Suzuki GSX-S1000F ABS

Suzuki GSX-S1000F ABS

Svelata la nuova GSX-S1000F per il 2016

Commenta per primo!

Affilato e accattivante, il design della nuova GSX-S1000F ABS è sviluppato per creare un giusto mix di sportività e praticità: le linee sono contraddistinte da dimensioni compatte e muscolose, avviluppate in una carenatura che trasferisce all’osservatore un immediato family feeling con le supersport della Casa. Il cupolino, dominato dal doppio faro e dalle luci di posizione a LED, fende l’aria per assicurare al pilota la massima protezione nei tratti di strada più veloci, sollevando spalle, testa e braccia dalla gestione del carico aerodinamico. Rispetto alla GSX-R1000, l’ampio manubrio in alluminio Renthal Fatbar è posizionato 165,4 mm più alto e arretrato di 72 mm, permettendo una posizione del busto più eretta e rilassante che non affatica i polsi del pilota. Le pedane poggiapiedi sono posizionate 23,8 mm più in basso, e beneficiano di un avanzamento di 32 mm a tutto vantaggio di un posizionamento degli arti inferiori adatto anche alle lunghe percorrenze. La compatta strumentazione riserva al guidatore una visione completa delle informazioni di viaggio, tramite uno schermo LCD estremamente funzionale, regolabile nell’intensità luminosa (per adattarsi alle diverse condizioni di luce) ed immediato nella consultazione. I 214 kg di peso in ordine di marcia restituiscono immediatamente l’idea dell’enorme sforzo progettuale che ha portato allo sviluppo della nuova GSX-S1000F ABS. Il contenimentodella massa è, infatti, una delle prerogative fondamentali nel conseguimento dell’estrema maneggevolezza e nella facilità di guida ricercati dai tecnici Suzuki per la nuova Street Sport. A questo valore si aggiunge un’altezza sella contenuta in appena 810 mm, voluto per assicurare ad ogni utente un feeling istantaneo con la moto. Il compatto telaio a doppio trave in alluminio è strettamente derivato da quello della superbike GSX-R1000, per offrire caratteristiche di rigidità e precisione da vera supersport. A questo elemento è collegato il forcellone, anch’esso in alluminio e identico a quello adottato sulla maxi quattro cilindri di Hamamatsu. Con un interasse di soli 1.460 mm, la struttura assicura alla GSX-S1000F ABS un carattere estremamente dinamico e intuitivo, condizione indispensabile per rendere la nuova street sport un fulmine tra i tornanti e assicurare al pilota un controllo totale. Per unire a queste peculiarità sportive un’elevata resa su strada e nelle situazioni di guida meno impegnative, i tecnici Suzuki non sono scesi a compromessi: la forcella Kayaba upside-down da 43 mm completamente regolabile ed il monoammortizzatore posteriore (con possibilità di regolazione in estensione e precarico molla) assicurano ad ogni pilota di trovare il set-up ideale, alla ricerca del massimo comfort oppure per sfruttare a fondo le prestazioni del motore e della ciclistica. Le pinze freno Brembo radiali a 4 pistoncini (le stesse impiegate sulla superbike GSX-R1000) sono accoppiate ad un doppio disco anteriore da 310 mm e lavorano in sintonia con il sistema ABS Bosch di serie, a garanzia della necessaria sicurezza anche nelle condizioni di impiego più gravose. Inserito nel telaio della nuova GSX-S1000F ABS pulsa il 4 cilindri in linea da 999 cc della serie GSX-R 1000 K5:un motore già Campione del Mondo Superbike, sul quale i tecnici Suzuki sono intervenuti al fine di irrobustire le doti di coppia ai bassi e medi regimi, esaltando la progressività lungo tutto l’arco di erogazione. Rispetto all’unità GSX-R1000 sono nuovi i pistoni, ora più leggeri del 3%, ed il profilo degli alberi a camme, sviluppati per ottenere il miglior rendimento nell’impiego stradale. Raffreddamento ed efficienza termica sono stati ottimizzati grazie a numerosi interventi di dettaglio, tra cui il rivestimento dei cilindri SCEM (Suzuki Composite Electrochemical Material) che riduce gli attriti tra i componenti, e l’adozione di un nuovo impianto di scarico 4-2-1 con valvola elettronica SET (Suzuki Exhaust Tuning), dotato di un corto terminale di scarico dal sound pieno e coinvolgente. L’insieme di questi interventi si traduce in una potenza massima pari a 107 kW/10.000 giri (146 CV) e ben 106 Nm/9.500 giri di coppia, per una guida elettrizzante tra le curve e nei tratti veloci quanto fluida e sfruttabile anche nell’impiego meno esasperato e nel turismo. La nuova GSX-S1000F ABS adotta un innovativo sistema elettronico di controllo della trazione, impostabile su tre differenti livelli di intervento ed eventualmente escludibile. Grazie a 5 differenti sensori di controllo, la centralina monitora 250 volte al secondo la posizione del cambio e del comando del gas, i giri motore e i dati provenienti dalle ruote, calibrando la coppia motrice in funzione delle reali situazioni di aderenza. Questa tecnologia è stata sviluppata per assicurare al pilota elevata sicurezza, contribuendo ad esaltare il feeling con la moto in ogni condizione di guida. Con la nuova GSX-S1000F ABS, Suzuki propone agli appassionati un modo nuovo di concepire le maxi sportive: prestazioni ed handling da Superbike per una guida esaltante, comfort e protezione per godere ogni istante in sella.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy