e gestione, Delhalle ha raccolto un palmares invidiabile nell’Endurance, secondo solo al suo storico compagno di equipaggio all’imbattibile team Suzuki S.E.R.T., Vincent Philippe.

Nato l’11 gennaio 1982 a Chartres, nell’Endurance ha militato dal 2006 conquistando subito la vittoria di classe Superstock al Bol d’Or con lo Junior Team LMS Suzuki. Con la compagine di Damien Saulnier si è successivamente laureato Campione del Mondo di classe Stock nel 2007, centrando i titoli anche nel 2008 e 2009 con il Q.E.R.T., acronimo del Qatar Endurance Racing Team.

Promosso in Suzuki S.E.R.T. a partire dalla stagione 2011, in pochi anni ha raccolto un palmares sensazionale: 5 titoli mondiali (2011, 2012, 2013, 2015, 2016) su 6, 2 vittorie al Bol d’Or (l’ultima lo scorso mese di settembre) ed altrettante alla 24 Heures Moto Le Mans. Parallelamente ha disputato anche qualche gara nel Mondiale Moto2 grazie al QMMF Racing Team e, più recentemente, ha ben figurato nel CEV Superbike con una Suzuki GSX-R 1000 del JEG Racing, salendo a più riprese sul podio.

Delhalle con la Suzuki S.E.R.T., oltre che GMT94 Yamaha, era a Nogaro per una sessione di Test in vista della 24 ore di Le Mans del 15-16 aprile prossimi. In seguito all’incidente è stato trasportato d’urgenza in Ospedale, ma non c’è stato nulla da fare. Anthony lascia la compagna Jessie e le sue due figlie Sophia e Andrea.. e senza parole tutto il circus del Mondiale Endurance.

Anthony Delhalle, il nostro ricordo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Superbike: Buon giorno Imola, Alvaro Bautista oggi in pista

MXGP: Honda, questione di differenze

FIM CEV Repsol: Moto2 e Moto3 di scena a Valencia