MotoGP: Yamaha 2010, le parole di Spies e Toseland

MotoGP: Yamaha 2010, le parole di Spies e Toseland

Parlano i protagonisti dei team Yamaha 2010

Commenta per primo!

Oggi la Yamaha con un doppio comunicato stampa ha ufficializzato, in un sol colpo, la formazione definitiva dei team di MotoGP e Superbike per la prossima stagione. Ben Spies passerà alla top class, mentre tra le derivate di serie tornerà il due volte campione del mondo James Toseland, che sarà affiancato al team ufficiale Yamaha Sterilgarda da Cal Crutchlow. Doveroso sentire quindi l’opinione dei diretti interessati a cominciare da Ben Spies, che nella prossima stagione debutterà in una stagione intera in MotoGP dopo le precedenti gare disputate nel 2008 con la Suzuki (tre in tutto: Donington Park, Laguna Seca, Indianapolis).

Desidero ringraziare la Yamaha per la loro fiducia, mi hanno davvero trattato come un Re! Recentemente la Yamaha mi ha concesso di definire il contratto per le prossime due stagioni, con il programma nel WSBK 2010 ed il passaggio in MotoGP nel 2011. Da Indianapolis ho tuttavia pensato di anticipare il tutto al prossimo anno: non è stata una decisione facile, è fantastico lavorare per il Yamaha World Superbike Team e con persone come Massimo “Maio” Meregalli. Mi sono divertito quest’anno nel mondiale Superbike, devo ringraziare l’organizzatore Infront anche nella persona di Paolo Ciabatti. Ora davanti a me ho due sfide, provare a vincere il mondiale e poi passare in MotoGP. Hervè Poncharal, titolare Yamaha Tech 3, mi ha mostrato tutto il suo sostegno per passare in MotoGP, accettando di correre per il suo team con il mio capotecnico Tom Houseworth e Gregory Wood, due persone con cui lavoro sin dai tempi AMA. Spero per il 2010 di fare una buona stagione, lottare per restare attorno la 6°-8° posizione, questo è il mio obbiettivo in un campionato di assoluto livello“.

Protagonista dello “scambio” sull’asse MotoGP-Superbike sarà anche James Toseland, che farà il suo ritorno tra le derivate di serie dopo i titoli conquistati nel 2004 (Ducati) e 2007 (Honda). “Giacomino” potrebbe esser il primo pilota a vincere un campionato in Superbike con tre diversi costruttori.

Non vedo l’ora di tornare in Superbike, voglio dimostrare di esser ancora quel pilota in grado di vincere titoli mondiali. Ovviamente c’è una certa delusione per aver perso la mia opportunità in MotoGP, penso che potesse esser ancora affrontata, ma la Yamaha YZF R1 ha dimostrato di essere una delle moto più forti del WSBK e conosco molti ragazzi della squadra, quindi riprenderò da dove ho lasciato e cercherò di dare il mio 100 % per raggiungere buoni risultati. In Superbike avevo diverse opzioni, ma il modo in cui sono stato trattato in Yamaha mi ha convinto a restare con loro: mi hanno dato una grande opportunità in MotoGP, quest’anno Ben (Spies) sta facendo benissimo e spero di continuare il successo di Yamaha nel Mondiale Superbike“.

Al fianco di James Toseland ci sarà un altro pilota britannico, quel Cal Crutchlow mattatore del Mondiale Supersport 2009, che ha già una discreta esperienza in Superbike avendo corso nel BSB e qualche gara lo scorso anno come wild-card riuscendo anche a ottenere un podio con la Honda HM Plant.

Sono felice di poter restare con Yamaha. Questo sarà il mio secondo anno di contratto, dopo il primo in Supersport. Salire in Superbike sarà una grande sfida, non vedo l’ora di farlo e ho intenzione di lavorar nel migliore dei modi. Per me sarà fantastico continuare con Yamaha anche per il 2010“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy