American Superbike: la situazione dopo la tappa di Sonoma

Zemke resta leader, Hayes torna in corsa

20 maggio 2010 - 3:06

Senza più Mat Mladin l’American Superbike si scopre come un campionato combattuto ed imprevedibile, con almeno cinque chiari e certi pretendenti al titolo. Dopo l’appuntamento all’Infineon Raceway di Sears Point in Sonoma troviamo una classifica sempre più corta, con un poker di protagonisti in pochi punti ed un quinto poco staccato.

Al comando “resiste” (terminologia appropriata) Jake Zemke con la Suzuki del team di Michael Jordan, che ha salvato i danni con qualche piazzamento e riesce a confermarsi leader grazie allo straordinario inizio di stagione con la doppietta di Daytona. Zemke a 178 punti, solo quattro di vantaggio su Tommy Hayden con la prima delle due Suzuki ufficiali Yoshimura.

L’ex campione dell’AMA Supersport e Superstock precede Josh Hayes, tornato prepotentemente in corsa per il titolo complice il dominio di Sonoma. Il pilota Graves Yamaha è a quota 170 scavalcando Blake Young, rimasto fermo a 162, con Larry Pegram quinto a 134 seguito da Ben Bostrom, 120.

Come si può evincere l’American Superbike quest’anno è più aperta che mai con 4 piloti in 16 punti ed il pronostico per il prossimo evento di Road America sul circuito di Elkhart Lake quasi impossibile.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: sempre Beaubier, brutto crash di Lewis

MotoAmerica

MotoAmerica Road Atlanta: Beaubier domina Gara 1

biesiekirski moto2

Moto2, ‘esordio’ alternativo per Biesiekirski: test a Barcellona con SAG Team