Troy Bayliss torna alle corse, a tempo pieno!

Troy Bayliss torna alle corse, a tempo pieno!

Il tre volte campione del mondo Superbike correrà il campionato australiano con la Ducati schierata dal suo stesso team

1 Commento
Troy Bayliss

A 48 anni suonati Troy Bayliss torna a correre,  sul serio. Disputerà l’intero campionato australiano Superbike, e non si tratta di una voce, è tutto vero. Lo ha confermato lo stesso Troy.

Il Mitico australiano, oggi 48enne, guiderà la Ducati Panigale 1299 Final Edition schierata dal suo team, DesmoSport Ducati, la stessa struttura che due anni orsono ha lanciato Mike Jones.

Bayliss riparte da dove era cominciata la sua carriera, cioè dalla serie nazionale cui aveva partecipato nel 1996 con la Kawasaki, concludendo al terzo posto, e la stagione successiva con la Suzuki, finendo secondo. Poi aveva spiccato il volo, sulle ali della Ducati,  trionfando prima nel British Superbike (1999) e poi per tre volte nel Mondiale: 2001, 2006 e 2008. Nella sua carriera ha disputato 159 corse, vincendone 52. Bayliss ha gareggiato anche in MotoGP, per quattro stagioni, con Honda e Ducati. Con un unico, ma mitico successo nel 2006 a Valencia, da wild card, unico pilota della storia ad aver vinto nella stessa stagione l’iride Superbike e una gara della top class.

E’ successo tutto quando si è fatto male il mio pilota titolare (Callum Spriggs, ndr). In primo momento ho pensato che fosse un errore rientrare, pensavo di dare fiducia ad un altro giovane” ha dichiarato lo stesso Bayliss. “Poi ci ho ripensato: perchè no? Da qualche tempo ho ripreso ad  allenarmi con costanza, soprattutto con moto di 300 di cilindrata. Devo ancora lavorare molto sul piano della forma fisica, ma sarò pronto per l’inizio della stagione, l’obiettivo è conquistare il titolo australiano che non ho mai festeggiato.

Bayliss si è ritirato a fine 2008, da campione del Mondo, salvo rientrare per due apparizioni cameo nel Mondiale 2015, in Austraila e Thailandia, in sostituzione dell’infortunato Davide Giugliano.  Terminò 13° e 16° le due manche di Phillip Island, e 9° e 11° quelle di Buriram. Rivederlo in pista fù un’emozione grandissima per gli appassionati di tutto il mondo, aldilà del risultato della pista non esaltante. Adesso si ricomincia. In bocca al lupo Troy!

Il campionato australiano Superbike parte il 24-25 febbraio da Phillip Island, in concomitanza con l’apertura del Mondiale. Primo impegno ufficiale per Bayliss saranno i test di gruppo programmati il 30-31 gennaio sullo stesso tracciato del Victoria.

Per una strana coincidenza, il giorno prima aveva annunciato il proprio rientro alle corse anche Michel Fabrizio, che di Troy Bayliss è stato compagno di squadra nel 2008 in Ducati ufficiale Superbke. Il pilota romano però ha “solo” 33 anni ed è fermo da tre stagioni.

Troy Bayliss: quella birra in spiaggia può attendere

Anche Michel Fabrizio torna alle corse 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. l.zecchin_417 - 1 mese fa

    Bene bene sono tifoso Ducati e fans sfegatato dei piloti Australiani che tante gioie ci hanno dato Troy e Stoner da soli sono le icone che meglio
    si identificano e incarnano i Ducatisti con la loro passione
    intanto non sapevo che la si puo’ correre con un 1300 aperto nel mondiale un 1200 strozzato e te lo fai bastare detto questo tiro fuori dalla polvere la GUZZI MAGNI 1200 E MI ISCRIVO ANCHIO la sola idea di condividere una gara con questo campione mi fa’ ridere anche non vi dico cosa….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy