BSB: Alex Lowes sostituirà Stuart Easton da Thruxton

Con la MSS Colchester Kawasaki il leader della "Evo"

23 maggio 2011 - 22:59

Tutto secondo previsioni. Stuart Easton, sfortunato protagonista di un drammatico incidente nelle prove della North West 200 dove ha rimediato diverse fratture che, a questo punto, dovrebbero tenerlo fuori per tutta la stagione 2011, sarà sostituito a partire dalla tappa di Thruxton del British Superbike da Alex Lowes, nuovo acquisto del team MSS Colchester Kawasaki accanto al riconfermato Gary Mason.

La notizia, “rumoreggiata” nei scorsi giorni, è stata confermata dal titolare della squadra Nick Morgan che ha deciso di ingaggiare il giovane pilota britannico rimasto clamorosamente a piedi a seguito del divorzio con il Team WFR.

Dominatore della classe “Evo” con 5 vittorie ed un secondo posto in 6 gare, Alex Lowes era già nella rosa di candidati per affiancare Easton quest’anno con MSS Colchester Kawasaki, tanto da provare la Ninja ZX-10R (versione 2010) nel novembre scorso a Mallory Park. La formazione di riferimento Kawasaki Motors UK scelse di puntare sulla riconferma di Gary Mason, ma adesso il nome di Lowes è tornato d’attualità.

Per me è una situazione strana“, spiega Alex Lowes, “perchè è vero che volevo guadagnarmi una moto nel BSB, ma non in questa maniera. Per me correre con MSS Colchester Kawasaki è una grande opportunità, ma non posso che pensare a Stuart in questo momento: spero recuperi presto perchè per noi giovani piloti è sempre stato d’aiuto ed è il legittimo titolare di questa moto che ha portato a dei risultati straordinari in queste prime gare“.

Per Stuart Easton a questo punto è difficile parlare di tempi certi di recupero, anche se Nick Morgan ha parlato di “Progressi sorprendenti” dalla frattura del femore sinistro, del bacino, della gamba destra e del coccige.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Francesco Guidotti: “Le priorità Pramac? Pecco e Miller. Ma Jack…”

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Non posso lottare con Marquez”

Eugene Laverty: “Tenterò il rientro a Misano”