ASBK: il nuovo regolamento tecnico dell’Australian Superbike 2015

Le novità studiate da MA

2 febbraio 2015 - 3:09

La prima stagione sotto l’egidia di Motorcycling Australia (nuovo promoter ed organizzatore) dell’Australian Superbike presenta diverse novità per quanto concerne il regolamento tecnico della categoria. Avvicinandosi sempre più ad uniformarsi alla regolamentazione del WSBK per via del recente accordo di partnership con Dorna Sports, l’ASBK 2015 non si discosterà dalle normative precedentemente in vigore, pur con diversi accorgimenti volti a valorizzare la top class del motociclismo australiano, qui di seguito riportati. Moto ammesse al via – Il modello di serie deve esser regolarmente commercializzato in Australia – In Australia devono esser stati importati almeno 20 esemplari del modello di serie dalla casa costruttrice o da un suo importatore ufficialmente riconosciuto Regolamento tecnico – Per le 2/3 cilindri prevista una cilindrata massima di 1300cc (via libera alla Ducati 1299 Panigale), restano a 1000cc le 4 cilindri – Peso minimo di 168kg per le 4 cilindri, 172kg per le 2/3 cilindri. Tolleranza dell’1 %. – Valvole e testate possono esser sostituite rispetto al modello di serie, ma con parti omologate dal costruttore di ugual peso

– Permessa l’adozione dell’ammortizzatore di sterzo – Possono esser sostituiti con elementi non fabbricati dalla casa costruttrici freni, pastiglie, dischi freno aftermarket, carenatura (pur mantenendo dimensioni e forma del modello originale), staffe per carenature, albero a camme, fermi e molle valvole, dischi frizione, candele, centralina ECU se omologata da MA – Sospensione anteriore, molle e ammortizzatori, forcella possono esser sostituite/modificate rispetto al modello di serie, ma l’aspetto esterno deve restare immutato rispetto a quest’ultiima versione – Permesse ogni modifica all’ammortizzatore posteriore

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP 2022-2026: i 4 punti Dorna per il futuro

BSB Donington Prove 2: Keith Farmer (BMW) davanti alle Ducati

Moto2: Somkiat Chantra operato, al Mugello c’è Teppei Nagoe